Oggi / Today: Irma Blank at Lucie Fontaine, Milano

08/apr/2015 10:27:07 P420 Arte Contemporanea Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
 
 
  P420  
 

Irma Blank
Pink Writings

 
 
Lucie Fontaine è orgogliosa di ospitare la mostra personale dell’artista Irma Blank, nata in Germania, vive e lavora a Milano. Intitolata “Pink Writings” [scritture rosa] la mostra inaugura l’8 aprile dalle 18:30 alle 22:00 e rimarrà aperta fino al 6 giugno. In occasione di Miart, Lucie Fontaine rimane aperta 9, 10 e 11 aprile dalle 11:00 alle 19:00. Negli altri giorni la mostra è visitabile su appuntamento telefonando al numero +39.349.5385985.
Indipendente e slegata da ogni gruppo o movimento, per più di quarant’anni Irma Blank ha costantemente lavorato sulla relazione tra fare arte e fare scrittura, che può essere intesa come calligrafia, un atto che Blank lega a performance e meditazione, alla produzione di libri, e alla nozione di printed matter.
Lavorando per serie, alle quali, singolarmente, l’artista dedica tutto il suo tempo e le sue energie prima di cominciare la successiva, Blank ha creato un corpo di lavori unico, che mette in discussione i limiti del linguaggio e interroga le fondamenta della comunicazione. I suoi atti chirurgici sono molto semplici e al tempo stesso capaci di abbracciare ciò che è universale, primario e spirituale.
“Pink Writings” si focalizza su uno specifico corpo di lavori eseguiti tra il 1983 e il 1986, e appartiene alla serie “Radical Writings” [scritture radicali] subito successiva alla serie “Trascrizioni”. Intime, femminili e al tempo stesso poderose, queste opere sono create da un’azione ripetitiva che consiste nel disegnare una linea usando il pennello intinto nell’acquarello rosa. Attraverso quest’atto assolutamente minimale, Blank ha dato vita una serie di segni che richiamano diverse fonti, dalla calligrafia araba alla stampa digitale.
Come Alberto Veca dichiarò nel suo saggio scritto nel 1983 per accompagnare questi lavori: “Nel processo deformante tra l’individualità del manoscritto e la stampa ecco allora, nella fase intermedia della correzione, la riappropriazione di quanto è risultato sottratto alla trascrizione, con l’aggiunta a margine, la correzione, più profondamente la lettura di quanto apparentemente risulta estraneo a te ma che progressivamente, a mano a mano che il suono e il ritmo della frase fluiscono, riconosci nella sua pregnante figura di azione svolta nel tempo che un ulteriore intervallo riconsegna.”
Irma Blank è nata a Celle in Germania nel 1934. Nel 2014 le sue opere sono state esposte in mostre personali presso Mostyn a Llandudno, P420 a Bologna, Alison Jacques Gallery a Londra e Galerija Gregor Podnar a Berlino. Questa mostra è stata promossa da Lucie Fontaine e P420. Lucie Fontaine vuole ringraziare prima di tutto l’artista, per il suo spirito così unico, ma anche Fabrizio Padovani e Alessandro Pasotti di P420 per la loro generosità e apertura. Per maggiori informazioni sulla mostra, su Lucie Fontaine e sulle sue attività scrivete un’email a employee@luciefontaine.com.
Italiano
 
Lucie Fontaine is extremely proud to host a solo exhibition by German-born Milan-based artist Irma Blank. Entitled “Pink Writings,” the exhibition will open on April 8 from 6:30 to 10:00 pm and it will remain on view until June 6. On the occasion of Miart, Lucie Fontaine will be open on April 9, 10 and 11 from 11:00 am to 7:00 pm. Afterwards the exhibition will remain on view by appointment only, contact number: +39.349.5385985.
Independent and detached from any movement or group for more than 40 years, Irma Blank has been working constantly on the relationship between art making and writing. Blank looks at handwriting, its relationship to performance and meditation, book making, and the notion of printed matter.
Working within just one series at a time, to which she is completely devoted, Blank has created unique bodies of work that pushes the boundaries of language, questioning the very foundations of communication. Her surgical acts are very simple yet capable of embracing the universal, the primal, and the spiritual.
“Pink Writings” is part of her “Radical Writings” series, executed by the artist between 1983 and 1986. Intimate, feminine and yet powerful, these works are created by the repetitive action of drawing a line with the use of a paintbrush soaked into pink watercolor. Through this very minimal act, Blank generates a series of marks that recalls disparate sources, from Arabic calligraphy to digital printing.
As Alberto Veca stated in his essay written in 1983 to accompany these works “In the deforming process between the individuality of the manuscript and its printing, there is, therefore, in the intermediate phase of connection, the re-appropriation of what was lost in transcription, with additions to the margin, the correction, the more profound reading of something apparently extraneous to oneself that, gradually, as the sound and rhythm of the sentence emerge, one recognizes as the pregnant figure of an action occurring in time which, after an interval of time, returns to its source.”
Irma Blank was born in Celle, Germany, in 1934. In 2014 her works have been exhibited in solo exhibitions at Mostyn in Llandudno, P420 in Bologna, Alison Jacques Gallery in London and Galerija Gregor Podnar in Berlin. This exhibition has been supported by P420 and Lucie Fontaine. Lucie Fontaine would like to thank first of all the artist, for her unique spirit, but also P420 Fabrizio Padovani and Alessandro Pasotti for their generosity and openness. For more information about this exhibition, Lucie Fontaine and her activities please email: employee@luciefontaine.com.
English
 
 
 
 
P420
 
Piazza dei Martiri 5/2
40121 Bologna
tel.�“fax 051 4847957
p420.it
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl