La Zona Morta magazine (Marzo '19, I) a cura di Davide Longoni *include Zoltan Istvan. Made in Italy eBook

07/mar/2019 17:02:47 FUTURGUERRA Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Menù “La Zona Morta”

Ecco il nuovo numero della Newsletter de “La Zona Morta”: ogni 15 giorni tante notizie, anticipazioni, classifiche, aggiornamenti… e molto, molto di più! Seguiteci su www.lazonamorta.it...

E ANCHE SUI PRINCIPALI SOCIAL NETWORK

ANTIPASTI

XI Trofeo La Centuria e La Zona Morta: i vincitori

La Zona Morta Magazine N° 25 di Davide Longoni

PRIMI PIATTI

Wintertide - La festa dell’inverno a cura della redazione

Levitazioni “mistiche” e non solo… di Roberto Volterri

La notte del b(r)uco a cura della redazione

Novità horror per Novilunio Stampe Amatoriali a cura della redazione

SECONDI PIATTI

Fantascienza Story 218 di Giovanni Mongini

Tenebra Lux di Gordiano Lupi

Abaddon a cura della redazione

Hellboy torna al cinema a cura della redazione

CONTORNI - LE CRONACHE DI  

Intervista a Luigi Cozzi & Enrico Luceri di Davide Longoni

Giallo Pulp - Il romanzo poliziesco italiano a cura della redazione

FRUTTA

A marzo arriva “Border”… a cura della redazione

Skin a cura della redazione

DESSERT

Zoltan Istvan, Made in Italy a cura della redazione 

BEVANDE

Cartoomics 2019: aggiornamenti

Premio Laymon 2018

FIPILI Horror Festival 2019: aspettando il Festival della Paura

XXV Trofeo RiLL

Resh Stories Selezione 2019

Z di Zombie 2019

Premio Ernesto Vegetti 2019: i finalisti

XLVI Premio “Gran Giallo Città di Cattolica”

Premio Giambattista Basile 2019

EXTRA

Diamo spazio ora agli extra parlando del nostro Gordiano Lupi con una notizia strepitosa: il suo ultimo libro Sogni e altiforni - Piombino Trani senza ritorno (330 pagine; 16,50 euro) sarà presentato al PREMIO STREGA 2019 da Paolo Ruffilli. Dopo il successo di Calcio e acciaio - Dimenticare Piombino, Acar Edizioni, presentato al PREMIO STREGA 2014 e vincitore dei Premi Bovio (Trani), Città di Massa (MS) e Monterosi d'Argento, e di Miracolo a Piombino,  Historica Edizioni, presentato al PREMIO STREGA 2016, il Nostro torna al PREMIO STREGA con questo romanzo scritto insieme a Cristina de Vita e pubblicato sempre da Acar Edizioni.

Nel romanzo vengono narrate le vicende di un uomo e di una donna che vivono in due città diverse: Piombino e Trani. Il protagonista maschile, Giovanni, è un ex grande calciatore, partito da una piccola cittadina di provincia per poi sfondare altrove. Alla fine rientrerà a casa per gli ultimi spiccioli di carriera e poi per allenare e soprattutto vivere con il suo carico di noia e di rimpianti. Rimpianti mai del tutto confessati, neanche a se stesso, completamente incapace, come è, di amare come vorrebbe.

Debora vive a Trani e, a differenza di Giovanni, non si è mai mossa dalla sua cittadina sul mare. Trascorre la sua esistenza per un po’ nella sua attesa, tra mille speranze, ma una volta digerita l’amarezza dell’abbandono, sarà capace di trovare la dolcezza nella sua vita, nonostante il ricordo del perduto amore. Due esistenze normali in cui è facile immedesimarsi, delineate attraverso una doppia narrazione: due cuori e due penne precise. Anche la città pugliese diventa protagonista del romanzo: al lettore sembra di passeggiare accanto a Debora mentre quest’ultima percorre le strade pulsanti del porto e vive la sua quotidianità all’ombra della Cattedrale romanica.

Trani dunque una città marinara del sud, affacciata sul mar Adriatico fa da contraltare alla città post industriale del Tirreno, ad una vita fatta attraverso giri di denaro, auto lussuose e pin up, si contrappone la vita di una cittadina di provincia che, a dispetto di quello che si aspetterebbe Giovanni, tanto sonnecchiosa non è, tanto è vero che Debora, il giovane amore di Giovanni, nonostante il cuore spezzato dal dolore dimostra di essere donna forte, capace di rimboccarsi le maniche e costruire il proprio futuro.

Un libro che nasce con un ritmo lento e cadenzato, che si ravviva quando Giovanni decide di impegnarsi nuovamente nell'allenare una squadra di ragazzini del luogo e che lo porterà di nuovo sulle sponde del mar Adriatico che non lo ha mai dimenticato.

Leggiamo alcune tracce dalla introduzione di Stefano Tamburini: “Sfogliando questo libro sembra quasi di sentirlo il profumo del tempo passato, l’odore della nostalgia, di quella sana, dolce nostalgia che fa bene al cuore. Quella che libera le menti verso i tempi andati e costruisce un gigantesco dribbling fra tanti amori perduti che in fondo non lo sono mai del tutto. Sono l’amore per una donna e quello per il calcio. Il protagonista è lo stesso di un altro fortunato libro di Gordiano Lupi, Calcio e acciaio, vincitore di diversi premi e segnalato anche al premio Strega, ambientato tra Piombino una cittadina della provincia toscana la cui vocazione è stata sempre legata agli altiforni e al declino dell’industria dell’acciaio e Trani, sul mar Adriatico, in Puglia a vocazione prettamente marittima. Una grande storia che si chiama vita, di un passato che ritorna senza in realtà mai essersene andato. C’era tanto amore in quel primo romanzo e ce n’è tanto anche in questo che Gordiano Lupi ha scritto a quattro mani con Cristina de Vita, regalandoci anche l’altra faccia di una medaglia ricca di passione e di nostalgia, l’altra faccia dell’amore. È una storia a tratti anche molto amara, con passaggi fatti di delusioni, di tristezze e di abulie che rendono ancora più vero tutto il vissuto che si respira pagina dopo pagina. Una bella storia, per niente scontata, che ha due punti di vista, che in qualche modo combaciano, rendono giustizia a un amore perduto che perduto non lo è mai stato fino in fondo. Ci sono tutte queste tensioni che si intrecciano una dopo l’altra e spesso anche tutte insieme in pagine che fanno sentire l’odore dei ricordi e anche il sapore della nostalgia, senza mai restarne ingabbiati. Una lettura intensa ed appassionante perché racconta emozioni senza invaderle e le fa vivere da dentro anche a chi si affaccia a questa storia, pagina dopo pagina. Gli autori restano sempre un passo indietro, con quel pizzico di pudore che finisce con il dare a ogni lettore lo spazio per una personale visione. La bellezza del romanzo che comincerete a leggere va oltre la storia che racconta: è la nostalgia che fa battere forte il cuore senza mai restare prigionieri del passato. Ed è l’atto d’amore più grande di questo romanzo”.

Parliamo ora invece di cinema con l’uscita in Dvd, Blu-ray e Digital HD per Universal Pictures Home Entertainment Italia di Piccoli brividi 2 - I fantasmi di Halloween, basato sulla serie di libri di successo di R.L. Stine, con Wendi McLendon-Covey, Chris Parnell e Ken Jeong, con oltre 40 minuti di contenuti extra che includono una collezione di gag, scene eliminate, featurette e molto altro ancora!

Slappy, il malefico ventriloquo, fa ritorno per guidare freneticamente questo secondo capitolo del terrificante franchise per tutta la famiglia basato sull’amatissima serie di libri di R.L. Stine. Ad opporsi a Slappy, troviamo un cast spaventosamente talentuoso: Wendi McLendon-Covey (The Goldbergs), Madison Iseman (Jumanji: Benvenuti nella giungla), Jeremy Ray Taylor (It), Caleel Harris (Castle Rock), Chris Parnell (Rick e Morty) e Ken Jeong (Crazy Rich Asians).

I formati Dvd e Blu-ray includono come contenuti extra esclusivi una collezione di gag ricchi di esilaranti peripezie, scene eliminate inedite e featurette. Tra i brividi, le emozioni e gli spaventi, guardatevi il cast ridere e scherzare in “Le gag”. Immergetevi poi a fondo nel “Making of di Piccoli brividi 2” con Madison Iseman, insieme al materiale dietro-le-quinte e ad interviste con il cast e la crew. “I mostri” conferisce uno sguardo inedito di come le creature spaventose del film sono state portate in vita. Ne “Il provino di Slappy” guardate invece cosa succede quando Slappy fa un’audizione per il ruolo per cui è nato. Questo e molto altro ancora all’interno dei contenuti imperdibili di Piccoli brividi 2!

Fate attenzione a ciò che desiderate. Attraverso il loro business della spazzatura dopo la scuola, Sonny e il suo migliore amico Sam sperano di fare fortuna con la spazzatura altrui. Ma mentre puliscono la vecchia casa Stine, aprono un libro chiuso a chiave che libera un incubo sovrannaturale - Slappy! Con l’aiuto di Sarah, la sorella di Sonny, sono obbligati ad una corsa contro il tempo per riportare il sinistro manichino e tutte le creature che ha portato in vita alle pagine da cui provengono, prima che si scateni il caos più totale!

Il film è diretto dal regista premio Oscar Ari Sandel (2005, Miglior Corto in Live Action, West Bank Story), con una storia scritta da Rob Lieber e Darren Lemke e una sceneggiatura dello stesso Lieber. Il film è prodotto da Deborah Forte e Neal H. Moritz, mentre Timothy M. Bourne e Tania Landau sono i produttori esecutivi. Piccoli brividi 2 è un film prodotto da Columbia Pictures, Scholastic Entertainment Inc./Silvertongue Films, Inc e Original Film.

Passiamo adesso alle prossime uscite delle Edizioni Kimerik segnalandovi l’uscita di Italia a fumetti e Italia a denti stretti (182 pagine; 16 euro) di Barbara Appiano, del quale la professoressa Francisetti Brolin Sonia ha detto: “Barbara Appiano, con un taglio nuovo e divertente, presenta ai suoi lettori un romanzo storico, ove vengono descritti eventi accaduti in Italia a partire dalla Seconda Guerra Mondiale. Il libro, strutturato in tre parti, procede come a tappe su un treno. L’autrice sale sul treno dell’immaginazione con delle guide eccezionali: Topo Gigio e Calimero. I due diventano, rispettivamente, il capotreno e il bigliettaio di un convoglio diretto verso l’ignoto della Storia, con stazioni immaginarie, immerse nelle città fantasma di un mondo dominato solo dal desiderio di dimenticare, senza considerare come conoscere, secondo quanto diceva già Platone, non sia altro che ricordare”.

A seguire parliamo di Un cielo di papaveri rosso fuoco (164 pagine; 16 euro) di Enzo Longobardi: non esiste un amore perfetto come quello che c’era tra Adamo ed Eva prima che venissero cacciati dall’Eden, o come il sentimento che univa Dante e Beatrice o Laura e Petrarca, privo di gelosie, problemi sessuali, malattie veneree, AIDS, noia, un amore che ti renda pari a Don Giovanni. Non esiste un’amicizia perfetta come quella che esisteva tra Gesù Cristo e Giuda prima del suo tradimento, senza invidie, divergenze, odi e rancori, capace di renderti simile a San Francesco. Non esiste un lavoro perfetto come quello che fu fatto per la creazione del mondo in sette giorni, senza morti bianche, lavoratori in nero e prodotti inquinanti, come auspica un vero comunista. Esiste però un momento perfetto.

Altro libro interessante è Sira e il ricordo di Goodland (158 pagine; 10 euro) di Smemorata La scrittrice: Sira è una bambina che ama il suo Mondo. Ogni cosa tocca, osserva e odora per quella curiosità che di volta in volta la spinge a farlo, che le suggerisce di non perdersi nulla e immortalare ogni cosa perché ogni cosa a Goodland merita di essere scoperta ed esplorata. La sua è una vera e propria devozione verso l’incanto e la bellezza del cielo, degli alberi e di tutti i frutti della sua terra, e ciò non solo per quanto tutte le cose del suo mondo fossero belle, ma anche per innestare dentro di sé quel ricordo, perché la piccola Sira non ha il dono di ricordare. L’intento dell’Autrice è quello di descrivere da una parte la leggerezza e la poca convenzionalità di un mondo, dall’altra l’incoerenza e il carattere passivo di un altro. Per questo motivo nella prima parte lo stile è più fluido, il linguaggio più scorrevole e gli spazi più fitti; nella seconda le parole diventano petulanti, gli spazi inesistenti e l’impaginato standard e impersonale. Ad accentuare poi il tutto, c’è la divergenza tra i due.

Infine parliamo di I racconti di mamma Valentina… (104 pagine; 12,60 euro) di Valentina Crobu in merito al quale Alba D’Errico ha scritto: “spesso, quando i bimbi sono piccoli, per farli addormentare le mamme inventano una favola. Personalmente credo non siano sufficienti la sola fantasia e l’immaginazione. Ogni favola deve contenere un prezioso messaggio, qualche briciola di responsabilità e una profonda morale, condivisibile da tutti. In questo libro troviamo tutto ciò. Un contributo sincero, vissuto fino in fondo dall’autrice Valentina Crobu, una giovane mamma di tre stupendi bambini in tenera età. Credo fermamente che leggere una favola, ben costruita, aiuti e saldi il “contatto” genitori-figli e ci doni la reale possibilità di trasformare questo mondo in un posto migliore”.

Altro giro, altra casa editrice: stavolta è il turno di Alessandro Delvecchio - Blu Editore con il libro in digitale Superfood - I super alimenti che fanno bene alla salute.

Le abitudini alimentari che ogni giorno scegliamo di seguire, condizionano a livello profondo la salute e il benessere della nostra vita.

Negli ultimi anni l’invasione del cibo spazzatura e dei pasti frettolosi, ha scalfito il ruolo che detenevano le pietanze genuine e i piatti semplici, soprattutto nella tradizione della cultura mediterranea.

Per fortuna l’orientamento più recente sta subendo un’inversione di tendenza: un rinnovato interesse per l’alimentazione sana, ma soprattutto la volontà di imparare a conoscere meglio il cibo e le sue proprietà. Di pari passo l’industria non ha perso tempo ed è corsa ai ripari.

Ormai è semplice trovare nei supermercati alimenti freschi e biologici, così come sono nati nelle nostre città i negozi specializzati unicamente in prodotti biologici, free from e più sani. Riconoscere che le scelte alimentari influenzano la salute dell’organismo è vitale per evitare o per lo meno limitare ciò che danneggia la salute, ma il passo successivo è quello di imparare a conoscere e introdurre nella dieta i cibi che ci donano salute e longevità.

Ogni volta che ci sediamo a tavola per consumare un pasto, stiamo compiendo delle scelte importanti per la nostra salute, in una direzione o nell’altra. Oggi rispetto a qualche anno fa sappiamo benissimo cosa ci fa bene e cosa danneggia l’equilibrio fisico, per cui le scuse non reggono più.

Per anni ci è stato insegnato che la dieta mediterranea era tra quelle più bilanciate e sane, che era fondamentale consumare frutta e verdura, limitando i cibi grassi e ricchi di zuccheri, cercando di praticare attività fisica. Ormai tutti conosciamo la teoria, ma mettere in pratica l’insegnamento, è tutt’altra storia.

Nessuno ci può assicurare che uno stile di vita sano ci mantenga in salute e ci garantisca la longevità naturalmente, ma la scienza ha dimostrato che le scelte alimentari fanno la differenza nel rischio di sviluppare alcune malattie, tra cui quelle cardiovascolari. Si tratta di una presa di coscienza indispensabile per ognuno di noi: siamo i soli responsabili di ciò che mettiamo nel piatto e il futuro del nostro corpo dipende soltanto da noi stessi.

Il concetto alla base dei superfood è che esistono in natura degli alimenti che sono più salutari rispetto ad altri. Abbiamo a disposizione dei nutrimenti che quindi ci fanno bene, regalandoci salute, energia, vitalità, e forse anche qualche anno in più di vita.

Finora le ricerche hanno ampiamente dimostrato che i super cibi sono in grado non solo di prevenire ma anche di combattere le patologie che con l’età si fanno avanti: tra le più insidiose e gravi ci sono i disturbi legati all’apparato cardiovascolare, il diabete, l’ipertensione, alcuni tumori e la stessa demenza senile.

La consapevolezza nell’accostarsi ai cibi che ci fanno stare bene però, non riguarda soltanto la volontà di evitare futuri problemi di salute. Si cambia stile di vita, mangiando sano e facendo più movimento, con la speranza di avere una vecchiaia sollevata dalle malattie più gravi. Ma in realtà ciò che oggi decidiamo di mettere nel piatto, influenza la nostra vita e la nostra salute anche nel futuro immediato.

A livello biologico e non anagrafico, ogni essere umano una volta superata una certa età molto giovane, comincia a sentire le ripercussioni dell’orologio biologico nella vita di tutti i giorni. A fine giornata la stanchezza si avverte di più, si ha meno voglia di un’attività fisica impegnativa e il colorito della pelle non è più lo stesso di un tempo.

Queste possono essere spie premature di disturbi che si potrebbero sviluppare in futuro, spesso causati da un’alimentazione scorretta.

Solo apportando delle modifiche nelle nostre abitudini alimentari, il cambio è notevole nella prevenzione di future patologie croniche, perché nell’organismo si innesca un processo che blocca i danni a livello cellulare, che porterebbero a disfunzioni serie.

Il risultato non implica solo effetti benefici sulla salute attuale e futura, ma coinvolge un cambiamento più ampio, che ci farà sentire meglio, con un’energia moltiplicata e rinnovata, un aspetto più sano e soprattutto più ottimismo nell’affrontare le sfide della vita di ogni giorno.

In questo e-book trovate: i nutrienti, classificazione dei cibi, i Superfood, arance, zucca, soia, mirtilli, spinaci, legumi, yogurt, frutta secca, pomodori, salmone, broccoli, fesa di tacchino, tè, aglio, quinoa, aloe vera, prezzemolo, miglio, bacche di goji, avocado, zenzero. Ce n’è davvero per tutti!

Chiudiamo infine questa carrellata per segnalarvi un nuovo audiolibro per l'editore digitale indipendente californiano LA CASE Books: stiamo parlando di Elisabetta II - La Regina Pop (116 minuti) di Anna King, raccontato da Carla Orrù, disponibile in streaming su Storytel e in digital download su Google Play Store, iTunes Store.

LA CASE Books pubblica un nuovo audiolibro nella collana POP ICON dedicata alla figure che hanno lasciato un segno nell'immaginario collettivo internazionale: Elisabetta II - La Regina Pop è un audiolibro che racconta la vita della regina che Kenneth Branagh definito “la più memorabile Bond-girl della storia”, una frase che riassume in maniera perfetta l’essenza della Regina più Pop di sempre… a più di 67 anni dalla sua incoronazione la Regina Elisabetta continua a far parlare di sé.

Per chi non è nato in Gran Bretagna è molto difficile capire il profondo legame tra Elisabetta II e il suo popolo. Con i suoi cappellini, i suoi cani corgi, la sua passione per le automobili veloci, per lo champagne e per i purosangue di razza, ma anche con il suo stile e con la sua dedizione all’istituzione che rappresenta con fierezza, questa donna è diventata un’icona da cui non si può prescindere per provare a capire l’Inghilterra degli ultimi cento anni.

Al di là delle critiche, delle polemiche e delle tante ombre che comunque hanno caratterizzato gli oltre 60 anni del suo regno, Elisabetta II continua ad essere un punto di riferimento per il popolo britannico, ma anche per la comunità internazionale che non perde occasione per parlare di lei. Dalla Brexit ai pettegolezzi sulla vita dei suoi figli e dei suoi nipoti, Elisabetta II è sempre al centro dell’attenzione.

Libri, film e serie tv hanno provato a raccontare una donna che è riuscita a stupire tutti grazie a una normalità e a un understatement finemente studiati e calcolati. Oggi per la prima volta un audiolibro racconta la lunga vita della regina britannica.

“Elisabetta II è senza dubbio una figura molto affascinante - commenta Anna King, autrice dell’audiolibro -. Stiamo parlando di una donna che, pur consapevole di tutti i suoi limiti, ha avuto la forza di guardare da pari i grandi del mondo, forte del senso di responsabilità verso il suo popolo e spinta dalla forza dell’antica istituzione che incarna. Una donna che ha visto il mondo cambiare sotto i suoi occhi e che, con le sue scelte, ha contribuito al cambiamento in maniera molto più concreta di quanto potrebbe sembrare ad un osservatore distratto o superficiale”.

L’audiolibro, pubblicato nella collana POP ICON, ha la voce di Carlà Orrù, che per LA CASE Books aveva già letto la raccolta di fiabe I tre omini nel bosco e altre storie dei Fratelli Grimm: “È la prima volta che mi confronto con un testo così lungo e articolato - ha sottolineato Orrù -. Durante la lettura si è creato un feeling particolare tra me e la Regina Elisabetta, un personaggio che grazie al testo di Anna King ho potuto scoprire al di là degli stereotipi con cui spesso viene raccontata. Non c’è dubbio che sia stata, e che continui ad essere, una donna molto più moderna di quanto si potrebbe credere.”

L’audiolibro, contrariamente a quanto si potrebbe credere, non vuole però essere è un’agiografia, come troppo spesso si legge nelle biografie pubblicate ultimamente che troppo spesso si trasformano in auto-fiction celebrativa.

La vita di Elisabetta II viene raccontata infatti affrontando a viso aperto gli argomenti spinosi e i punti critici del suo regno. Questo però non vuol dire ignorare la portata storica della sovrana inglese e l’importanza che ha rivestito per il suo popolo, e non solo, in tutti questi anni. Una donna che è riuscita nell’impresa impossibile di rendere popolare e amata fino ai giorni nostri un’istituzione elitaria, antica ed assolutamente anacronistica come la Monarchia, fino a diventare un’icona indiscussa nell’immaginario collettivo europeo e mondiale.

LA CLASSIFICA

I cinque articoli più letti nelle ultime due settimane:

  1. Fantascienza Story 219 di Giovanni Mongini
  2. Hell Cross - Volume 1 a cura della redazione
  3. Elettronica e “fantasmi”… di Roberto Volterri
  4. Kowloon Moon a cura della redazione
  5. L’ira delle Medusa a cura della redazione



    PROSSIMAMENTE

    Interviste a Gianrico Carofiglio, Antonio Tenisci, Riccardo Roversi, Franco Forte, Luigi Formola e Cliff Wright; Fantascienza Story; SplattArt; novità da Marte; scoperti nuovi esopianeti; suoni e musiche misteriose dal cosmo; Supervixens; The Toxic Avenger; il cinema di Michele Soavi; Star Trek - tutte le serie tv; Il villaggio dei dannati; la saga di Vampires; Tru calling; The ward - Il reparto; Terry Brooks; La stirpe dei dannati; Stephen King; tutti gli “Starman”; Planet of the apes: la nuova trilogia; Maniac Cop 3; Michael Moorcock; Space Invaders; Bordella; la bella ‘mbriana; alla scoperta di Mercurio; Oumuamua; il pianeta X; una stella rara; l’Atlantide ritrovata; propulsione 2050: verso la velocità della luce; Racconti fantastici; A cena col vampiro; Kronos, l’uomo della seconda Preistoria; Ufo nel passato; Vampiri si nasce; il pasticciaccio di via Merulana; Synodus Horrenda; Retroingegneria; tutte le Mary Poppins; La famiglia di Cristo; Max Bunker: una vita da Numero Uno; Occhi di cielo; Alita; Aquaman; La bruciata bozza; Diogene; Lilith; Le conchiglie di Angelita; Oltretomba Gigante.



    Arrivederci nell’aldilà!

    Davide Longoni

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl