Movimento senza fine. Il Flauto protagonista del Novecento

02/set/2019 12:21:03 Raffaella Mantovani Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

E' uscito per l'etichetta discografica Limen il nuovo CD del flautista  Giovanni Mareggini accompagnato al pianoforte da Kumi Uchimoto.

I brani proposti disegnano un arco temporale di quasi ottanta anni, partendo dall’alba del xx secolo, nel 1903, con Barcarola e Scherzo di Alfredo Casella per concludersi con Romanzetta di Goffredo Petrassi nel 1980.

Sette compositori, di cui quattro, nati ancora nell’Ottocento, Marco Enrico Bossi, Alessandro Longo, Ferruccio Busoni e Alfredo Casella e tre, Petrassi, Nino Rota e Bruno Bettinelli, alle soglie del Novecento che percorreranno per un lungo tratto, superandolo persino, per quanto riguarda i brillantemente longevi, Petrassi e Bettinelli.

Sono brani che si collocano in una zona particolare della produzione novecentesca, lontana dalle grandi innovazioni linguistiche rappresentate dell’atonalità, dalla dodecafonia, fenomeni, peraltro, di area prevalentemente mitteleuropea e poco seguiti nell’Italia postunitaria, terreno di prima formazione dei musicisti in oggetto, ma anche al di fuori di quella produzione di avanguardia che vide nella seconda metà del Novecento il flauto protagonista di audaci ricerche compositive che privilegiarono, rispetto ad altri, questo strumento a fiato nell’invenzione di nuove modalità di emissione sonora, veri e propri effetti speciali, diventati quasi una moda, una sorta di maniera all’interno dell’avanguardia del secondo dopoguerra.

E' possibile anche accedere gratuitamente alla App messa a disposizione dalla casa discografica (www.limenmusic.com) e all'interno della sezione "promo" vedere il video "Barcarola e Scherzo" di Petrassi tratto dalla registrazione in studio.


 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl