Cellulare a scuola/ Sgarbi: "Proposta di legge retrog rada: il cellulare, se utilizzato con criterio, un valido supporto all'attività didattica"

Allegati

30/gen/2019 01:12:24 FUTURGUERRA Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.


Da: VITTORIO SGARBI - (Ufficio Stampa)  
 

Cellulare a scuola/ Sgarbi: “Proposta di legge retrograda: il cellulare, se utilizzato con criterio, un valido supporto all’attività didattica”


ROMA - Il deputato alla Camera Vittorio Sgarbi bolla come “retrograde” le proposte di legge di Forza Italia e Lega che mirano a vietare l’uso del cellulare a scuola.


“Trovo insensato - osserva Sgarbi - in tempi in cui grazie alla tecnologia si ha accesso, liberamente, a sterminate banche dati su diversi ambiti della conoscenza umana, che sia proprio la scuola a impedire, attraverso un divieto categorico dell’uso del cellulare, l’accesso a questo mare magnum di informazioni. 

Oggi il telefono è soprattutto una enciclopedia sempre disponibile, e la scuola invece che un cieco divietò dovrebbe promuoverne l’uso consapevole.

Il cellulare può essere, se utilizzato con criterio, un valido supporto all’attività didattica.

Ha ragione il ministro dell’Istruzione Bussetti a manifestare il suo dissenso rispetto alle proposte di legge di Forza Italia e Lega decisamente retrograde”


l’Ufficio Stampa

(Nino Ippolito)

+39 334 3265383



 

 


Mail priva di virus. www.avg.com
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl