Comunicati.net - Comunicati pubblicati - Varie Comunicati.net - Comunicati pubblicati - Varie Thu, 19 Apr 2018 21:26:38 +0200 Zend_Feed_Writer 1.12.20 (http://framework.zend.com) http://content.comunicati.net/comunicati/arte/varie/1 Consulenze di ayurveda con il dr. Pankaj Naram e dr Giovanni Brincivalli a Milano Wed, 18 Apr 2018 09:44:34 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/arte/varie/476577.html http://content.comunicati.net/comunicati/arte/varie/476577.html ayurvedic doa ayurvedic doa CONSULENZE AYURVEDICHE CON IL Dr. Giovanni Brincivalli e DR PANKAJ NARAM

Martedi 15 magggio 2018

Via del Fusaro 3 Milano c/o Dharam Centre ( sona Piazza Piemonte/viale Washington/ viale Sardegna)

Vicino MM 1 Washington – Pagano

Evento eccezionale per il nord Italia. Il famoso medico ayurvedico, dr Pankaj Naram sarà a Milano martedi 15 maggio 2018
Nell’occasione sarà disponibile per consulenze ayurvediche. In coll. con lo staff di Indiaworld e al dott. Giovanni Brincivalli


Il dr. Pankaj Naram, medico ayurvedico , con il Dalai Lama e Nelson Mandela

Il Dr Pankaj Naram medico ayurvedico indiano
E’ il medico personale del Dalai Lama. E’ il dottore indiano che per anni ha avuto in cura il malandato, generosissimo cuore di Madre Teresa di Calcutta. Col metodo della Nadivijnanan, la trimillenaria arte della lettura del polso, il celebre guru mondiale della medicina ayurvedica cura ogni giorno nel suo studio di Mumbai circa 400 persone afflitte da problemi di ogni tipo: dal diabete alla colite, dall’artrosi dall’Aids all’arteriosclerosi fino all’asma e alla sterilità.

AYURVEDIC DOA
SCUOLA AYURVEDA E DISCIPLINE OLISTICHE
Via Tuberose 14- Milano
Via del Fusaro 3 - Milano
Tel: Cell. 338.6141980 - Pietro

http://www.il-massaggio.com/ayurveda-con-il-dr-pankaj-naram.html

]]>
Arredamento Conviviale Coreano: “Constancy and Change in Korean Craft 2018” Mon, 16 Apr 2018 17:10:22 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/arte/varie/476355.html http://content.comunicati.net/comunicati/arte/varie/476355.html 20TaskForceItaly 20TaskForceItaly La modernizzazione dei tradizionali mobili coreani trae ispirazione dal concetto estetico di ‘The Simple yet not shabby, the splendid yet not luxury
‘Semplice, ma attento ai dettagli, sontuoso senza essere di lusso’

Milano, 16 aprile 2018 – Il Ministero della Cultura, Sport e Turismo della Repubblica della Corea – “MCST” (Ministro Do Jongwhan), in collaborazione con Korea Craft & Design Foundation – “KCDF” (Direttore Choi Byung-hoon), presenta la mostra intitolata “Constancy and Change in Korean Craft 2018” alla Triennale Design Museum di Milano.

La mostra, che si terrà durante la Milano Design Week 2018 (dal 17 al 22 aprile), presenta l’arredamento contemporaneo coreano, ispirato dal concetto estetico coreano di ‘The Simple yet not shabby, the splendid yet not luxury’, che esprime semplice, ma attento ai dettagli, sontuoso senza essere di lusso.

In mostra saranno esposti 25 manufatti di 34 artisti contemporanei, che presentano mobili tradizionali e moderni come gli Yakjang (cassette dei medicinali), i Sabang-Takja (tavola in quattro direzioni), i Soban (tavolino portatile da pranzo) per introdurre agli europei le varie forme artistiche nella quotidianità sulla base della filosofia e dall’estetica tradizionale coreane.

Questa mostra è un frutto della collaborazione tra artigiani e designer nelle varie discipline della tradizione coreana. Il lavoro dimostra pienamente lo spirito di “Constancy & Change”, combinando la sensibilità dei giovani designer con l’artigianalità dei maestri.

Lo spazio espositivo racconta il processo della trasformazione dei materiali naturali attraverso le mani degli artigiani, creando un’atmosfera da sogno come se le opere fossero fuse in una nuvola velata di nebbia poiché le materie prime di tutte le opere esposte provengono dalla natura.

Il Responsabile dell’Ufficio Politica Culturale e Artistica del MCST ha annunciato il suo appoggio a continuare l’esperienza anche in futuro: “Dalla Design Week del 2013 MCST e KCDF espongono a Milano le eccellenti opere artigianali coreane, riscuotendo sempre molto successo. Ma vogliamo andare avanti.


Anche nei prossimi anni cercheremo di fare del nostro meglio per far conoscere e mostrare il valore della cultura e dell’artigianato tradizionale coreano e costruire la base per l’espansione dell’industria artigianale verso il design mondiale”.

 

Fonte:  Korea Craft & Design Foundation

]]>
Dotmedia seguirà la comunicazione per il Millenario dell'Abbazia di San Miniato a Monte Mon, 16 Apr 2018 12:53:19 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/arte/varie/476337.html http://content.comunicati.net/comunicati/arte/varie/476337.html PressDotmedia PressDotmedia  

Dotmedia, la web agency guidata dal CEO Davide Bacarella, seguirà la comunicazione per il Millenario dell’Abbazia di San Miniato al Monte, a Firenze, da aprile 2018 ad aprile 2019.

L’Abbazia festeggerà con una serie di eventi, incontri e presentazioni i suoi mille anni, aprendo le porte a tutta la comunità.

Per l’occasione Dotmedia è stata incaricata di sviluppare un progetto creativo che ha visto la realizzazione di un nuovo logo e un nuovo sito web, un portale eventi e un’app dedicata al Millenario.

Il logo nasce dalla stilizzazione dello zodiaco pavimentale in marmo situato nella navata centrale dell’Abbazia. È uno dei simboli più carismatici e identificativi di tutta la sua architettura, capace di esprimere, anche se in miniatura, il profondo rapporto fra l’essere umano, il divino e il moto del sole.

La parte centrale è isolata dal disegno complessivo e si colora dei toni che ricordano l’abbazia. L’avorio e le sfumature tra blu e verde del marmo, il rosso e l’oro del mosaico e infine l’azzurro del cielo, che delinea la facciata. Per il Millenario è stato pensato anche una versione del logo dedicata, che verrà utilizzata durante le celebrazioni e in tutti gli eventi collegati.

Oltre a una identità visiva totalmente rinnovata, Dotmedia ha realizzato il nuovo sito web che racconta nelle pagine scritte da padre Bernardo la vita dei monaci all’Abbazia di San Miniato a Monte, descrivendo la storia e l’arte della basilica, la vita monastica e le attività dei monaci.

Strettamente legati al Millenario sono il portale e l’app. Gli utenti potranno consultare tutto il programma dell’anno di celebrazioni, conoscere tutte le personalità e gli ospiti che interverranno.

Per info e stampa: info@dotmedia.it

 

]]>
Durante la Design Week si inaugura il nuovo concept store Il Salotto di Milano in via della Spiga Sun, 15 Apr 2018 20:32:03 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/arte/varie/476272.html http://content.comunicati.net/comunicati/arte/varie/476272.html Manuela Caminada Manuela Caminada Il "Salotto di Milano", è uno spazio elegante, creativo e innovativo, ideato per offrire alle firme più importanti di ogni settore un ricercato e originale contesto che sappia valorizzare la moda, l’arte, il design, il food.

Situato al terzo piano di Via della Spiga 2, prestigioso palazzo nella lussuosa arteria dello shopping più esclusivo del quadrilatero milanese, verrà inaugurato ufficialmente in occasione della Design Week 2018. ln 'occasione, il concept store darà particolare risalto all'estro del made in Italy, ai suoi marchi d’arredo e agli oggetti d’arte, ambientati in un allestimento "fashion & hi-tech" di forte appeal internazionale.

In "vetrina", in un contesto affascinante realizzato dall'Interior Designer Susanna Fazioni e con la Direzione Artistica di Giovanna Repossi, pezzi di modernariato di Roberta e Basta, opere d'autore di Manuela Carrano (arte su muro e quadri), Francesco De Molfetta (oggetti d’arte), Luca Sacchetti (Kiss chaise longue), Damiano Spelta (Xolez Matte Black) e Verteramo (Efesto Armoire, Lady Grace Armchair, Jewel Painting), Matteo Bracciali (elefantino blu).

 

Durante la kermesse del Design il Salotto di Milano sarà aperto dalle 11 alle 20 dal 18 al 22 Aprile. 

]]>
AIOP Protesi dentali non a norma: un grave rischio per la salute Fri, 13 Apr 2018 20:42:16 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/arte/varie/476224.html http://content.comunicati.net/comunicati/arte/varie/476224.html Rosario Muto Rosario Muto

Attenzione che i materiali dentali sono sempre prodotti chimici e per motivi prettamente di tutela salutare sia per gli operatori stessi e soprattutto perchè a contatto diretto con i tessuti biologici umani seguono una normativa europea detta CE 93/42 per cui il rilascio della certificazione di produzione da parte dell'odontotecnico non è una opzione ma è per il paziente un diritto, anzi il paziente ha diritto in preventivo prima di iniziare una qualsiasi terapia o dispositivo protesico di sapere, di conoscere trasparentemente e in periscritto un progetto tecnico con elencato tutte le possibilità di eventuali reazioni chimiche occulte, tutti i materiali utilizzati con tutte le schede tecniche e di sicurezza di ogni singolo materiale.
Lo dice soprattutto l'istituto superiore di sanità che ha recepito la normativa
NON E' UNA SCELTA MA E' UN DIRITTO DEL PAZIENTE
Il titanio, il cromo cobalto, la zirconia, il disilicato sono tossici e radioattivi, e i materiali plastici con tutte le resine sono tutti materiali tossici.

https://www.zz7.it/protesi-dentali-non-a-norma-un-grave-rischio-per-la-salute/

Protesi dentali non a norma: un grave rischio per la salute.
La DENTSPLAY è stata costretta dalla sanità californiana a dichiarare sulla scheda tecnica e di sicurezza del proprio cromo cobalto "Materiale altamente cancerogeno", visto che ormai tutti lavorano con il CAD CAM con il cromo cobalto, chi lo dichiara nel certificato di conformità?

Nessun testo alternativo automatico disponibile.

Per maggior informazioni in facebook :
ORRORI DENTALI INCOMPETENZE E MALAFEDE
 

 

E' finita la pacchia per tutti e come tutti dovranno avere per ogni se pur piccolo materiale la scheda tecnica e la scheda di sicurezza.
Gli odontoiatri dovranno preventivare ogni forma di possible reazione patologica occulta.

Gli odontotecnici dovranno preventivare ogni forma di possible reazione patologica occulta ai materiali utilizzati per la costruzione dei dispositivi e aggiungere alla certificazione di conformità tutte le schede tecniche e di sicurezza.
Le aziende produttirici e distributrici non potranno più redigere documenti dove dichiarano che non sono a conoscenza di eventualità.
Siamo arrivati al mio dunque, quello espresso dalla comunità europea a difesa della salute del consumatore.

 Tutti eludono la normativa europea.......quando l'odontotecnico rilascia il certificato di conformità segnala che il materiale è altamente cancerogeno?
Purtroppo no, la salute non interessa niente a nessuno.

]]>
A Las Jobas si “punta forte” sul Fuori Salone Thu, 12 Apr 2018 09:31:53 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/arte/varie/476005.html http://content.comunicati.net/comunicati/arte/varie/476005.html speedypress speedypress Il marketplace dei lavori “fighi” lancia una campagna per la grande kermesse del design: street party diffusa con musica live insieme a Guestar, performance di professioni non convenzionali e una open air gallery in partnership con i marchi di arredamento easy-luxury Aischa e di design City Scraps affidata ad un team di giovani designer.

 

 

Milano, 12 aprile 2018: A Las Jobas si “punta forte” sul Fuori Salone di Milano: in occasione della grande kermesse milanese del design, il marketplace dei lavori “fighi” e non convenzionali per i giovani fondato da Federico Pisanty e Matteo Petocchi lancia una campagna di marketing particolarmente originale e dirompente.

Innanzitutto, a confermare il claim “solo lavori fighi”, tramite il sito lasjobas.com è stato selezionato un team di giovani designer, coordinati da Alessandro Belometti del Politecnico di Milano, ai quali è stata affidata la creazione della linea “Open Gallery@FuoriSalone” in partnership con i marchi di arredamento easy-luxury Aischa e di design City Scraps. Ciò consentirà ad alcuni junior di esporre insieme ai big del design internazionale in occasione di un evento che richiama 400.000 visitatori in meno di una settimana.

Inoltre verrà realizzata una street party diffusa che consentirà a Las Jobas di presidiare per una sera (giovedì 19 aprile) le più importanti location dell’evento, con esibizioni live di musica, arte e design: Tortona (via Tortona), Brera (via San Marco), Cinque Vie (piazza Mentana), Magenta (via Terraggio) e Lambrate (via Ventura).

Spiega Federico Pisanty, co-fondatore di Las Jobas: «A un anno dalla sua nascita, e dopo aver già lavorato con alcuni grandi marchi italiani ed internazionali, per Las Jobas è arrivato il momento di fare un ulteriore salto di qualità. Il Fuori Salone, per i giovani ai quali ci rivolgiamo, è una vetrina per eccellenza. Per questo vogliamo dare la possibilità a designer, musicisti e artisti vari alle prime armi di “giocare nel mondo dei grandi”, cimentandosi in professioni creative ed esibendosi con una visibilità unica in un’inedita street party diffusa in tutta Milano».

A supportare Las Jobas nell’iniziativa, c’è Aischa, azienda del Gruppo Bproject che opera nell’arredamento easy-luxury, con produzioni in serie limitata.

Anche la musica sarà protagonista dell’evento di Las Jobas: Guestar, la prima piattaforma italiana che mette in comunicazione privati e artisti per organizzare house concerts, curerà infatti i concerti disseminati nelle varie location. Afferma Francesco Gaudesi, co-fondatore di Guestar: «In occasione del Salone del Mobile, evento in cui il concetto di “casa" viene sradicato con i molteplici allestimenti in giro per la città, anche il "concerto di casa" ne subisce le conseguenze: un salotto open air, è pur sempre un salotto! In partnership con Las Jobas saremo presenti con live performance dei nostri artisti».

Chiude Pisanty: «Mentre molti dissertano di come rilanciare l’occupazione giovanile qualificata, senza poi realizzare nulla, noi agiamo con azioni concrete, attraverso un messaggio forte e chiaro ai giovani: ‘Volete il Fuori Salone? Prendetevelo, con allegria, come una grande festa: è vostro!».

]]>
INVITO VENTENNALE SALVAMAMME - BARBARA DE ROSSI - LA FAMIGLIA REALE DI BORBONE DELLE DUE SICILIE - MONS. PAOLO LOJUDICE - VESCOVO ROMA SUD - DEDORA DIODATI DI CRI ROMA METROPOLITANA Wed, 11 Apr 2018 18:49:13 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/arte/varie/475975.html http://content.comunicati.net/comunicati/arte/varie/475975.html Bix Promotion Bix Promotion

Gentile collega,

ti allego l’invito alla celebrazione del ventennale di Salvamamme, Associazione tra le pioniere nel nostro Paese che si occupa di aiutare le famiglie in condizioni di disagio e le donne in fuga vittime di violenza. Tra gli ospiti d’onore la famiglia Reale di Borbone delle Due Sicilie (Carlo, Camilla, Beatrice, Maria Chiara e Maria Carolina) Barbara De Rossi, Mons. Paolo Lojudice, Vescovo Diocesi Roma Sud e la Presidente di Croce Rossa Italiana Area Metropolitana, Debora Diodati.

Il Sacro Militare Ordine Costantiniano di San Giorgio, presieduto da Carlo di Borbone, ha voluto sostenere concretamente due iniziative di Salvamamme, “La Valigia di Salvataggio” e il progetto “Nursery in Rete 2.0 & i bambini crescono” e, per questo motivo, la Principessa Camilla sarà nominata ambasciatrice del Salvamamme nel mondo.

Si festeggerà, inoltre, il progettoNursery in Rete 2.0 & i bambini crescono”, per l’occasione porteranno i saluti Marta Leonori, Consigliera Regione Lazio, Massimiliano Bizzozero, Referente progetti sociali Fiamme Oro Rugby della Polizia di Stato. Parteciperà anche Pietro Giulio Mariani, Direttore CRI, Comitato Area Metropolitana di Roma Capitale. Al termine della mattinata un light lunch preparato e offerto dal famoso chef Bruno Brunori.

 

Ti aspetto!

R.S.V.P. è gradita la richiesta di accredito

 

Donatella Gimigliano

Responsabile Comuncazione Salvamamme

Giornalista – Relazioni Pubbliche & Comunicazione

Cellulare: +39 3287310171

 

 

http://content.comunicati.net/allegati/202657/image001.jpg

 


Mail priva di virus. www.avast.com
]]>
Andrea Sutto: percorso professionale Wed, 11 Apr 2018 13:27:53 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/arte/varie/475895.html http://content.comunicati.net/comunicati/arte/varie/475895.html articolinews articolinews Andrea Sutto ha trascorso parte della propria carriera professionale e formativa all'estero, specializzandosi nel settore della finanza. Attualmente è attivo in un istituto di credito internazionale.

Andrea Sutto

Andrea Sutto: l'esperienza formativa

Nato nel 1993, Andrea Sutto inizia il proprio percorso formativo con il conseguimento del diploma di maturità scientifica bilingue. Terminato nel 2012 il liceo, decide di iscriversi all'Università Luigi Bocconi, laureandosi tre anni dopo in Scienze Economiche con una tesi denominata "Exclusive dealing: the credibility of all-or-nothing clauses". Successivamente prosegue il proprio impegno formativo presso il medesimo ateneo, all'interno del quale consegue nel 2017 il Master in Finance con una tesi dal titolo "Is it possible to find investment and arbitrage opportunities on single stocks using Google Trends to predict stock returns?", seguito nella discussione dal Prof. Guidolin, relatore e Direttore di Msc Finance, e dal Prof. Maspero, controrelatore e attivo in MAFINRISK. Tra settembre e dicembre del 2014 Andrea Sutto frequenta la Facoltà di Economia della University of Victoria in Canada, esperienza a cui fa seguito il periodo trascorso alla Szkoła Glowna Handlowa SGH - Warsaw School of Economics (Polonia), tra il febbraio e il giugno del 2017.

Interessi e percorso professionale di Andrea Sutto

Appassionato di viaggi, finanza comportamentale e mercati azionari, Andrea Sutto è riuscito a mettere a frutto i propri interessi anche nel corso della propria carriera professionale. Fino ad oggi ha visitato 17 Paesi, in cinque dei quali è stato attivo per motivi lavorativi o formativi: Italia, Spagna, Cina, Canada e Polonia. Da giugno a settembre del 2016, in particolare, si occupato a Madrid e Hong Kong di analisi dei competitor, reporting e research per il settore Fintech, business planning, analisi di investimenti in cryptovalute e documentazione marketing per i clienti presso un'importante realtà specializzata nel settore del Private Equity e del Venture Capital. Dopo il ritorno in Italia e il conseguimento del Master in Finance, è entrato a far parte di un istituto di credito internazionale. Qui si occupa, a partire dal settembre del 2017, di Pricing di titoli a reddito fisso (Fixed Income). Grazie ai viaggi compiuti al di fuori dei confini nazionali, sia per motivi di natura lavorativa che privata, Andrea Sutto ha avuto l'occasione di sviluppare ampiamente la conoscenza della lingua spagnola, inglese e francese.

]]>
COMUNICATO STAMPA "ATELLANA AL MANN" Tue, 10 Apr 2018 16:34:08 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/arte/varie/475826.html http://content.comunicati.net/comunicati/arte/varie/475826.html Integrazione e Comunicazione Integrazione e Comunicazione

Comunicato Stampa

 

L’ATELLANA AL MANN

 

Giovedì 19 aprile alle ore 16:00, nell’ambito degli INCONTRI DI ARCHEOLOGIA al MANN si terrà, alla Sala Conferenze del Museo Archeologico Nazionale di Napoli, l'incontro del prof. Roberto Danese dell’Università di Urbino organizzato e curato da ICRA Project (Centro Internazionale di Ricerca sull’Attore �“ Napoli\Roma)  diretto da Lina Salvatore e Michele Monetta, in collaborazione con i Servizi Educativi, su L’ATELLANA.

 

L'atellana è una sorta di paradosso nella storia del teatro: se ne sa pochissimo, quasi nulla, eppure se ne è detto molto e ha costituito, fin dall'antichità, un riferimento importante per altre forme di teatro, dalla palliata, al pantomimo, alla Commedia dell'Arte, fino ad alcune forme di teatro contemporaneo.

Questo è accaduto soprattutto per due elementi fondamentali che la identificano: l'uso di personaggi/caratteri fissi associati alle maschere, il creativo sviluppo dei temi comici grazie alla libertà poetica e all'audacia dei contenuti.

Attraverso le fonti (letterarie e iconografiche) come anche attraverso alcune loro fantasiose distorsioni, cercheremo di capire l'intricata storia del più importante e tipico genere teatrale dell'antica Campania.

 

Precederà l’incontro la consegna dei diplomi agli allievi del 2° anno della prestigiosa Scuola di Mimo Corporeo\ICRA Project,  per il biennio 2016\2018. ICRA Project è l'unica Scuola di Mimo Corporeo in Italia e Centro Internazionale di Ricerca sull’Attore con sedi a Napoli e a Roma.

 

 

Ingresso libero sino ad esaurimento posti. Si consiglia prenotare:Servizio Educativo 

081 4422273 �“ 081 4422270 (dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle ore 15.00)

 

Ufficio Stampa  

Integrazione & Comunicazione

Lia Aurioso 3343300868

Francesca Amore

Serena Bonvisio

Mario Tortoriello 3312109427

mail: integrazionecomunicazione@gmail.com

 

www.icraproject.it


]]>
Banca Valsabbina: il sostegno alle aziende del territorio Tue, 10 Apr 2018 14:42:24 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/arte/varie/475778.html http://content.comunicati.net/comunicati/arte/varie/475778.html articolinews articolinews Banca Valsabbina, principale istituto di credito di Brescia, sigla un importante accordo con il fondo europeo per gli investimenti: risorse per 50 milioni di euro a favore dell'innovazione.

Banca Valsabbina

Il supporto di Banca Valsabbina al tessuto imprenditoriale locale

L'innovazione riveste un ruolo chiave nello sviluppo economico. Motivo che ha spinto Banca Valsabbina a rendersi protagonista della firma di un importante accordo di garanzia, siglato con il Fondo Europeo per gli Investimenti (FEI) e teso a incentivare gli investimenti delle imprese attive sul territorio nell'ambito dell'R&S. Realizzata con l'assistenza di FISG (Gruppo Banca Finint), l'operazione rientra nell'ottica sia del programma "Horizon 2020", promosso dall'Unione Europea, sia dell'iniziativa "InnovFin - EU finance for innovators", finanziata dalla Commissione Europea, ed è comprensiva dello stanziamento di un plafond di 50 milioni di euro. Erogabili nel prossimo biennio e garantiti al 50% dal FEI, i finanziamenti sono accessibili per le PMI e le imprese con un numero di dipendenti inferiore alle 500 unità (Small Mid-Cap). L'accordo raggiunto da Banca Valsabbina vuole fornire un supporto concreto al tessuto imprenditoriale locale e si va ad aggiungere al bando "Al Via" lanciato da Regione Lombardia e FinLombarda, il cui scopo è rilanciare il sistema produttivo e accompagnare le imprese verso l'uscita dalla difficile situazione in cui si sono ritrovate a causa della crisi economica globale. Grazie a quest'ultima iniziativa le aziende potranno infatti beneficiare di finanziamenti assistiti (fino al 70%) dedicati all'acquisto di macchinari, impianti e servizi di consulenza specialistici.

Banca Valsabbina: la storia

Società Cooperativa per Azioni attiva dal 1898, Banca Valsabbina è il più importante istituto di credito bresciano. Da oltre un secolo al fianco dello sviluppo economico del territorio locale, in cui opera attraverso un network che conta 70 filiali e 550 dipendenti, si pone come interlocutore sia per i nuclei familiari sia per gli imprenditori e le PMI. Inizialmente operativa nella Valsabbia, negli ultimi 50 anni ha espanso il proprio raggio d'azione in diverse regioni del Nord Italia: Lombardia, Veneto ed Emilia Romagna. Presente nelle provincie di Trento, Verona, Vicenza e Monza, nonché nelle città di Milano, Bergamo, Padova e Modena, vanta oggi circa 8 miliardi di euro in masse gestite e un solido patrimonio di oltre 382 milioni di euro, inclusivo di un CET 1 al 15,17%. Numeri che consentono a Banca Valsabbina di guardare al futuro con grande ottimismo e continuare ad assicurare ai propri clienti un servizio all'avanguardia e dedicato alle specifiche esigenze del tessuto sociale ed economico locale.

]]>
A Caserta trionfo di pubblico per Knauf e Divina Sezione Tue, 10 Apr 2018 11:29:26 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/arte/varie/475748.html http://content.comunicati.net/comunicati/arte/varie/475748.html RGR Comunicazione RGR Comunicazione Le suggestive ambientazioni di Knauf con le opere ispirate a Dante incantano alla Reggia di Caserta che ha prolungato la durata della mostra

Knauf, multinazionale leader in soluzioni e sistemi per l’edilizia leggera, presente in Italia e in oltre 60 nazioni nel mondo, festeggia il grande successo di pubblico per DIVINA SEZIONE, la splendida mostra realizzata con l’indispensabile supporto tecnologico di Knauf, con cui l’architettura italiana ha reso omaggio a Dante e alla sua Commedia nella splendida cornice della Regga di Caserta.

L’eccezionale risposta del pubblico, che ha affollato in massa i saloni della Reggia, ha infatti reso necessario prolungare la durata della mostra fino all’8 aprile per dare modo ai tantissimi interessati di visitare le rappresentazioni dei mondi Danteschi, create da oltre settanta architetti di fama internazionale coordinati da Luca Molinari e collocate nelle oniriche strutture allestite e realizzate grazie alle tecnologie Knauf che hanno permesso di ricreare le forme e le plasticità delle soprannaturali visioni dantesche.

Ideate dal prestigioso studio Gambardella Architetti, che ha potuto contare sulle infinite possibilità consentite dai sistemi Knauf, le spettacolari strutture della mostra riproducono con estrema efficacia gli aspri, opprimenti e tortuosi paesaggi infernali, le faticose ascese del purgatorio e le celestiali architetture del paradiso, protese verso il cielo e libere da ogni gravità.

Decine di migliaia di visitatori hanno così potuto attraversare la porta dell’Inferno, percorrendo lo stesso cammino del grande poeta immersi nelle sue stesse ambientazioni, reinterpretate e riprodotte da famosi architetti ed esposte nella cornice delle ardite ed evocative scenografie interamente realizzate con i sistemi costruttivi Knauf, parte integrante dell’opera d’arte collettiva.

Knauf ha una vocazione all’innovazione che, abbinata all’architettura, diventa sinonimo di arte. In questo senso Knauf vuole supportare l’arte facendosi materia d’arte essa stessa; è quanto accaduto anche qui in Divina Sezione, contaminazione culturale tra arte e progettazione, tra la materia nobile della reggia e il cartongesso dell'allestimento, con i sistemi di alta tecnologia che Knauf ha messo a disposizione e supportato con le sue competenze, dalla progettazione fino alla posa in opera” è il commento di Andrea Bucci, Direttore Generale di Knauf.

 

Knauf Italia
Il leader nell’edilizia per ambienti sani, sicuri e confortevoli (
www.knauf.it)
Knauf Italia, sede nazionale della capogruppo tedesca Knauf Gips KG, leader mondiale nell’ambito dell’edilizia, è stata fondata nel 1977. Polo produttivo a supporto del mercato edile italiano, conta due stabilimenti in Toscana, per la produzione dei sistemi a secco e degli intonaci a base gesso. Knauf Italia, forte di un indiscusso primato nelle costruzioni a secco, è oggi un solido punto di riferimento per operatori del settore e utenti finali.
Parallelamente al continuo sviluppo e alla produzione di innovative soluzioni di tamponamenti a secco, soffittature, pavimentazioni, isolamenti e intonaci, Knauf investe molto sulla formazione con i Centri polifunzionali di Milano e Pisa, che offrono un’ampia gamma di corsi, seminari e servizi dedicati ai professionisti italiani dell’edilizia.
La proposta di Sistemi Costruttivi evoluti, l’attenzione alla formazione, le partnership con università e progettisti sono i punti di forza di un’azienda sempre in prima linea nel proporre risposte tecnologiche all’avanguardia anche nell’ecocompatibilità.

 

Knauf Italia - Via Livonese 20, 56040 Castellina Marittima (Pisa)
Tel. 050 692201 - Fax 050 692301 - knauf@knauf.it
Giuseppe Guida - guida.giuseppe@knauf.it

CONTATTO PER LA STAMPA
Ufficio Stampa - RGR Comunicazione - Via del Tiglio 7, 56012 Calcinaia (PI)
Tel. +39 0587 294350 - www.rgr.itrgr@rgr.it
Leonardo Ristori - ristori@rgr.it - +39 329 2118296

]]>
B SCHOOL SURPRISE Tue, 10 Apr 2018 10:05:27 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/arte/varie/475716.html http://content.comunicati.net/comunicati/arte/varie/475716.html ComunicaTeatro ComunicaTeatro B SCHOOL SURPRISE

 

15 APRILE ORE 21.30

 

TEATRO PORTAPORTESE

 

Si avvicina l'ultima serata della stagione della rassegna "BurlAsque Upload".

Da quando è iniziata, 8 ottobre 2017 con lo spettacolo "La Tournee" della Golden Eggs Revue, sul palco del Teatro Portaportese sono passati tanti artisti, da ballerini, a clown, a cantanti, ad attori, a maghi, ma soprattutto burlesque perfomer, riconosciute in Italia ma soprattutto all'estero come tra le migliori.

Ricordiamo, infatti, la partecipazione di Albadoro Gala, Scarlett Martini, Nuit Blanche. La presenza costante del burlesque in questo format ha dimostrato che quest'arte non è mero e semplice intrattenimento limitato ad uno "streap tease", ma è elemento e contenitore di tutto ciò che per il senso comune è Arte nel senso più alto del termine. La produzione di BurlAsque Upload, ad opera di Lizzy Brown, aveva questo obiettivo e soprattutto avvicinare al burlesque, riportandolo in teatro, dove è nato, anche le persone digiune o ignare della sua esistenza.

 

Domenica 15 aprile ore 21.30 ci sarà la serata di chiusura.

Sul palco ci saranno le promesse emergenti del burlesque italiano  coadiuvate da un ospite di eccezione: Andrea Romanzi "Magoveramente" già noto in ambito magico e teatrale.

 

Per la serata finale saranno protagonisti della scena:

MagoVeramente, alias Andrea Romanzi, sarà mattatore della serata. Mago di grande pregio e fattezze, è un artista originalissimo che unisce performance classiche di magia con numeri super innovativi e di sicuro impatto.

Già da bambino ha sempre fatto vedere la sua predisposizione per l'arte magica... Famoso nella sua scuola per far sparire merendine dagli zaini dei compagni e far levitare i cartoccetti tra i capelli delle maestre... Componente della "Gang of Magic", un gruppo di folli maghi in giro per il mondo, con il tempo ha perfezionato le sue doti soprannaturali e se vi capiterà di incontrarlo fatevi trascinare nel suo folle mondo magico!

 

Holly's Good: ballerina e insegnante di danza, incontra il burlesque nel 2010 fino al 2017 quando entra a far parte del laboratorio professionale dello Studio Gala di Albadoro Gala. Nel febbraio 2018, passa la selezione per il Caput Mundi International Burlesque Award Summer Edition, e in marzo gira in Olanda un  documentario sul burlesque "European burlesque: the bare naked truth". A maggio sarà una delle perfomer italiane alla Berlin Burlesque Week per l'evento "Shimmy Shake Burlesque" 

Dice di se: "Risoluta e dinamica provo e propongo di migliorarmi e svilupparmi sempre!"

 

Sweet Chilly: dalla prestigiosa Silk Ribbon Burlesque Academy, recentemente proclamata "Duchessa del Burlesque", vincitrice del Ferrara Burlesque Festival, Sweet Chilly, "The amazing petite bombshell", nasce come sexy Pin-up ma abbandona questa immagine per lasciare spazio ad un animo dark, controverso, dalla personalità contraddittoria ed emblematica. Riesce ad essere ironica e delicata ma allo stesso tempo irriverente e misteriosa, da qui il suo nome. Dietro l'aspetto da graziosa bambolina si cela un'ostinata durezza sprigionata sul palco con passione ed energia. Minuta ed agguerrita porta sul palco anche la giocoleria, arte fondata sulla destrezza della manipolazione, facendo roteare un bastone come fosse la sua arma. Un concentrato di contrastante sensualità! Ha passato anche lei le selezioni per il prossimo Caput Mundi International Burlesque Award Summer Edition e parteciperà come newcomers al prossimo Stuttgart Burlesque Festival in ottobre 2018.

 

Viridi Flora: ironica e floreale, a volte dispettosa come vuole il Burlesque, intrapreso dopo 20 anni di danza classica, che continua a contaminare la sua vita. Dopo un primo inizio presso la Bottega degli Artisti, da due anni studia con Albadoro Gala presso la sua scuola, l'assiduo lavoro fa letteralmente esplodere la sua passione, si appresta ora verso un percorso professionale.

 

Chiara Lucisano: nasce a Roma il 20 novembre del 1983. Dopo 14 anni di ginnastica artistica a livello agonistico praticata a partire dall’età di 6 anni, lascia lo sport per dedicarsi allo studio del teatro frequentando diversi corsi a Roma tra cui la scuola “Permis de conduire” presso il teatro Agorà 80 e i corsi per adulti del Teatro Verde. Nel 2010 si diploma al corso di formazione professionale per attore di circo contemporaneo e artista di strada della Scuola Romana di Circo, specializzandosi nelle discipline aeree. Dal 2003 al 2012 collabora con il Teatro Verde di Roma come insegnante di teatro per bambini e ragazzi. Nel 2013 viene scelta dal regista Massimo Verdastro per interpretare il ruolo di Evelina nel “Padiglione delle meraviglie” opera teatrale di E. Petrolini in scena al Teatro Vascello di Roma. Nel 2014 fonda insieme a Lorenzo Crivellari la ChiLoWatt +electric company- che porta in scena lo spettacolo Differenza di Potenziale, spettacolo di circo dall’atmosfera cupa dove luce ed elettricità sono protagoniste. Nel 2016 collabora con il Teatro Patologico per lo spettacolo “Upsidedown” testo e regia di Dario Dambrosi. In contemporanea all’attività di insegnamento continua a lavorare come performer, da sola o in compagnia, con esibizioni e spettacoli in teatro e in strada in cui combina le sue abilità di acrobata al suolo ed in aria con la danza e l’espressività teatrale e il clown.

 

Tutti loro vi aspettano per questa serata finale, all'insegna, come sempre, della leggerezza e del buono umore.

Esserci è cosa buona e giusta!!!

 

Teatro Portaportese

via Portuense 102 - 065812395 (dalle 18/alle 20)

http://www.facebook.com/

teatroportaportese@gmail.com

burlasqueupload@mail.com

sms/whapp 3496720168

spettacolo 12 + tessera 2 euro

 

Lizzy Brown/BurlAsque Upload
artist & producer
show format
Facebook:
https://www.facebook.com/
https://www.facebook.com/
impossible is possible...
follow the white rabbit!

]]>
IL PRIMATO DELLA TOLLERANZA Mon, 09 Apr 2018 16:16:59 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/arte/varie/475661.html http://content.comunicati.net/comunicati/arte/varie/475661.html FUTURGUERRA FUTURGUERRA  Da: Pierluigi Casalino   

L'agire secondo coscienza non significa legittimare qualunque azione compiuta in buona fede. Esiste, infatti, un lato oscuro della coscienza, soprattutto religiosa, che si manifesta nel fanatismo e nella superstizione. Non è quindi un caso che l'intolleranza sia una tentazione presente in qualunque gruppo religioso che non sia minoritario, anche se non è difficile trovare spinta alla intolleranza in gruppi minoritari che ritengono di dover sopraffare il tutto dalla loro posizione parziale. Di fronte a queste forme di sopraffazione e di trasgressione, se non di assoluta violazione dei principi etici più universali, e che spesso si rifanno a modelli di dispotismo orientale (e pertanto naturalmente estranei alle nostre tradizioni occidentali), già nel XVII secolo autori come Pierre Bayle, olandese e calvinista, preferissero di gran lunga l'ateismo o lo scetticismo razionale. E ciò perché l'ateismo, per la mancanza di riferimento ad un'entità di riferimento sovrannaturale (o di tipo messianico politico come si è visto nel XX secolo con il comunismo o il nazismo), ha il vantaggio di non nascondere o di misconoscere "le verità morali che il lume naturale presenta come assolutamente evidenti". Lo stesso Pierre Bayle riteneva giusto che l'autorità politica avesse il compito di stroncare senza indugio il fanatismo e l'intolleranza religiosa e la faziosità politica. Se è vero, dunque, che i governi, secondo lo studioso olandese, non devono esercitare alcuna autorità sulle singole coscienze, essi hanno, tuttavia, l'obbligo di intervenire quando una religione metta a rischio la pace civile. Bayle, riecheggiando Machiavelli, è convinto che la logica della politica è inconciliabile con quella della religione o delle correnti oltranziste. Per lui un buon politico può essere un devoto cristiano nel privato, ma dovrà agire da ateo sul piano pubblico. Solo in questo modo si potrà assicurare e garantire la piena tolleranza religiosa e politica. Il pensiero di Bayle e poi quella di Locke e di Spinoza giocherà un ruolo decisivo nella dura battaglia in Europa per la libertà religiosa e di pensiero.
Casalino Pierluigi
]]>
MILANO DESIGN WEEK 2018 Mon, 09 Apr 2018 11:50:50 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/arte/varie/475594.html http://content.comunicati.net/comunicati/arte/varie/475594.html Alessandro Pumpo Alessandro Pumpo Milan, February 2018
This year, the most cosmopolitan design week in the world will feature a vast array of new content, providing an extensive overview of the latest international trends. One of these novelties is the ASIA DESIGN PAVILION (ADP), a collective exhibition and communication platform, specifically devised to present the multi-faceted creativity of the Asian design scene and reinforce dialogue between the East and West.
Make sure you’ve got a world map at the ready, because the ASIA DESIGN PAVILION will take you from the Middle to the Far East, providing a ‘real time’ snapshot of some of the areas that have been undergoing a rapid and escalating transformation process over the past ten years.
In fact, numerous designers, studios and design organisations from Cambodia, China, India, Iran, Japan, Korea, Qatar, Singapore, Thailand, Turkey and Israel have chosen the Fuorisalone event to present their creations to the world.
But, at ADP, it’s not all industrial or product design: the eclectic universe of Asian creativity will also be showcasing everything from contemporary art and architecture, to food and fashion.
Organised in partnership with Sarpi Bridge_Oriental Design Week, Milano Space Makers and I_des italyshenzen.com, for an entire week, ASIA DESIGN PAVILION will take over the enormous exhibition hangars of Megawatt Court (via Watt 15, Milano), transforming into a multicultural and interdisciplinary hub of lively and original proposals from the Asian contemporary scene.
The exhibition is the V.I.P. (“Very Important Project”) project of Milan Design Week, which places less of a focus on big names and more on project content and quality.
Several exhibitions will animate the ADP including Slow Hand Design - Thai Popism to explore Thai pop culture through design objects of the winners of Thailand's Denmark Award; the Kindred Spirits collection by Studio Haus will help to contemplate the charm of Indian philosophy and the colorful lines of Design Clinic India. From Iran comes the Persian collection signed by designer Mostafa Arvand; from Qatar the designer artist Othman M. Khunji will address the issue of female discrimination with three installations while China will present several projects coordinated by the World Art Center in Beijing in addition to the projects of two famous architectural firms. West Line Studio through an installation will accompany visitors to learn about two cultural/architectural projects of Guizhou Province, Chetian Cultural Center and Shui Cultural Center while Lifeng Lin shows how architecture can influence human behavior through its Human Define Form. For Japan there will be the multifaceted designer Kazuyo Komoda with the Joy project, hospitality and food experience, in collaboration with BK1. 
Finally, you will be able to admire the design of Heritage Sang Il signed by the Korean designer Jeong Sang Il and a collective of jewels born from the collaboration between famous international designers and young Cambodians.
Contemporary art will be represented by exceptional contents. The DSL collection will present in Italy for the first time the most important collection in the world of contemporary Chinese art: the VR Museum of Dominique and Sylvain Levy run by Karen Levy.
Other artists will be presented by galleries and ADP partner studios such as Zhangh Hongmei and Xu De Qi da Diffusione Italy International Group, Byungchan Lee and Seungyea Park by Korean STUDIO AKKA in H projects, Le Guo by HUA GALLERY in London, Umberto Dattola by Pg Art Istanbul Gallery and Anna Roberta Bria Berter.
A special project is that of the Chinese artist Yuehui Liu who, in collaboration with CHATEAU d'Ax, will personalize the sofas live, making them exclusive works of art that will be beaten at a charity auction.
An immersive environment is the ZhouHe installation by the Chinese studio Rou Media Lab, in which the visitor will be interactively involved, while the Eco installation, born from a project coordinated by FWstudio, will leave room for a more introspective moment.
As well as being a showcase of Asian design, the project will also have an ASIA produce-MI area, a free exhibition space, featuring carefully selected prototypes that will be proposed to potential Asian design producers, reaffirming the project’s objective of becoming a connecting bridge between Asia and the western world, creating opportunities for young and emerging creatives alike.
It will be possible to enjoy Asian food thanks to ORIENTAL MILANO, drink Tofu drinks thanks to the Tofoo design project of Xijing XU, Tian WU and Yue LIU, buy design objects thanks to the temporary store of HANDS ON DESIGN and books thanks to LIMOND temporary bookshop.
Inside the pavilion, Radio We will broadcast the program Orient Express live, while ARTEFATTA will set up the exhibition pavilion with large banners that will allow admiring Chinese and Korean artists. The outdoor area will be a fascinating Japanese garden thanks to CRESPI BONSAI, to enjoy a moment of outdoor break. All this to reinforce the bridges connecting Asian and European culture.
Finally, in the Sarpi district, where the first "bridge" between East and West was born thanks to Sarpi Bridge_Oriental Design Week, the Torre Liprando space will showcase Zhang Hongmei thus creating an artistic and collaborative link with ADP.
One last news: ASIA DESIGN PAVILION will be reachable from Asia thanks to the flights of TURKISH AIRLINES and, from Milan, with a boat trip sailing the Naviglio Grande ... to reach new intercultural horizons.
]]>
[arteINsicilia] Un WORKSHOP gratuito di FOTOGRAFIA a NOTO con Dino Ignani | Nei luoghi della Bellezza 2018 Mon, 09 Apr 2018 09:58:26 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/arte/varie/475588.html http://content.comunicati.net/comunicati/arte/varie/475588.html studio barnum contemporary studio barnum contemporary
Con preghiera di partecipazione e diffusione. Grazie, Vincenzo Medica
 
.....................................................................................................................................
A tutti gli appassionati di Fotografia e non
un importante Workshop professionale a Noto con DINO IGNANI
nell’ambito del festival NEI LUOGHI DELLA BELLEZZA 2018
- adesione entro l’11 aprile
- in allegato il Bando
- la partecipazione è gratuita
- segui l’evento e le sue tappe: https://www.facebook.com/neiluoghidellabellezza/
 
......................................................................................................................................
.......................................................................................................................................
 
NEI LUOGHI DELLA BELLEZZA - VIII EDIZIONE
Viva quella terra popolata e colta...
progetto di Luisa Mazza con Dino Ignani
RITRATTI FOTOGRAFICI DI DINO IGNANI
NOTO �“ DAL 11 AL 20 APRILE 2018
Nell'ambito della rassegna “Nei Luoghi della Bellezza” - VIII edizione, che il Comune di
Noto, in collaborazione con l'Associazione Culturale Ri-flexus, organizza dal 18 al 22 aprile
2018, si svilupperà il progetto di Luisa Mazza con Dino Ignani “Viva quella terra popolata
e colta, vivano anche in lei le tracce e le rovine!“ per ripercorrere artisticamente la mappa
della città e del territorio circostante attraverso i volti dei suoi abitanti. Sarà il fotografo
Dino Ignani ad eseguire le foto-ritratto, risiederà a Noto nei giorni precedenti la
rassegna, dal 11 aprile, per sviluppare il progetto. I ritratti saranno ambientati in Luoghi
significativi e suggestivi (selezione effettuata con criteri artistici) della città, centro e
periferia, e del territorio circostante. I vari set fotografici all'aperto costituiranno momenti di
aggregazione e preparazione alla manifestazione. Si auspica, per il futuro, un ulteriore
sviluppo del progetto in termini di divulgazione, con pubblicazioni e mostre.
Dal 11 al 18 aprile il fotografo Dino Ignani eseguirà le fotoritratto ai cittadini
relative al progetto “Viva quella terra popolata e colta, vivano anche in lei le
tracce e le rovine!“. La videoproiezione su grande schermo, il 20 aprile, nei
giorni della rassegna, sarà il momento conclusivo del percorso.
TUTTI I CITTADINI SONO INVITATI A PARTECIPARE
Modalità di partecipazione:
A)trasmettere dal 30 marzo l'adesione al seguente indirizzo di posta elettronica
luoghidellabellezza@libero.it specificando nome, cognome, indirizzo (eventualmente
zona di abitazione), telefono, e-mail;
B)comunicare l'adesione telefonicamente ai seguenti recapiti telefonici: 3290614759 /
3884773999;
C)presentarsi sul set fotografico (scegliendo preferibilmente il più vicino al luogo di
abitazione) nei giorni stabiliti dal calendario che sarà divulgato dall'organizzazione
tramite i social e i siti web di riferimento.
I partecipanti saranno fotografati seguendo l'ordine cronologico di adesione e di arrivo
sul set fotografico, compatibilmente con i tempi destinati all'esecuzione di quella tappa.
Progetto integrale sul sito: www.neiluoghidellabellezza.it
Info: cell. 3290614759 / 3884773999 | e-mail: luoghidellabellezza@libero.it
 
 
 
 
 
______________________________________________________________________________________________________________________________________________
 
 
Questa newsletter è inviata a più di 4000 utenti, tra artisti, galleristi, critici, professionisti, o semplici appassionati d'arte e cultura.
Se non vuoi più riceverla basta scriverci "CANCELLAMI".
 
 
This newsletter is sent out to more than 4000  users, artists, gallerists, criticians, art professionals or just art and culture lovers.
If you don't want to receive it any more, reply writing "CANCEL".
 
 

 
 
_____________________________________________________________________
Vincenzo Medica   architetto | designer | direttore di scena

Studio Barnum   contemporary

NotArte   artisti associati del Val di Noto

]]>
La Zona M magazine (I aprile '18) Sun, 08 Apr 2018 20:02:09 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/arte/varie/475547.html http://content.comunicati.net/comunicati/arte/varie/475547.html FUTURGUERRA FUTURGUERRA


 
Da: longdav@libero.it 

Cari amici,

eccovi il nuovo numero della Newsletter della Zona Morta:
ogni 15 giorni news, aggiornamenti, approfondimenti e anticipazioni.
A presto
Davide Longoni
http://www.lazonamorta.it/lazonamorta2/

Menù “La Zona Morta”

Ecco il nuovo numero della Newsletter de “La Zona Morta”: ogni 15 giorni tante notizie, anticipazioni, classifiche, aggiornamenti… e molto, molto di più! Seguiteci su www.lazonamorta.it...

 

E ANCHE SUI PRINCIPALI SOCIAL NETWORK

facebooktwittergoogle+linkedin

  

ANTIPASTI

La Zona Morta Magazine numero 24 di Davide Longoni

Premio Ernesto Vegetti 2018: i finalisti a cura della redazione

 

PRIMI PIATTI

Canzone per Lya di Mario Luca Moretti

Star Wars VIII: Gli ultimi Jedi di Elena Romanello

Il “Re-Animator” di Stuart Gordon di Gianfranco Galliano

Lo slasher dagli anni 0 a oggi- 2.0 di Davide Rosso

SECONDI PIATTI

Fantascienza Story 171 di Giovanni Mongini

Chi li ha visti? 7 a cura della redazione

Il ragazzo invisibile - Seconda generazione di Elena Romanello

Arriva “Shanda’s river”a cura della redazione

 

CONTORNI - LE CRONACHE DI  

Il mondo dell’orrore di Dario Argento di Davide Longoni

Pelts - Istinto animale di Davide Longoni

FRUTTA

Hellraiser: il tributo a cura della redazione

Finalmente “The wicked gift” a cura della redazione

 

DESSERT

Cherry Fox 01 -Braccati a cura della redazione      

 

BEVANDE

ToHorror Film Fest 2018

Oltre la soglia 2018

90 righe di Inchiostro Nero 2018

La tua stanza profonda 2018

Fantaghirò 6 - Il ritorno?

XXIV Trofeo RiLL (prorogato fino al 27 aprile)

XLV Premio “Gran Giallo Città di Cattolica”

Splatterpunk Awards 2018

 

EXTRA

Diamo spazio a una splendida notizia che riguarda Il Foglio Letterario Edizioni del nostro Gordiano Lupi, il quale ci segnala che il libro (da cui è stato anche tratto un film) I'M - INFINITA COME LO SPAZIO di Anne-Riitta Ciccone è candidato al PREMIO STREGA.

“Sarebbe bello, ci dice Gordiano, poter far vedere il film in molte città e a tante scolaresche, perché parla di bullismo e di adolescenza.

Sarebbe interessante che in molti leggessero il romanzo.

IL TRAILER DEL FILM: https://www.youtube.com/watch?v=UWI8BZL_R5c.

MY MOVIES CONCEDE TRE STELLE: https://www.mymovies.it/film/2017/im-infinita-come-lo-spazio/.

In passato avevamo avuto allo STREGA (cosa non facile e non scontata per un micro editore come noi): Wilson Saba (Sole & Baleno), Alessandra Altamura (Viaggio in bianco e nero), Claudio Volpe (Il vuoto intorno), Federico Guerri (24 - Una commedia romantica...), Fabio Izzo (To Jest), Boris Virani (Mangia la zuppa, amore) e lo stesso Gordiano Lupi (Calcio e acciaio - Dimenticare Piombino e Miracolo a Piombino - Storia di Marco e di un gabbiano, con altri editori). Settimo autore presentato, oltre alle due occasioni che mi riguardano, siamo a nove partecipazioni allo STREGA”.

In merito a questo lavoro e a questo importante traguardo, così scrive l’autrice Anne-Riitta Ciccone:

“I'M  infinita come lo spazio” che poi è il titolo scelto dalla Distribuzione del film che ho scritto e diretto come Regista per il cinema, legato a questo romanzo, titolo che con il mio coraggioso (da molti punti di vista) editore Gordiano Lupi abbiamo deciso di tenere per identità con il prodotto cinematografico, è un romanzo su un'Aliena - che è il titolo che avevo dato io al progetto - perché aliena è la protagonista, alieno il mondo in cui vive, aliena sono sempre stata io, e aliena mi presento anche come scrittrice dopo aver imbastito dalla mia adolescenza una carriera cinematografica in cui sono arrivata, e sono rimasta, aliena.

L'idea di questa diciassettenne che vive su un pianeta che sembra il nostro ma decisamente non lo è, che sarebbe un bel posto se non fosse per gli esseri umani che ovunque arrivino compiono gli stessi errori, mi è venuta in seguito al susseguirsi di eventi drammatici, incredibili, nella mia Patria madre, la Finlandia. Dove infatti mia madre, mia sorella e la mia famiglia vivono. Poiché ad un certo punto una di queste “esplosioni di follia” è avvenuta a pochi chilometri da loro, dal mio mondo di affetti, ho cominciato a riflettere sulle ragioni che possano spingere un essere umano, soprattutto giovane, a compiere un atto del genere.

Più che altro perché io a quell'età lo avrei fatto volentieri.

In realtà forse anche oggi.

Così ho scritto un soggetto, da questo soggetto insieme a mio marito Lorenzo d'Amico de Carvalho abbiamo tratto diciotto stesure di sceneggiatura (dato che questo mio soggetto era stato scelto per un progetto di sviluppo di Rai Cinema abbiamo avuto referenti esigenti), e più scrivevamo questi personaggi che poi eravamo io e i miei fantasmi, più ho sentito il bisogno di un racconto più ampio per andare a fondo ai personaggi ma anche poter mettere tutto ciò che in un film non avrei mai avuto mezzi per mettere.

Ed è nato anche il romanzo.

Uno strano mostriciattolo che ho poi limato e limato, fatto leggere ad un paio di amici che lavorano nell'Editoria e che mi hanno incoraggiato a non abortirlo.

Ma essendoci nella storia un grosso spoiler, il mio Produttore Francesco Torelli - ovviamente un altro alieno coraggioso con cui lavoro da vent'anni - mi ha chiesto di non far uscire il romanzo prima dell'uscita del film, e così con Gordiano Lupi  abbiamo deciso di lanciarlo in occasione della presentazione del film durante l'ultimo Festival di Venezia, dove siamo stati selezionati come Evento Speciale alla Giornate degli Autori.

Da lì abbiamo varato questa creatura, il mio primo romanzo. Dopo quattro film girati da regista, altri che ho solo scritto per altri colleghi, un Premio Solinas e due Premi IDI dell'Eti per il Teatro, la mia navicella è approdata alla Letteratura.

Ora, so che ci sfidiamo con dei Titani ma, esattamente come i miei protagonisti, siamo cinici, allegri e non vittimisti ed è con questo spirito che ci proponiamo, perché alla fine quel che conta è sperare di aver fatto un lavoro che faccia venire le farfalle nello stomaco, arrabbiare o divertire ma soprattutto - ed è  quel che conta - aver fatto perdere la nozione del tempo e di dove esattamente ci troviamo, come ho sempre tentato di fare con i miei film.

Il giudizio finale spetta all'altro, nel mio orizzonte di valori, quindi il fruitore, per quel tempo che ha la bontà di dedicarmi, diventa il mio dio.   

Complimenti davvero vivissimi da parte nostra a tutti!

 

LA CLASSIFICA

I cinque articoli più letti nelle ultime due settimane:

  1. Fantascienza Story 170 di Giovanni Mongini
  2. Parla coi morti 12 di Bruno Vacchino
  3. Io sono nessuno. Tu chi sei? a cura della redazione
  4. Il cinema di genere di Umberto Lenzi 06 - 01 di Gordiano Lupi
  5. La corona perduta a cura della redazione

    PROSSIMAMENTE

    Interviste a Vanessa Pignalosa, Angelo Giubileo, Eleonora Pescarolo e Cliff Wright; Fantascienza Story; il cinema di Umberto Lenzi; Parla coi morti; Pirati dei Caraibi; Chi li ha visti 8; Robert Bloch’s Psyco; il Lovecraft dimenticato della Rai; La Torre delle Stelle; Il bambino dei moschini 2; No name; Star Trek - tutte le serie tv; Marvel 2099; Babylon 5; Body bags - Corpi estranei; Captain America II; Carmina Burana; Il villaggio dei dannati; la saga di Vampires; Tru calling; The ward - Il reparto; Terry Brooks; La dama bianca; Grosso guaio a Chinatown; Gunan il guerriero; la krivapete; La stirpe dei dannati; Stephen King; tutti gli “Starman”; Spiderman Homecoming; la saga della Profezia; Planet of the apes: la nuova trilogia; la serie di Maniac Cop; Michael Moorcock; Paranoia; Space Invaders; Il pianeta delle scimmie - la serie tv; Montague Rhodes James.

     

    Arrivederci nell’aldilà!

    Davide Longoni

E non dimenticate che ora ci trovate anche sui principali social network!


Dear friends,
here you are the latest issue of our Newsletter:
every 15 days news, updates, insights and coming soon...
Bye bye
Davide Longoni

http://www.lazonamorta.it/lazonamorta2/

And don't forget: we are on the main social networks, now!

Website:http://www.lazonamorta.it
Facebook:https://www.facebook.com/LaZonaMorta?skip_nax_wizard=true
Twitter:https://twitter.com/lazonamorta1
Google+:https://plus.google.com/109831157688828939511/posts

LinkedIn:https://www.linkedin.com/in/lmorta/

]]>
GECOFE : 4 incontri da non perdere 21 aprile 5, 11 e 13 maggio...e un articolo di Alessandro Somma Sun, 08 Apr 2018 19:56:22 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/arte/varie/475546.html http://content.comunicati.net/comunicati/arte/varie/475546.html FUTURGUERRA FUTURGUERRA


 
Da: Gruppo Economia Cittadini di Ferrar 
 

Oltre ai nostri due incontri settimanali lunedì e mercoledì prossimo vi invitiamo
a prendere nota e diffondere i due appuntamenti del 21 aprile e dell'11 maggio

Carissimi\e,
voci "autorevoli" si alzano dal mondo universitario. Qui abbiamo un bellissimo articolo di Alessandro Somma (prof. di diritto comparato di Giurisprudenza di Ferrara) che recensisce il libro di Daniele Perotti (docente per molti anni di Diritto Pubblico presso la Bocconi). Ecco un passaggio dell'articolo:

"L'italia ha rinunciato a pezzi importanti della sua sovranità, non per meglio realizzare principi della propria Costituzione, ma per muoversi in una direzione opposta… sottoponendosi di fatto a politiche economiche e finanziarie dettate da organismi sovranazionali privi di alcuna legittimazione democratica”.
Per leggere l'articolo intero vedi il link qui sotto:
http://temi.repubblica.it/micr

omega-online/europa-mercato-e-sovranita-popolare/

Prima di passare ai prossimi appuntamenti consigliamo vivamente la lettura del libro di Alessandro Somma "Europa a due velocità" (reperibile in tutte le librerie e anche nella nostra biblioteca) 

I prossimi appuntamenti

- Lunedì 9 aprile ore 18,00. 
  Debito Pubblico. Cosa se ne dice in giro, quanto ne sappiamo e quanto ci condiziona.
  presso Agire Sociale entrata via Ferrariola
  Modera Claudio Pisapia

- Mercoledì 11 aprile ore 20,30. 
  Costituzione e Trattati. Organizzazione prossimi incontri
  presso Agire Sociale entrata via Ferrariola


  Da non perdere e divulgare

- Sabato 21 Aprile ore 15,00
  NoiSappiamo. Conoscere e poi agire. Due azioni concrete per Ferrara
  Presso Agire Sociale entrata via Ferrariola, Ferrara
  
- Sabato 5 maggio ore 17,00
  "Moneta complementare. Un'altra economia è possibile"
  Come posso aderire al Sistema di scambio comunitario?
  Cosa posso acquistare e vendere in £ira estense? 
  Tutto questo il 5 maggio  al Mercato di prodotti e servizi scambiabili con la £ira Estense 
  Presso Gasgos Via Maestri del lavoro, 3 S.M. Maddalena (RO)

Venerdì 11 maggio ore 20,45 
  Francesco Gesualdi ` Il debito pubblico: vivere senza catene", 
  presso la Sala Conferenze della Parrocchia di Santa Francesca

- Domenica 13 maggio ore 15,00 
  Ri- Cicl'Abile in festa 
  Nell'area verde di via Panciato a Pontegradella 


A presto
Gecofe
Claudio B.



Daniele Perotti

Daniele Perotti dopo le lauree in Scienze politiche all’Università di Pavia e in Storia moderna all’Università di Genova, ha lavorato per breve tempo nel mondo dell’editoria, quindi nella pubblica amministrazione, dove ha ricoperto il ruolo di dirigente di vertice in numerosi Comuni italiani. È stato per vari anni docente di Diritto pubblico presso l’Universita Bocconi di Milano. Nel corso degli anni ha coniugato la passione per la ricerca storica con il rigore degli studi giuridici, pubblicando articoli a carattere scientifico e divulgativo. È da sempre impegnato, come cittadino, e come “tecnico”, a difendere i valori della Costituzione nata dalla Resistenza e a divulgarli, compito che ha assunto pubblicamente anche in occasione dei referendum costituzionali del giugno 2006 e del dicembre 2016. Per Imprimatur ha scritto ‘Lo impone il mercato‘ (2018).




]]>
Ferrara : Progetto Intrepida, Giovani Artisti Sun, 08 Apr 2018 19:54:32 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/arte/varie/475545.html http://content.comunicati.net/comunicati/arte/varie/475545.html FUTURGUERRA FUTURGUERRA



 
Da: Punginelli, Leonardo <artisti@comune.fe.it> 
Si inviano, in allegato, l'invito e il comunicato stampa relativi al progetto "Intrepida", che avrà luogo presso l'ex Teatro Verdi di Ferrara i giorni 13, 14 e 15 Aprile 2018.
Il progetto rappresenta l'esito del workshop diretto dall'artista Andreco nell'ambito del corso regionale di formazione per giovani creativi "Il Mestiere delle Arti", organizzato dall'Associazione Giovani Artisti dell'Emilia-Romagna (GA/ER) e finanziato dalla Regione Emilia-Romagna, Assessorato alla Cultura, Politiche per i Giovani e Politiche per la Legalità, nell'ambito dell'APQ "GECO (Giovani Evoluti e Consapevoli) 5", siglato con il Dipartimento alla Gioventù della Presidenza del Consiglio dei Ministri.
Con l'augurio di incontrarvi in questa occasione, colgo l'occasione per porgere
Cordiali Saluti.

INTREPIDA
progetto di riattivazione urbana                                                                   

13, 14 e 15 Aprile 2018

                              

con la direzione artistica di Andreco

con la partecipazione di Barbara Baroncini, Silvia Biavati, Elisa De Nigris, Andrea Dolcetti, Alice Gaddi, Sabrina Gennari, Nicolò Maltoni, Matteo Messori, Amy Su, Francesca Susca

               

ex Teatro Verdi, Via Camaleonte 8, Ferrara

                                                                             

VERNISSAGE : Venerdì 13 Aprile 18.00 > 20.00                                                                  

Sabato 14 Aprile 12.00 > 19.00
Domenica 15 Aprile 12.00 >19.00

 

 

Intrepida è il progetto conclusivo del workshop condotto dall’artista Andreco per Il Mestiere delle Arti, corso di formazione per giovani creativi della regione Emilia Romagna.

IL lavoro si focalizza sulla riapertura dell'ex Teatro Verdi tramite un’installazione artistica multidisciplinare che unisce arti visive e performative. Il risultato è una riflessione collettiva sulle potenzialità di questo luogo, ad oggi sede di cantiere, le energie attivabili e i concetti chiave per la sua futura rinascita.

 

Intrepida avviene in un interstizio temporale, un interregno, tra la fine dei lavori di rigenerazione dello spazio abbandonato e l’assegnazione al nuovo gestore. Le modalità di interazione con l' ex Teatro evidenziano la capacità del progetto di adattarsi allo spazio senza sovrastare la natura del luogo. Un cantiere artistico e opere civili coesistono con l’obiettivo di creare un percorso dove il pubblico percorrendo gli spazi, immagina futuri e scenari possibili. Questo progetto di metamorfosi effimera del luogo ha l’obiettivo di creare una nuova interpretazione di questo spazio che pulsa sotto un sottile strato di polvere e oblio.

 

Il progettoIntrepida deve il suo nome a uno dei primi appellativi del Teatro Verdi, il “Teatro dell’Accademia degli Intrepidi”, fondato da Giovanni Battista Aleotti insieme ad altri letterati ferraresi nel Seicento. L’edificio, dopo anni di inattività, riapre nel 2010 per lavori alla torre scenica che si concluderanno nel 2018 con la creazione di un laboratorio urbano in cui avviare attività e proposte creative e culturali per i cittadini.

 

Gli artisti si sono relazionati allo spazio-cantiere inserendosi nella sua dimensione ambientale e ideando un immaginario simbolico che lega l’ambiente naturale preesistente a ciò che è in divenire. Sono presentate installazioni e performance che traggono ispirazione dal luogo e sono legate alla relazione tra ambiente costruito e ambiente naturale. La contrapposizione tra ciò che è stato costruito dalla mano dell’uomo e l’elemento naturale che, per propria indole, si riappropria degli spazi, è il filo conduttore che lega tutti gli interventi artistici.

 

Entrare nel Verdi vuol dire entrare in una vera caverna, buia e umida, protetta dalla fitta foresta di tubi e cavi illuminati dai raggi del sole. Poco distante, la torre scenica, invece diventa una grotta carsica da cui riaffiora l’acqua del canale della Ripagrande.                                        

                                                                                                                            

Il momento dell’apertura al pubblico dell’ex Teatro è pensato come un rituale iniziatico, in segno di buon auspicio per il futuro dello spazio. Questa esperienza diventa un’adesione intima e profonda, che mette in gioco non solo la fisicità ma anche i sensi e lo spirito.

Esaltando queste sensazioni, sfruttando la condizione di straniamento che si innesta nello spettatore, il progetto vuole comunicare visivamente un’idea di rinascita, di celebrazione, un percorso iniziatico condensato in una forma semplice e immediata. Durante l’evento il visitatore potrà assaggiare linfa della pianta di betulla come segno condiviso di buon auspicio per il futuro del teatro.

L’evento avrà luogo nei giorni 13, 14 e 15 aprile in concomitanza alla manifestazione Riaperture PhotoFestival Ferrara.                                                                            

L’ingresso al cantiere sarà organizzato in gruppi di 20 persone alla volta.

 

Il Mestiere dell Arti e Intrepida sono finanziati dal Dipartimento alla Gioventù della Presidenza del Consiglio dei Ministri e dalla Regione Emilia-Romagna.
Si ringrazia per la collaborazione il Comune di Ferrara e la Fondazione Teatro Comunale di Ferrara.
Intrepida è stato realizzato grazie alla collaborazione tecnica delle imprese GEO Costruzioni SRL, RescazzImpresa e Edil Ar.Va



Il Direttore Associazione GA/ER
Leonardo Punginelli
Responsabile Ufficio Giovani Artisti
Comune di Ferrara
Viale Alfonso d'Este, 17
44121 Ferrara - FE
Tel. 0532 744643
Mobile 329 7080277
Fax 0532 744661
email artisti@comune.fe.it
         l.punginelli@comune.fe.it
         manifestazioni.culturali@comune.fe.it
 

 
]]>
«Il bufalo della notte» di Guillermo Arriaga in libreria Wed, 04 Apr 2018 18:17:07 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/arte/varie/475315.html http://content.comunicati.net/comunicati/arte/varie/475315.html FUTURGUERRA FUTURGUERRA

Da: Fazi Editore


 a
Care lettrici e cari lettori, 
vi presentiamo la nostra ultima uscita,  e vi sveliamo la copertina di un libro che ci sta particolarmente a cuore, che uscirà in libreria tra pochi giorni
Buona lettura!

Guillermo Arriaga
IL BUFALO DELLA NOTTE
Collana Le strade / pp. 276 / 17 euro / Traduzione di Stefano Tummolini

il bufalo della notte

«Arriaga è uno scrittore dotato di una forza di linguaggio e di contenuti travolgenti. Il bufalo della notte ha uno stile inconfondibile: la stessa magnifica, sorprendente violenza narrativa di Amores Perros». 
«El Mundo»

«Stacchi netti, frasi brevi, respiro affannato nello spazio dove il sole pare non sorga mai; fumoso, violento, derelitto e frenetico questo romanzo si può definire insieme tenero e crudele, semmai sbilanciato felicemente verso un sentimento di asciutta compassione». 
«Corriere della Sera»

Il libro In una Città del Messico affascinante e oscura, le vite di tre amici si intrecciano in maniera inestricabile sullo sfondo urbano della metropoli. Gregorio, che soffre di schizofrenia e a ventidue anni si uccide con un colpo di pistola; il suo migliore amico Manuel, perseguitato dal ricordo della malattia mentale di Gregorio, dallo spettro di un’amicizia tradita, dal mondo di violenza e di ossessione che circondava la vita dell’amico suicida; e la misteriosa Tania, ex fidanzata di Gregorio con cui Manuel ha una tormentata relazione. Giovani alla deriva, che cercano disperatamente un appiglio nel mare mosso della vita. Scritto con l’agilità di un copione cinematografico, Il bufalo della notte è un emozionante romanzo dalle tinte notturne, una storia ai confini della delinquenza e della normalità, il racconto di un rapporto viscerale di amore e amicizia che sopravvive alla morte. Pochi scrittori al mondo sanno trattare le emozioni e i sentimenti forti e violenti come Guillermo Arriaga, pochi scrittori sanno affrontare con tale potenza narrativa il lato più oscuro dell’esistenza umana e allo stesso tempo illuminarla della luce della speranza e del perdono.
Dall’autore di Amores Perros21 grammi e Babel, un grande romanzo sulla vita ai margini della società e sulla violenza dell’amore.


Guillermo Arriaga Nato in Argentina nel 1949, è uno dei più importanti scrittori latinoamericani contemporanei. Autore di grande prestigio in patria e all’estero, ha ricevuto numerosi riconoscimenti ed è stato finalista al Man Booker International Prize.

Dal 9 aprile in libreria
All'ombra di Julius di Elizabeth Jane Howard

all'ombra di julius
 
]]>
Trump senza veli (Armando editore) *RECENSIONE Tue, 03 Apr 2018 17:48:05 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/arte/varie/475212.html http://content.comunicati.net/comunicati/arte/varie/475212.html FUTURGUERRA FUTURGUERRA

di Roberto Guerra


TRUMP SENZA VELI. STORIA DI UN PRESIDENTE INASPETTATO DI JOHN K. WILSON (ARMANDO EDITORE) 

"La personalità di Donald Trump è poliedrica e composita: c’è il Trump razzista, il Trump sessista, il Trump in bancarotta, il Trump bugiardo, il Trump paranoico, il Trump incapace, il Trump imbroglione, il Trump prepotente e molto altro. In questo volume, agile ma accuratamente documentato, Trump viene messo a nudo: la verità dietro lo sfarzo.È stato definito salvatore dell’America, un demagogo e un po- tenziale dittatore. È pertanto necessario conoscere i fatti che lo riguardano. 

John K. Wilson autore di numerosi saggi, è co-direttore di AcademeBlog.org e direttore di Illinois Academe"


Il libro è datato a un anno fa, quindi molto interessante in chiave retrospettiva, a dispetto e “rispetto” precognitivo in certo senso della scelta di campo non propriamente favorevole a Trump del noto autore americano posizionato a modo suo sulle altrettante note opzioni radical chic statunitensi fin dall'elezione a sorpresa di Donald Trump (o meglio fin dalla sua discesa in campo presidenziale).

Già perchè, dopo un anno difficile confutare apparentemente le brevi lapidarie analisi di Wilson dai titoli dei capitoli fin troppo espliciti. Come persino flagranti (ma fin troppo...) gli esempi e la caratterorologia psicologica del presidente attuale Usa.


Il Trump narcisista, bullista, sessista, razzista, bugiardo, assolutamente incoerente e sembra privo di una qualsiasi mappa lineare, dopo oltre un anno scatena ancora politologi e mass media che mai hanno digerito la libera elezione del Presidente repubblicano (persino in tal senso atipico...).


In tal senso la biografia di Trump è un piccolo capolavoro di raro giornalismo politico e metapolitico piacevolissima da leggere... ma fin troppo..


E alla fine, come poi e come un boomerang gran parte delle ripetitive critiche a Trump da certo mondo liberal oltre oceano o in Europa o dalla fu sinistra in Italia, ecco che anche il libro di Wilson come effetti collaterali da un lato si autoelide nella strana nascente proprietà emergente �“ per così dire- di un Trump a modo suo, ma anche oggettivo, vincente: il mistero di un uomo giudicato quasi folle da tanti e forse troppi si trasforma in un mistero meno prevedibile e di segno quasi opposto.


Il Russia Gate e il Muro nel Messico e la battaglia all'Islam e i i clandestini americani, il Trump quasi in bordo pagina sugli stessi scandali del sex gate denunciati da Asia Argento e poi porno star e dive o divette del cinema eccetera, per non parlare della guerra stessa a parole addirittura nucleare con il giovane leader coreano Kim, la recentissima stretta potenziale su Amazon e la religione tecnologica �“ leggi corpooration elettroniche- a prima vista sembrano le prove empiriche sia del libro anticipatorio di Wilson sia anche di (come spesso pure si afferma) di un Trump anche in almeno Pre Parkinson: pure.. si trasformano pare in dinamiche al contrario di iperbolica normalità e di una stranissima politica puramente virtuale (nelle sue giravolte e contraddizioni) che pure genera scenari reali potenziali o anche già concreti clamorosamente �“ bisogna pur dirlo in democrazia- positivi.


Già si vociferava di uno staff speciale per Donald Trump che ha consentito al “Ciccione” di vincere le elezioni contro i media gli intellettuali e la grande finanza... (stranamente alleati): ovvero di maghi dell'informatica pubblcitaria e dei cosiddetti Big Data.


Ecco, magari Trump è davvero anche un uomo tutt'oggi pericoloso, ma sempre più i fatti (boom economico negli Usa, diminuzione della conflittualità migrantica in Usa, l'Europa sempre più lateralmente smascherata nella sua decadenza e impotenza storica, nuovo disgelo con Putin e la Russia �“ al di là delle stesse ufficiali sanzioni o delle rappreseglaie attuali sugli OO7 -) forse segnalano al contrario altro.


Tutto vero, riassumendo, o quasi, l'impietosa biografia di Wilson, che paradossalmente, eludendo gli effetti tecno big data sulla mente umana e le dinamiche sociali, accentuando solo i link caratteriali di Trump insostenibili, ne ha tracciato una sorta di risognanza magnetica speciale, laddove l'ambivalenza poi delle passioni e delle pulsioni umane in fondo sono irriducibili e indivisibili, il bene e il male �“ questo poi nel postumano �“ temi di relativismo estremo.

Molto semplicemente, come infine altri trend anche in Europa e in Italia, Trump incarna certo zeit geist forse pericoloso ma che forse esprime semplicemente la fine della politica e il ritorno dei popoli �“ contro le caste - continentali e d'oltre oceano, appiattite sul politicamente, l'economicamente e anche l'umanamente corretto a livelli fobici..: ricordando che democrazia significa governo e consenso del popolo, non delle elite....


Info

http://www.armando.it/trump-senza-veli






]]>