AIOP Protesi dentali non a norma: un grave rischio per la salute

13/apr/2018 20:42:16 Rosario Muto Contatta l'autore



Attenzione che i materiali dentali sono sempre prodotti chimici e per motivi prettamente di tutela salutare sia per gli operatori stessi e soprattutto perchè a contatto diretto con i tessuti biologici umani seguono una normativa europea detta CE 93/42 per cui il rilascio della certificazione di produzione da parte dell'odontotecnico non è una opzione ma è per il paziente un diritto, anzi il paziente ha diritto in preventivo prima di iniziare una qualsiasi terapia o dispositivo protesico di sapere, di conoscere trasparentemente e in periscritto un progetto tecnico con elencato tutte le possibilità di eventuali reazioni chimiche occulte, tutti i materiali utilizzati con tutte le schede tecniche e di sicurezza di ogni singolo materiale.
Lo dice soprattutto l'istituto superiore di sanità che ha recepito la normativa
NON E' UNA SCELTA MA E' UN DIRITTO DEL PAZIENTE
Il titanio, il cromo cobalto, la zirconia, il disilicato sono tossici e radioattivi, e i materiali plastici con tutte le resine sono tutti materiali tossici.

https://www.zz7.it/protesi-dentali-non-a-norma-un-grave-rischio-per-la-salute/

Protesi dentali non a norma: un grave rischio per la salute.
La DENTSPLAY è stata costretta dalla sanità californiana a dichiarare sulla scheda tecnica e di sicurezza del proprio cromo cobalto "Materiale altamente cancerogeno", visto che ormai tutti lavorano con il CAD CAM con il cromo cobalto, chi lo dichiara nel certificato di conformità?

Nessun testo alternativo automatico disponibile.

Per maggior informazioni in facebook :
ORRORI DENTALI INCOMPETENZE E MALAFEDE
 

 

E' finita la pacchia per tutti e come tutti dovranno avere per ogni se pur piccolo materiale la scheda tecnica e la scheda di sicurezza.
Gli odontoiatri dovranno preventivare ogni forma di possible reazione patologica occulta.

Gli odontotecnici dovranno preventivare ogni forma di possible reazione patologica occulta ai materiali utilizzati per la costruzione dei dispositivi e aggiungere alla certificazione di conformità tutte le schede tecniche e di sicurezza.
Le aziende produttirici e distributrici non potranno più redigere documenti dove dichiarano che non sono a conoscenza di eventualità.
Siamo arrivati al mio dunque, quello espresso dalla comunità europea a difesa della salute del consumatore.

 Tutti eludono la normativa europea.......quando l'odontotecnico rilascia il certificato di conformità segnala che il materiale è altamente cancerogeno?
Purtroppo no, la salute non interessa niente a nessuno.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl