21 giugno 2008 - Festa della Musica al TEATRO FARNESE di Parma

28/mag/2008 18:49:00 Casa della Musica Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

COMUNICATO STAMPA

 

 

Palazzo Pilotta,Teatro Farnese

Sabato 21 giugno,Festa Europea della Musica

 

Music’Arte

 

 

 

CLAUDIO MONTEVERDI“RITORNA” AL TEATRO FARNESE

 

In programma il Combattimento di Tancredi e Clorinda e madrigali dal Libro VIII

nell’esecuzionedell’ensemble “La Stagione Armonica”

 

Evento promosso daIstituzione Casa della Musica e Soprintendenza per il Patrimonio Storico,Artistico ed Etnoantropologico di Parma e Piacenza

 

 

 

Gran“ritorno” di Claudio Monteverdi al Teatro Farnese: sabato 21 giugno, alle ore21.00, in occasione della Festa Europea della Musica patrocinata dal Ministeroper i Beni e le Attività culturali, il meraviglioso teatro ligneo progettatoGian Battista Aleotti detto “l’Argenta” risuonerà dei Madrigali Guerrieri et Amorosinell’esecuzione dell’ensemble La Stagione Armonica (direttore e concertatoreSergio Balestracci). Un evento di rara suggestione, nato a Parma dalla strettacollaborazione tra Istituzione Casa della Musica e Soprintendenza per ilPatrimonio Storico, Artistico ed Etnoantropologico, che celebra nel giorno delsolstizio d’estate uno degli appuntamenti annuali più importanti di cultura espettacolo in Europa.

 

Nata inFrancia nel 1982, la Festa della Musica ha assunto nel 1995 un carattereinternazionale coinvolgendo contemporaneamente tutte le principali cittàeuropee con eventi musicali nei musei e nei luoghi d’arte, negli archivi enelle biblioteche, con l’intento di rafforzare, attraverso la diffusione e laconoscenza delle diverse realtà musicali presenti in Europa, la cooperazionetra i vari Paesi dell’Unione.Per l’interesse pubblico e la sua alta valenza culturale, dal 1999 la manifestazione èposta infatti sotto il patrocinio della Presidenza del Consiglio. Anche il MinisteroBeni Culturali aderisce all’iniziartiva con lo slogan “Music’Arte”promuovendo eventi musicali gratuiti nelle proprie sedi periferiche, in modo dafornire alle varie espressioni artistiche uno straordinario luogo d’incontro,al fine di creare momenti di partecipazione e coinvolgimento di un pubblicosempre più alto e diversificato.

 

La serata,davvero unica e straordinaria anche per la sede in cui si svolge, che avràluogo il 21 giugno al Teatro Farnese, avrà come protagonista Claudio Monteverdiche - com’è noto - compose le musiche per l’opera-torneo Mercurio e Marte (testo di ClaudioAchillini) allestita per festeggiare le nozze di Odoardo Farnese e Margheritade’ Medici; con questo spettacolo allegorico-mitologico venne dunque inauguratonel 1628 il Teatro Farnese, che solo raramente viene oggi aperto al pubblicoper concerti o produzioni teatrali di particolarissimo prestigio. La scelta deiMadrigali Guerrieri et Amorosinon è casuale: si tratta infatti  dellecomposizioni che più di tutte, stilisticamente ed espressivamente, siavvicinano alle musiche perdute del Mercurioe Marte di Monteverdi.

 

Settantenne,il grande musicista cremonese toccò l’apice, con i Madrigali Guerrieri et Amorosi, della propria carrieramadrigalistica, confermando l’importanza della tradizione polifonica, innervataperò di nuove e fondamentali intuizioni, “in primis” il necessario rapporto, inmusica, fra ritmo ed espressione degli affetti. La raccolta dei Madrigali Guerrieri et Amorosi è la piùrilevante fatica editoriale di Claudio Monteverdi in ambito profano e ilprogramma del 21 giugno al Teatro Farnese contiene brani monteverdianiesclusivamente tratti dal Libro VIII dei madrigali, oltre a musiche strumentalidi altri prestigiosi esponenti coevi della scuola veneziana: Francesco Cavalli,Massimiliano Neri, Giovanni Battista Fontana e Biagio Marini.

 

< Il Combattimento di Tancredi e Clorinda -come spiegano i musicisti de La Stagione Armonica -  è sicuramente il più rappresentativo dei Madrigali Guerrieri et Amorosi per laforte drammaticità del testo tassiano resa con intensa espressività teatrale daMonteverdi. In questo e in tutti i testi presenti nel programma il protagonistaè l’amore, il nemico insidioso in eterna dialettica conl’annientamento della passione e della vita stessa. Tutti i madrigali -compreso il Ballo che in questaproposta, come nella raccolta monteverdiana, chiude il percorso musicale epoetico - sono concertati con strumenti e basso continuo. La sceltainterpretativa si propone di ricreare la “pratica veneziana”, documentata findal secolo XVI, consistente nella ricerca di colori ed espressività datedall’impiego di strumenti concertanti. Risulta così possibile ascoltare alcunitra i più famosi madrigali di Monteverdi nella loro autentica dimensionefastosa e concertata>.

 

Fondata nel1991, La Stagione Armonica è ensemble tra i più accreditati in Europa per ilrepertorio rinascimentale e barocco. Ha lavorato con musicisti del calibro diGustav Leonhardt, Jordi Savall, Gianandera Gavazzeni, Peter Maag, Andrea VonRamm, Anthony Rooley, Nigel Rogers, Ottavio Dantone, Howard Shelley, AndreaMarcon e con gruppi strumentali quali Hesperion XX, Il Giardino Armonico,Accademia Bizantina, Orchestra Barocca di Venezia, Orchestra di Padova e delVeneto. L’ensemble ha partecipato alle maggiori rassegne in Italia e all’estero(tra cui Musica e Poesia a San Maurizio, Milano; Settembre Musica, Torino;Festival Abbaye d’Ambonnay; York Early Music Festival; Festival delle Fiandre;Festival Europäische Kirchenmusik) e ha tenuto concerti in tutta Europacollaborando con la Fenice di Venezia, con l’Arena di Verona, con l’UnioneMusicale di Torino e con la Schola Cantorum Basiliensis. Significativa  l’attività discografica. Dal 1996 ildirettore artistico della Stagione Armonica è Sergio Balestracci.

 

L’ingresso al concerto del 21 giugno al Teatro Farnese sarà gratuito. Inconsiderazione del numero limitato dei posti a disposizione, i ticketd’ingresso verranno distribuiti, fino a esaurimento dei posti disponibili, esclusivamentealla Reception della Casa della Musica nei giorni di venerdì 20 e sabato 21giugno (orario 9-18).

 

Per informazioni: IstituzioneCasa della Musica, Piazzale San Francesco 1, Parma (tel. 0521031170, email: infopoint@lacasadellamusica.it,sito-web:www.lacasadellamusica.it);  Soprintendenza Beni Storici, Artistici eEtnoantropologici, Piazzale Pilotta 15, Parma (tel. 0521 233309,email: info@spadpr.it , sito-web: www.gallerianazionaleparma.it).

 

Parma, 16maggio 2008

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl