Comunicati.net - Comunicati pubblicati - Letteratura Comunicati.net - Comunicati pubblicati - Letteratura Mon, 15 Oct 2018 16:03:24 +0200 Zend_Feed_Writer 1.12.20 (http://framework.zend.com) http://content.comunicati.net/comunicati/arte/letteratura/1 NASCE LA PRIMA RUBRICA GIORNALISTICA "CUORE D'AUTORE" DI ROBERTO ALESSANDRINI Sun, 14 Oct 2018 22:44:29 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/arte/letteratura/496737.html http://content.comunicati.net/comunicati/arte/letteratura/496737.html Roberto Alessandrini Roberto Alessandrini

Dal mese di ottobre, lo scrittore Roberto Alessandrini, inizierà a curare, sul sito internet www.robertoalessandrini.it, la sua prima rubrica giornalistica: "Cuore d'autore". Periodicamente pubblicherà articoli su tematiche attuali. Un modo semplice per comunicare, far riflettere e condividere; un modo semplice, per avvicinare il suo cuore e quello della gente.

Sito internet: www.robertoalessandrini.it
Instagram: www.instagram.com/robertoalessandriniwriter/
Hashtag: #robertoalessandrini

]]>
Golden Goose Sale beneficial Sun, 14 Oct 2018 12:25:31 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/arte/letteratura/496730.html http://content.comunicati.net/comunicati/arte/letteratura/496730.html glodengelia gelia glodengelia gelia

Have you thought how cool it might be to be a shoe famous brand? I know I have. A shoe designer has the opportunity impact the sneaker world for years with his designs. Not always, you choose a shoe designer can provide an epic sneaker that will last depended. It's got to feel pretty good to be one belonging to the select shoe designers could say that they that associated with impact of the sneaker world. Nike shoe designer Bruce Kilgore is just one of the few might say he feels Golden Goose Sale beneficial. He feels pretty good knowing he designed possibly the greatest sneaker ever reached. That's because Kilgore designed the epic Nike Air Force One.

 

The American Academy of Orthopedic Surgeons based in Rosemont, I'll., is issuing new safety advice that recommends helmets and other protective padding be worn, while using roller shoes.

 

If you meet a new cat for the first time, you will sometimes notice that the cat will just stop in its tracks for stare at you. The cat will be trying to function out the company you are, a person are in its territory the best part is other brings about. But if were distributed then approaches you and continues to stare to you without moving away, the cat will skill to sense how a person are about cats in normal. If you then return the cat's stare and try make contact with the cat, the cat is likely to respond well to power.

 

To plan a perfect ballerina party, one must first go with a location. Though home is the cheapest place to throw a party, the mess that 20 children can make will need a greater professional cleaning technician! Minimized stress solution is to either have the party outside or rent a storage. Because the theme is ballet, you need to look into possibly renting an auditorium. The children will feel like real dancers while eating cake and playing party games on idea! Some budget-cutting schools are renting out their auditoriums on weekends to replace the financial short crumble. These auditoriums can be rented for as low as $100 per day, and janitorial service is included!

 

Most on the time, issue can be fixed by putting on the correct foot-wear. Foot-wear that is uncomfortable to wear is difficult going to cause pain and discomfort.

 

Perhaps you'd like to for an off-the-cuff sneaker that will look perfect when combined with your jeans, a tee or a nice button down. As they case, you ought to try close to Marling Black-jack shoe. These cool kicks are created calfskin leather with an excellent red suede trim during the sides so a rubber on. You will be able to help keep your style halloween night costumes and relaxing while you're wearing these fun shoes and boots. So go ahead and maintain your look casual but comfortable and don't neglect to wear these sneaker!

 

Wood canes can be slashed with a http://www.goldengooser.com/ minute saw. Gather rubber tip, measure the cane from the top fringe of the handle to the required length, cut the cane, and replace the rubber tip.

 

 

1) Always wear complementary shoes with little black dress to improve your character. Like gold color, red color, gray color etc shoe are exceptional. Dark brown, navy and white color shoes should be prevented.

]]>
Anticorrosive Wood Lacquer Market | Global Industry Growth, Trends, and Forecast 2018 – 2025 Fri, 12 Oct 2018 16:42:07 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/arte/letteratura/496646.html http://content.comunicati.net/comunicati/arte/letteratura/496646.html Sunil Bukey Sunil Bukey Global Anticorrosive Wood Lacquer Market Report is prepared to provide an overview of the market dynamics that trigger the market growth with the statistical data of the past and present. It is comprised of the segmentation of the market along with the active players. Moreover, the report provides geographical segmentation of the market that leads an impact to gain a competitive fringe/edge. The report recognizes the probable consumer of the market within various sectors and addresses them.

This study categorizes the global Anticorrosive Wood Lacquer breakdown data by manufacturers, region, type and application, also analyzes the market status, market share, growth rate, future trends, market drivers, opportunities and challenges, risks and entry barriers, sales channels, distributors and Porter’s Five Forces Analysis.

Global Anticorrosive Wood Lacquer market size will increase to Million US$ by 2025, from Million US$ in 2017, at a CAGR of during the forecast period. In this study, 2017 has been considered as the base year and 2018 to 2025 as the forecast period to estimate the market size for Anticorrosive Wood Lacquer.

Download Free Sample Report @ https://www.decisiondatabases.com/contact/download-sample-30479

This report focuses on the top manufacturers’ Anticorrosive Wood Lacquer capacity, production, value, price and market share of Anticorrosive Wood Lacquer in global market. The following manufacturers are covered in this report: NipponPaint, Akzo Nobel(Dulux), Henkel, Bauhinia, Maydos, PPG, Taiho, Huarun, BASF, Sherwin-Williams, Valspar, DAW, Diamond Vogel.

Anticorrosive Wood Lacquer Breakdown Data by Type, Water-based Paint, Oil Paint.

Anticorrosive Wood Lacquer Breakdown Data by Application Furniture & Decking, Interior Decoration, Others.

Anticorrosive Wood Lacquer Production Breakdown Data by Region United States, Europe, China, Japan, Other Regions.

Access the Report and Full TOC @ https://www.decisiondatabases.com/ip/30479-anticorrosive-wood-lacquer-industry-market-report

Table of Contents-Snapshot
1 Study Coverage
2 Executive Summary
3 Market Size by Manufacturers
4 Double Winding Transformers Production by Regions
5 Double Winding Transformers Consumption by Regions
6 Market Size by Type
7 Market Size by Application
8 Manufacturers Profiles
9 Production Forecasts
10 Consumption Forecast
11 Value Chain and Sales Channels Analysis
12 Market Opportunities & Challenges, Risks and Influences Factors Analysis
13 Key Findings in the Global Double Winding Transformers Study
14 Appendix

About Us:

DecisionDatabases.com is a Global Business Research Reports Providers, enriching decision makers and strategists with qualitative statistics. DecisionDatabases.com is proficient in providing syndicated research Reports, customized research reports, company profiles and industry databases across multiple domains.

Our expert research analysts have been trained to map client's research requirements to the correct research resource leading to a distinctive edge over its competitors. We provide intellectual, precise and meaningful data at a lightning speed.

For More Details:
DecisionDatabases.com
E-Mail:  sales@decisiondatabases.com
Phone: + 91-90-28-057900
Web:  https://www.decisiondatabases.com/

]]>
Edizioni Leucotea insieme a Leucotea Project annunciano l’uscita dell’ebook “Staccando i piedi da terra” di Franco Berna Fri, 12 Oct 2018 08:56:59 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/arte/letteratura/496328.html http://content.comunicati.net/comunicati/arte/letteratura/496328.html Edizioni Leucotea Edizioni Leucotea Chi non si è mai trovato davanti ad un percorso da affrontare?

 

Un percorso è pur sempre un percorso, sia esso rappresentato da una breve camminata piuttosto che da un lungo viaggio. Chi nella propria vita non si è mai trovato nella condizione di cominciarne uno? La nascita stessa rappresenta l'inizio di una strada che attende ogni persona, mettendo ciascuno alla prova per capire se è in grado di raggiungere la propria meta. Luca si muove incontro alla propria vita. Con caparbietà e l'aiuto di altre persone, imparerà ad affrontarla, a coglierne le sfumature, i sapori, le immagini, gli affetti e, passo dopo passo, saprà tagliare i propri traguardi.

 

 

Franco Berna è un insegnante di educazione fisica e, almeno per il momento, non è ancora salito come primo di cordata sulla Torre Delago. Lettore appassionato, tra le sue opere ricordiamo: Le mani sulla palla pubblicato nel 2007 e Il corpo in cartella del 1997.

http://www.omniabuk.com/scheda-ebook/franco-berna/staccando-i-piedi-da-terra-9788899947750-557673.html]]>
Guqin Industry Study 2018-Types, Share, and Growth by Leading International Manufacturers with its Applications, Usage and Types by 2023 Thu, 11 Oct 2018 10:58:02 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/arte/letteratura/496045.html http://content.comunicati.net/comunicati/arte/letteratura/496045.html Press Release Press Release Guqin Market 2018 Industry Research Report has been analyzed in detail to provide strategic growth plans. The Guqin Industry report offers a comprehensive insight into the development of policies and plans in addition to manufacturing processes and cost structures

For Sample Copy of this Report @ https://www.orianresearch.com/request-sample/651237

Guqin Industry Report 2018 is a professional and in-depth study on the current state of the Guqin industry. The report provides a basic overview of the market status and forecast of the global major regions, with introduction of vendors, regions, product types and end industries.

Top Key Players analyzed in Global Guqin Market are -

  • Nanyan
  • Yufeng
  • Tianzhong
  • Tianyinfang
  • Juntianfang
  • Longren
  • Xiansheng
  • Dafeng
  • Yuyang  

Development policies and plans are discussed as well as manufacturing processes and cost structures are also analyzed. This report also states import/export consumption, supply and demand Figures, cost, price, revenue and gross margins.

No. of Pages: -118

Order Copy Global Guqin Market Report 2018 @ https://www.orianresearch.com/checkout/651237

Market Segment By Application –

  • Music Teaching
  • Performance
  • Others      

The main contents of the report including: Guqin Market

Section 1: Product definition, type and application, Global market overview;

Section 2: Global Market competition by company;

Section 3: Global sales revenue, volume and price by type;

Section 4: Global sales revenue, volume and price by application;

Section 5: United States export and import;

Section 6: Company information, business overview, sales data and product specifications;

Section 7: Industry chain and raw materials;

Section 8: SWOT and Porter's Five Forces;

Section 9: Conclusion.

Inquire more about this report @ https://www.orianresearch.com/enquiry-before-buying/651237 .

Major Points from Table of Contents -

1 Market Overview

2 Global and Regional Markets by Company

3 Global and Regional Markets by Type

4 Global and Regional Markets by Application

5 Regional Trades

6 Key Manufacturers                          

7 Industries Upstream

Continue .............

List of Tables and Figures ... ..

About Us

Orian Research is one of the most comprehensive collections of market intelligence reports on the World Wide Web. Our Repository Reports of Over 500,000+ industry and country research reports from over 100 top publishers. We continuously update our repository so as to provide our clients with easy access to the world's most complete and current database of expert insights on global industries, companies, and products. We also specialize in custom research in situations where our syndicated research offerings do not meet the specific requirements of our esteemed clients.

Contact Us:

Ruwin Mendez                            

Vice President - Global Sales & Partner Relations

Orian Research Consultants

US: +1 (415) 830-3727 | UK: +44 020 8144-71-27

Email: info@orianresearch.com

Website: www.orianresearch.com/ 

Follow Us on LinkedIn: https://www.linkedin.com/company-beta/13281002/

 

 

]]>
Foam Mattress Industry Size, Market Applications and 2023 Forecasts Thu, 11 Oct 2018 08:33:53 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/arte/letteratura/496004.html http://content.comunicati.net/comunicati/arte/letteratura/496004.html Press Release Press Release Foam Mattress Market 2018 Industry report is offers a clear picture of the current and future Industry trends, developments and opportunities. The report, prepared by a highly seasoned team of analysts and experts, carries out an array of tables and graphs and qualitative analyzes.

For Sample Copy of this Report @ https://www.orianresearch.com/request-sample/651224

Foam Mattress Industry Report 2018 is a professional and in-depth study on the current state of the Foam Mattress industry. The report provides a basic overview of the market status and forecast of the global major regions, with introduction of vendors, regions, product types and end industries.

Top Key Players analyzed in the Global Foam Mattress Market are -

  • Hilding Anders
  • Pikolin
  • Recticel
  • Silentnight
  • Sealy
  • Simmons
  • Breckle
  • Magniflex
  • Tempur-Pedic

Development policies and plans are discussed as well as manufacturing processes and cost structures are also analyzed. This report also states import/export consumption, supply and demand Figures, cost, price, revenue and gross margins.

No. of Pages: -124

Order Copy Global Foam Mattress Market Report 2018 @ https://www.orianresearch.com/checkout/651224

Market Segment By Application –

  • Private Households
  • Hotels
  • Hospitals     

The main contents of the report including: Foam Mattress Market

Section 1: Product definition, type and application, Global market overview;

Section 2: Global Market competition by company;

Section 3: Global sales revenue, volume and price by type;

Section 4: Global sales revenue, volume and price by application;

Section 5: United States export and import;

Section 6: Company information, business overview, sales data and product specifications;

Section 7: Industry chain and raw materials;

Section 8: SWOT and Porter's Five Forces;

Section 9: Conclusion.

Inquire more about this report @ https://www.orianresearch.com/enquiry-before-buying/651224 .

Major Points from Table of Contents -

1 Market Overview

2 Global and Regional Markets by Company

3 Global and Regional Markets by Type

4 Global and Regional Markets by Application

5 Regional Trades

6 Key Manufacturers                          

7 Industries Upstream

Continue .............

List of Tables and Figures ... ..

About Us

Orian Research is one of the most comprehensive collections of market intelligence reports on the World Wide Web. Our Repository Reports of Over 500,000+ industry and country research reports from over 100 top publishers. We continuously update our repository so as to provide our clients with easy access to the world's most complete and current database of expert insights on global industries, companies, and products. We also specialize in custom research in situations where our syndicated research offerings do not meet the specific requirements of our esteemed clients.

Contact Us:

Ruwin Mendez                            

Vice President - Global Sales & Partner Relations

Orian Research Consultants

US: +1 (415) 830-3727 | UK: +44 020 8144-71-27

Email: info@orianresearch.com

Website: www.orianresearch.com/ 

Follow Us on LinkedIn: https://www.linkedin.com/company-beta/13281002/

 

 

]]>
Global Ethanol Market Forecast Report 2018-2025 | Future Developments and Industry Growth Wed, 10 Oct 2018 16:34:56 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/arte/letteratura/495907.html http://content.comunicati.net/comunicati/arte/letteratura/495907.html smita smita The  Ethanol Market  Report has compiled to provide various market aspects such as size, share, trends, dynamics, growth, sales, forecast and industry analysis. In addition, the report also reveals the manufacturer, demand, consumption, and revenue impact from the current market scenario and future perspective. Going further, the report also emphasizesonthe key strategy for the new market opportunity.

Download Free Sample Report @  https://www.decisiondatabases.com/contact/download-sample-33826

This report focuses on the top manufacturers' Ethanol capacity, production, value, price and market share of Ethanol inglobalmarket. The following manufacturers are covered in this report: Archer Daniels Midland, POET Biorefining, Valero, Green Plains, Flint Hills Resources, Pacific Ethanol, Big River Resources, Cargill.

 The Andersons Ethanol Group, White Energy, CHS Inc., Glacial Lakes Energy, Abengoa Bioenergy, DuPont Cellulosic Ethanol.

Ethanol Breakdown Data by Type, Corn BasedEthanol, Cellulosic Ethanol.

Ethanol Breakdown Data by Application E10, E15, E85.

Ethanol Production Breakdown Data by Region United States, Europe, China, Japan, Other Regions.

Access the Report and Full TOC @  https://www.decisiondatabases.com/ip/33826-ethanol-industry-market-report

Table of Contents-Snapshot
1 Study Coverage
2 Executive Summary
3 Market Size by Manufacturers
4 Double Winding Transformers Production by Regions
5 Double Winding Transformers Consumption by Regions
6 Market Size by Type
7 Market Size by Application
8 Manufacturers Profiles
9 Production Forecasts
10 Consumption Forecast
11 Value Chain and Sales Channels Analysis
12 Market Opportunities & Challenges, Risks andInfluences Factors Analysis
13 Key Findings in the Global Double Winding Transformers Study
14 Appendix

About Us:
DecisionDatabases.com is a global business research report provider, enriching decision makers and strategists with qualitative statistics. DecisionDatabases.com is proficient in providing syndicated research Reports, customized research reports, company profiles and industry databases across multiple domains.

Our expert research analysts have been trained to map client's research requirements to the correct research resource leading to a distinctive edge over its competitors. We provide intellectual, precise and meaningful data at a lightning speed.

For More Details:
DecisionDatabases.com
E-Mail: sales@decisiondatabases.com
Phone: + 91-90-28-057900
Web:  www.decisiondatabases.com

]]>
Global Brown Label ATM Market Outlook 2018 and Future Forecast 2025 Wed, 10 Oct 2018 16:30:02 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/arte/letteratura/495905.html http://content.comunicati.net/comunicati/arte/letteratura/495905.html smita smita The  Brown Label ATM Market  Report compiled to provide various market aspects such as size, share, trends, dynamics, growth, sales, forecast and industry analysis. In addition, the report also reveals the manufacturer, demand, consumption, and revenue impact from the current market scenario and future perspective. Going further, the report also emphasizes the key statistical strategy of the new market opportunity.

Download Free Sample Report @ https://www.decisiondatabases.com/contact/download-sample-33787

The key players covered in this study are Fujitsu (Japan), GRG Banking (China), HESS Terminal Solutions (USA), Hitachi Payment Services (Japan), Nautilus Hyosung (South Korea), NCR Corporation (USA), Wincor Nixdorf AG. (Germany).

Market segment by Type, the product can be split into Deployment, Managed Services.

Market segment by Application, split into Bank Service Agent, Bank.

Market segment by Regions / Countries, this report covers United States, Europe, China, Japan, Southeast Asia, India, Central & South America. United States, Europe, China, Japan, Southeast Asia, India, Central & South America. States, Europe, China, Japan, Southeast Asia, India, Central & South America.United 

Access the Report and Full TOC @  https://www.decisiondatabases.com/ip/33787-brown-label-atm-industry-market-report

Table of Contents-Snapshot
1 Study Coverage
2 Executive Summary
3 Market Size by Manufacturers
4 Double Winding Transformers Production by Regions
5 Double Winding Transformers Consumption by Regions
6 Market Size by Type
7 Market Size by Application
8 Manufacturers Profiles
9 Production Forecasts
10 Consumption Forecast
11 Value Chain and Sales Channels Analysis
12 Market Opportunities & Challenges, Risks and Influences Factors Analysis
13 Key Findings in the Global Double Winding Transformers Study
14 Appendix

About Us:
DecisionDatabases.com is a Global Business Research Reports Providers, enriching decision makers and strategists with qualitative statistics. DecisionDatabases.com is proficient in providing syndicated research Reports, customized research reports, company profiles and industry databases across multiple domains.

Our expert research analysts have been trained to map client's research requirements to the correct research resource leading to a distinctive edge over its competitors. We provide intellectual, precise and meaningful data at a lightning speed.

For More Details:
DecisionDatabases.com
E-Mail: sales@decisiondatabases.com
Phone: + 91-90-28-057900
Web: https://www.decisiondatabases.com/

]]>
Global Brown Label ATM Market Outlook 2018 and Future Forecast 2025 Wed, 10 Oct 2018 16:30:00 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/arte/letteratura/495904.html http://content.comunicati.net/comunicati/arte/letteratura/495904.html smita smita The  Brown Label ATM Market  Report compiled to provide various market aspects such as size, share, trends, dynamics, growth, sales, forecast and industry analysis. In addition, the report also reveals the manufacturer, demand, consumption, and revenue impact from the current market scenario and future perspective. Going further, the report also emphasizes the key statistical strategy of the new market opportunity.

Download Free Sample Report @ https://www.decisiondatabases.com/contact/download-sample-33787

The key players covered in this study are Fujitsu (Japan), GRG Banking (China), HESS Terminal Solutions (USA), Hitachi Payment Services (Japan), Nautilus Hyosung (South Korea), NCR Corporation (USA), Wincor Nixdorf AG. (Germany).

Market segment by Type, the product can be split into Deployment, Managed Services.

Market segment by Application, split into Bank Service Agent, Bank.

Market segment by Regions / Countries, this report covers United States, Europe, China, Japan, Southeast Asia, India, Central & South America. United States, Europe, China, Japan, Southeast Asia, India, Central & South America. States, Europe, China, Japan, Southeast Asia, India, Central & South America.United 

Access the Report and Full TOC @  https://www.decisiondatabases.com/ip/33787-brown-label-atm-industry-market-report

Table of Contents-Snapshot
1 Study Coverage
2 Executive Summary
3 Market Size by Manufacturers
4 Double Winding Transformers Production by Regions
5 Double Winding Transformers Consumption by Regions
6 Market Size by Type
7 Market Size by Application
8 Manufacturers Profiles
9 Production Forecasts
10 Consumption Forecast
11 Value Chain and Sales Channels Analysis
12 Market Opportunities & Challenges, Risks and Influences Factors Analysis
13 Key Findings in the Global Double Winding Transformers Study
14 Appendix

About Us:
DecisionDatabases.com is a Global Business Research Reports Providers, enriching decision makers and strategists with qualitative statistics. DecisionDatabases.com is proficient in providing syndicated research Reports, customized research reports, company profiles and industry databases across multiple domains.

Our expert research analysts have been trained to map client's research requirements to the correct research resource leading to a distinctive edge over its competitors. We provide intellectual, precise and meaningful data at a lightning speed.

For More Details:
DecisionDatabases.com
E-Mail: sales@decisiondatabases.com
Phone: + 91-90-28-057900
Web: https://www.decisiondatabases.com/

]]>
In libreria a partire da oggi “Dopo la mareggiata”. Il primo romanzo di Daniela Bruno Tue, 09 Oct 2018 08:57:10 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/arte/letteratura/495460.html http://content.comunicati.net/comunicati/arte/letteratura/495460.html Edizioni Leucotea Edizioni Leucotea  

La scrittrice piemontese che da anni vive a Vallecrosia ci invita a riflettere sulla terza età e su come possa essere sorprendente la vita.

 

Donata, la nostra ottuagenaria protagonista, non si aspetta che la vita possa prendere una nuova angolatura quando va in casa di riposo. Questo grande cambiamento diventa l'occasione per ricucire assieme molti degli innumerevoli pezzi di storia che la sua lunga esistenza le ha regalato, unendoli a nuove avventure e novelli incontri.

 

Daniela Bruno è nata a Susa nel 1961 dove ha vissuto fino al suo trasferimento in Liguria, a Vallecrosia, a metà degli anni ’90.

Educatrice, pedagogista e counselor, con un’esperienza pluriennale nei diversi ordini di scuola, si occupa della gestione di gruppi d'incontro, meditazione e auto-aiuto con gli adulti, fra cui i laboratori di scrittura creativa. Da molti anni si dedica a varie tecniche di meditazione e di ricerca spirituale che sono ormai diventate parte integrante della sua vita.

http://www.edizionileucotea.it/it/home.php?s=0,1,2&dfa=do25&pg=&diditem=3430]]>
Alla libreria "I Trapezisti" presentazione di Donne Perse(phone) Sat, 06 Oct 2018 20:55:24 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/arte/letteratura/495243.html http://content.comunicati.net/comunicati/arte/letteratura/495243.html Cinzia Cinzia Sabato 13 ottobre, alle ore 18.15,

presso la libreria “I Trapezisti” di Roma

(via Laura Mantegazza 37),  sarà presentato il libro

Donne Perse(phone) di Annalisa Venditti (dei Merangoli)

  

Marisa Giampietro intervista l’autrice

 

Intervengono Gigliola Funaro, regista e attrice, e le interpreti dello spettacolo  Donne Perse(phone) che si esibiranno in  brevi performance.

 

Il libro nasce da un testo teatrale che è già diventato uno spettacolo, portato in scena da donne socialmente impegnate contro la violenza di genere, in cui il femminicidio  viene raccontato da Annalisa Venditti attraverso un mito antico, quello della dea greca Demetra e di sua figlia Persefone.

 Questo dramma moderno trae spunto dalle cronache dei nostri giorni, dalle storie vere di ragazze e donne uccise o abusate da un marito, un fidanzato o un compagno violento. Vite perdute e spezzate per mano di uomini aggressivi e quindi inadeguati a gestire un rapporto di coppia.

Gli antichi greci ricorrevano al mito di Demetra, dea delle messi, e di sua figlia Persefone, rapita da Ade, per spiegare l’alternarsi delle stagioni.

Il volume, impreziosito dalla prefazione del prof. Willy Pasini, sessuologo e scrittore, è una tragedia che dà voce alle vittime.

Le figlie ritornano e lo fanno per raccontare alla madre gli ultimi momenti della loro vita e per ricucire quello strappo che - nonostante tutto - non potrà mai recidere un legame tanto forte e profondo.

 Annalisa Venditti è giornalista professionista, scrittrice e autore televisivo. E’ laureata in archeologia e storia dell’arte greca e romana. Si occupa da anni di cronaca nera, giudiziaria e di omicidi irrisolti. Attualmente lavora nel programma di Rai 3 “Chi l’ha visto?”

 

Donne Perse(phone)

di Annalisa Venditti,

dei Merangoli,

collana Giardini

112 pagine

Euro 12.00

www.deimerangoli.it

]]>
Venezia Jazz Festival Fall edition #1 Fri, 05 Oct 2018 14:19:42 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/arte/letteratura/495209.html http://content.comunicati.net/comunicati/arte/letteratura/495209.html Mabi Comunicazione Mabi Comunicazione
DOWNLOAD COMUNICATO STAMPA 
DOWNLOAD PROGRAMMA
View this email in your browser


Venezia Jazz Festival, edizione autunnale
 fra poesia ed euforia.

Al Di Meola, Gonzalo Rubalcaba, Markus Stockhausen.
 Il jazz internazionale conquista Venezia.
Dal 25 ottobre al 13 novembre, con Veneto Jazz. 

 

Al Di Meola, Gonzalo Rubalcaba, Markus Stockhausen. Sono alcuni dei protagonisti di Venezia Jazz Festival Fall edition #1, edizione autunnale del celebre festival firmato da Veneto Jazz. Dal 25 ottobre al 13 novembre, un ricco programma di concerti, incontri e workshop con i maggiori artisti del jazz internazionale. Teatri, chiese e hotel saranno pervasi dai suoni e dalle parole che raccontano la contemporaneità, sondando le diverse anime della musica del mondo.

L’ispirazione del festival è Venezia, quella dell’inizio dell’inverno, romantica e misteriosa, ma sempre cittadina del mondo e crocevia di culture e risonanze” spiega il direttore artistico Giuseppe MormileCi sono i grandissimi dello strumento, come Al Di Meola e Gonzalo Rubalcaba, e maestri consolidati come Markus Stockhausen, Florian Weber e Philip Catherine; e tanta, tanta poesia, quella di Pasquale Mirra e Hamid Drake; del giovane Filippo Vignato e di Francesco Diodati, con straordinarie voci femminili, quelle della capoverdiana Carmen Souza, dell’’italiana (ma innamorata del Brasile) Chiara Civello, dell’americana Ty Le Blanc”. E prosegue: “Gli spettatori sono invitati a seguire un percorso di voci e note, dal centro storico alle isole, dalle chiese ai teatri ai club, trovando il proprio filo rosso, magari in una lezione musicale-spirituale di Markus Stockhausen dedicata all’euforia”.

L’apertura è affidata al T Fondaco dei Tedeschi. L’Event Pavillon, situato all’ultimo piano del noto lifestyle department store di DFS Group, ospita l’alchemico duo del vibrafonista Pasquale Mirra e del percussionista Hamid Drake, un caleidoscopico viaggio sonoro, dove si fondono ritmi africani e orientali e poetiche sonorità (25 ottobre, ore 19.30, ingresso libero su prenotazione).

Maestro della chitarra e pioniere della fusion, Al Di Meola presenta al Teatro Goldoni “Opus”, nuovo capitolo della sua carriera che si inoltra in inediti confini musicali con una visione artistica più matura. Con lui sul palco, due italiani, Peo Alfonsi alla seconda chitarra e Fausto Beccalossi alla fisarmonica (31 ottobre, ore 21). L’artista, nel pomeriggio, sarà anche protagonista di un incontro con il giornalista, critico e produttore musicale Ashley Kahn, nel salotto di Splendid Venice Hotel (ore 17.00).

Il talento italiano del trombone Filippo Vignato si incontra con il chitarrista Francesco Diodati nelle navate della Chiesa della Pietà, giovani generazioni a confronto per un concerto intimista di rara bellezza (1 novembre, ore 17.30).

L’Isola di San Servolo ritorna protagonista del festival con il concerto (anticipato da un aperitivo) dell’esplosiva Carmen Souza, pianista e cantautrice jazz portoghese di origini capoverdiane. Con Theo Pascal al basso  e  Elias Kacomanolis alla batteria e percussioni, presenta Creology, nuovo disco dalle atmosfere afro che mixa ritmi brasiliani e cubani e il jazz di New Orleans (2 novembre, ore 18.30).  
 
L’aria si fa rarefatta con l’esibizione di Markus Stockhausen (tromba e filicorno) e di Florian Weber (piano), musicisti di formazione classica e contemporanea sempre alla ricerca di echi e risonanze profonde, momento magico e bellissimo intitolato “Inside out” che trova casa nell’affascinante Auditorium “Lo Squero” della Fondazione Giorgio Cini sull’Isola di San Giorgio (3 novembre, ore 18.00).  Markus Stockhausen, fra i maggiori trombettisti europei, conduce inoltre il workshop “Euphoria”, avventura spirituale, attraverso la bellezza della musica, delle armonie e della pace interiore rivolta anche ai non musicisti (4 novembre, dalle 15 alle 18).
 
Chiara Civello, fra le più interessanti pianiste e cantanti della sua generazione, si esibisce in trio alla Sale Apollinee del Teatro La Fenice con il progetto “Eclipse”, elegante pop italiano con influenze brasiliane, rivisitazioni di classici del cinema e arrangiamenti elettronici (7 novembre, ore 19.30), mentre è la voce soul di Ty Le Blanc ad animare il nuovo concerto allo Splendid Venice Hotel (8 novembre, ore 19.00).
 
Per i giovani talenti del jazz di domani il Pulsar Ensemble del batterista Filippo Sala, uno dei vincitori del premio “Tomorrow’s Jazz”, si esibisce al Museo di Palazzo Grimani (9 novembre, ore 18).
 
Alle Sale Apollinee, fra jazz, classica e world music, c’è il chitarrista francese Kevin Seddiki con un ospite speciale, il maestro della chitarra Philip Catherine (10 novembre, ore 18).
 
Una vera stella del jazz mondiale chiude il festival: Gonzalo Rubalcaba in pian solo al Teatro Toniolo di Mestre (13 novembre, ore 21).  Quindici nominations ai Grammy Awards e le collaborazioni con i più grandi jazzisti (da Dizzy Gillespie a Herbie Hancock, da Richard Galliano a Ron Carter) ne fanno uno dei musicisti viventi più importanti del panorama internazionale.
 
Anteprima di Venezia Jazz Festival Fall edition #1 il 18 ottobre allo Splendid Venice Hotel, con un concerto-aperitivo della cantante Chiara Luppi in un omaggio ad Aretha Franklin (ore 19.00). Nel periodo del festival, inoltre, programma di concerti serali al Laguna Libre Jazz Club (www.lagunalibre.it).
 
Venezia Jazz Festival Fall edition #1 è organizzato da Veneto Jazz con il supporto di Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e Regione del Veneto, il patrocinio della Città di Venezia e in collaborazione con Polo Museale del Veneto, Fondazione Teatro La Fenice, Teatro Stabile del Veneto, Teatro Toniolo, T Fondaco dei Tedeschi, Fondazione Giorgio Cini, San Servolo, Palazzo Grimani. Speciale partner: Splendid Venice Hotel. Media partner: Venezia News.
 
 

Scarica qui le foto degli artisti.

Prevendite:
Prevendite concerti Teatro La Fenice:
Ticketone �“ Geticket - Teatro La Fenice �“ call center 041.2424

Prevendite Teatro Goldoni:
Ticketone �“ Biglietteria Teatro Goldoni

Prevendite Teatro Toniolo:
Ticketone �“  Vivaticket - Biglietteria Teatro Toniolo

Prevendite Fondazione Giorgio Cini:
Ticketone �“ Geticket

Prevendite San Servolo:
Ticketone �“ Geticket
Prenotazioni T Fondaco dei Tedeschi:
fondaco.culture@dfs.com

Prenotazioni Museo di Palazzo Grimani:
tel. 041.2411507 -
pm-ven.grimani@beniculturali.it

Per tutti gli altri concerti:
jazz@venetojazz.com  - mob. 366.2700299

 

Informazioni:
Veneto Jazz - jazz@venetojazz.com - mob. (+39) 366.2700299 �“ www.venetojazz.com

Tutto il programma su www.venetojazz.com

Programma dettagliato Laguna Libre: www.lagunalibre.it

 

Ufficio stampa Veneto Jazz:
MaBi Comunicazione
Mara Bisinella �“ cell. +39 339 6783954-
mara.bisinella@mabicomunicazione.com

 

Facebook
Website
Instagram
Twitter






This email was sent to pubblica@comunicati.net
why did I get this?    unsubscribe from this list    update subscription preferences
Mabi Comunicazione · via Beata Giovanna 83/a · Bassano del Grappa, VI 36061 · Italy

Email Marketing Powered by MailChimp
]]>
Venezia Jazz Festival Fall edition #1 Fri, 05 Oct 2018 14:16:28 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/arte/letteratura/495207.html http://content.comunicati.net/comunicati/arte/letteratura/495207.html Mabi Comunicazione Mabi Comunicazione
DOWNLOAD COMUNICATO STAMPA 
DOWNLOAD PROGRAMMA
View this email in your browser


Venezia Jazz Festival, edizione autunnale
 fra poesia ed euforia.

Al Di Meola, Gonzalo Rubalcaba, Markus Stockhausen.
 Il jazz internazionale conquista Venezia.
Dal 25 ottobre al 13 novembre, con Veneto Jazz. 

 

Al Di Meola, Gonzalo Rubalcaba, Markus Stockhausen. Sono alcuni dei protagonisti di Venezia Jazz Festival Fall edition #1, edizione autunnale del celebre festival firmato da Veneto Jazz. Dal 25 ottobre al 13 novembre, un ricco programma di concerti, incontri e workshop con i maggiori artisti del jazz internazionale. Teatri, chiese e hotel saranno pervasi dai suoni e dalle parole che raccontano la contemporaneità, sondando le diverse anime della musica del mondo.

L’ispirazione del festival è Venezia, quella dell’inizio dell’inverno, romantica e misteriosa, ma sempre cittadina del mondo e crocevia di culture e risonanze” spiega il direttore artistico Giuseppe MormileCi sono i grandissimi dello strumento, come Al Di Meola e Gonzalo Rubalcaba, e maestri consolidati come Markus Stockhausen, Florian Weber e Philip Catherine; e tanta, tanta poesia, quella di Pasquale Mirra e Hamid Drake; del giovane Filippo Vignato e di Francesco Diodati, con straordinarie voci femminili, quelle della capoverdiana Carmen Souza, dell’’italiana (ma innamorata del Brasile) Chiara Civello, dell’americana Ty Le Blanc”. E prosegue: “Gli spettatori sono invitati a seguire un percorso di voci e note, dal centro storico alle isole, dalle chiese ai teatri ai club, trovando il proprio filo rosso, magari in una lezione musicale-spirituale di Markus Stockhausen dedicata all’euforia”.

L’apertura è affidata al T Fondaco dei Tedeschi. L’Event Pavillon, situato all’ultimo piano del noto lifestyle department store di DFS Group, ospita l’alchemico duo del vibrafonista Pasquale Mirra e del percussionista Hamid Drake, un caleidoscopico viaggio sonoro, dove si fondono ritmi africani e orientali e poetiche sonorità (25 ottobre, ore 19.30, ingresso libero su prenotazione).

Maestro della chitarra e pioniere della fusion, Al Di Meola presenta al Teatro Goldoni “Opus”, nuovo capitolo della sua carriera che si inoltra in inediti confini musicali con una visione artistica più matura. Con lui sul palco, due italiani, Peo Alfonsi alla seconda chitarra e Fausto Beccalossi alla fisarmonica (31 ottobre, ore 21). L’artista, nel pomeriggio, sarà anche protagonista di un incontro con il giornalista, critico e produttore musicale Ashley Kahn, nel salotto di Splendid Venice Hotel (ore 17.00).

Il talento italiano del trombone Filippo Vignato si incontra con il chitarrista Francesco Diodati nelle navate della Chiesa della Pietà, giovani generazioni a confronto per un concerto intimista di rara bellezza (1 novembre, ore 17.30).

L’Isola di San Servolo ritorna protagonista del festival con il concerto (anticipato da un aperitivo) dell’esplosiva Carmen Souza, pianista e cantautrice jazz portoghese di origini capoverdiane. Con Theo Pascal al basso  e  Elias Kacomanolis alla batteria e percussioni, presenta Creology, nuovo disco dalle atmosfere afro che mixa ritmi brasiliani e cubani e il jazz di New Orleans (2 novembre, ore 18.30).  
 
L’aria si fa rarefatta con l’esibizione di Markus Stockhausen (tromba e filicorno) e di Florian Weber (piano), musicisti di formazione classica e contemporanea sempre alla ricerca di echi e risonanze profonde, momento magico e bellissimo intitolato “Inside out” che trova casa nell’affascinante Auditorium “Lo Squero” della Fondazione Giorgio Cini sull’Isola di San Giorgio (3 novembre, ore 18.00).  Markus Stockhausen, fra i maggiori trombettisti europei, conduce inoltre il workshop “Euphoria”, avventura spirituale, attraverso la bellezza della musica, delle armonie e della pace interiore rivolta anche ai non musicisti (4 novembre, dalle 15 alle 18).
 
Chiara Civello, fra le più interessanti pianiste e cantanti della sua generazione, si esibisce in trio alla Sale Apollinee del Teatro La Fenice con il progetto “Eclipse”, elegante pop italiano con influenze brasiliane, rivisitazioni di classici del cinema e arrangiamenti elettronici (7 novembre, ore 19.30), mentre è la voce soul di Ty Le Blanc ad animare il nuovo concerto allo Splendid Venice Hotel (8 novembre, ore 19.00).
 
Per i giovani talenti del jazz di domani il Pulsar Ensemble del batterista Filippo Sala, uno dei vincitori del premio “Tomorrow’s Jazz”, si esibisce al Museo di Palazzo Grimani (9 novembre, ore 18).
 
Alle Sale Apollinee, fra jazz, classica e world music, c’è il chitarrista francese Kevin Seddiki con un ospite speciale, il maestro della chitarra Philip Catherine (10 novembre, ore 18).
 
Una vera stella del jazz mondiale chiude il festival: Gonzalo Rubalcaba in pian solo al Teatro Toniolo di Mestre (13 novembre, ore 21).  Quindici nominations ai Grammy Awards e le collaborazioni con i più grandi jazzisti (da Dizzy Gillespie a Herbie Hancock, da Richard Galliano a Ron Carter) ne fanno uno dei musicisti viventi più importanti del panorama internazionale.
 
Anteprima di Venezia Jazz Festival Fall edition #1 il 18 ottobre allo Splendid Venice Hotel, con un concerto-aperitivo della cantante Chiara Luppi in un omaggio ad Aretha Franklin (ore 19.00). Nel periodo del festival, inoltre, programma di concerti serali al Laguna Libre Jazz Club (www.lagunalibre.it).
 
Venezia Jazz Festival Fall edition #1 è organizzato da Veneto Jazz con il supporto di Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e Regione del Veneto, il patrocinio della Città di Venezia e in collaborazione con Polo Museale del Veneto, Fondazione Teatro La Fenice, Teatro Stabile del Veneto, Teatro Toniolo, T Fondaco dei Tedeschi, Fondazione Giorgio Cini, San Servolo, Palazzo Grimani. Speciale partner: Splendid Venice Hotel. Media partner: Venezia News.
 
 

Scarica qui le foto degli artisti.

Prevendite:
Prevendite concerti Teatro La Fenice:
Ticketone �“ Geticket - Teatro La Fenice �“ call center 041.2424

Prevendite Teatro Goldoni:
Ticketone �“ Biglietteria Teatro Goldoni

Prevendite Teatro Toniolo:
Ticketone �“  Vivaticket - Biglietteria Teatro Toniolo

Prevendite Fondazione Giorgio Cini:
Ticketone �“ Geticket

Prevendite San Servolo:
Ticketone �“ Geticket
Prenotazioni T Fondaco dei Tedeschi:
fondaco.culture@dfs.com

Prenotazioni Museo di Palazzo Grimani:
tel. 041.2411507 -
pm-ven.grimani@beniculturali.it

Per tutti gli altri concerti:
jazz@venetojazz.com  - mob. 366.2700299

 

Informazioni:
Veneto Jazz - jazz@venetojazz.com - mob. (+39) 366.2700299 �“ www.venetojazz.com

Tutto il programma su www.venetojazz.com

Programma dettagliato Laguna Libre: www.lagunalibre.it

 

Ufficio stampa Veneto Jazz:
MaBi Comunicazione
Mara Bisinella �“ cell. +39 339 6783954-
mara.bisinella@mabicomunicazione.com

 

Facebook
Website
Instagram
Twitter






This email was sent to pubblica@comunicati.net
why did I get this?    unsubscribe from this list    update subscription preferences
Mabi Comunicazione · via Beata Giovanna 83/a · Bassano del Grappa, VI 36061 · Italy

Email Marketing Powered by MailChimp
]]>
Libri per bambini: Chi è l’autrice auto pubblicata che ha venduto 10.000 copie su Amazon Fri, 05 Oct 2018 10:57:32 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/arte/letteratura/495187.html http://content.comunicati.net/comunicati/arte/letteratura/495187.html Olimpia Ruiz di Altamirano Olimpia Ruiz di Altamirano bambini dai 3 ai 6 anni, è entrata diverse volte nella classifica dei
bestseller di Amazon e festeggia adesso il traguardo delle 10.000 copie
vendute.
Per ringraziare i lettori, l’autrice ha avviato sul suo blog la campagna
10.000 grazie! con tanti materiali da scaricare gratuitamente.

Negli ultimi 18 mesi l’autrice ha pubblicato oltre 50 titoli, alcuni
tradotti anche in inglese, facendosi riconoscere per il suo stile unico.

“Scrivo libri per bambini che amano giocare,” dice Olimpia Ruiz di
Altamirano, “amo le storie che vivono anche al di fuori dei confini
della copertina, lasciando ai piccoli lettori qualcosa: un'idea su cui
riflettere, un pomeriggio da ricordare, una bella risata da portare con
sé. Quello che mi contraddistingue è un approccio sempre giocoso, dalla
parte del bambino, con immagini e testi estremamente semplici. Anche
quando si parla di temi più complessi come ad esempio le emozioni…”

Tra le opere più conosciute di Olimpia Ruiz di Altamirano ci sono i
libri da completare e regalare a persone davvero speciali,
per raccogliere i disegni e i pensieri dei bambini, come Io e te, papà e
Aspettando te, fratellino.

Molto interesse hanno suscitato anche i libri che l’autrice ha chiamato
“libri da scuotere, soffiare, schiacciare.” Si tratta di avventure su
carta, libri-gioco interattivi che si prestano bene alla lettura
condivisa con gli adulti, anche nelle scuole dell’infanzia. Come ad
esempio Scuoti questo libro, Aspetta!, Occhio a questo libro e Chi aiuta
Babbo Natale?

Spiccano poi gli album da trasformare, e talvolta distruggere,
d’ispirazione Montessori per favorire la manualità: pagine da tagliare,
strappare, incollare, colorare… tutte attività che i piccoli artisti
intraprendono sempre volentieri. Taglia questo libro e Strappa questo
libro sono i titoli più esemplificativi.

Per altre informazioni o per scaricare immagine in alta qualità:
https://bit.ly/2OHumZq
stampa@olimpiaruiz.com
]]>
Edizioni Leucotea annuncia l’uscita in formato ebook di “A piedi Nudi” il romanzo di Claudio Secci Fri, 05 Oct 2018 10:33:45 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/arte/letteratura/495099.html http://content.comunicati.net/comunicati/arte/letteratura/495099.html Edizioni Leucotea Edizioni Leucotea ...ribellarsi al mondo non la porterà da nessuna parte, ma esiste sempre un modo per rialzarsi.

 

Gisèle, è una ragazza di quattordici anni diventata donna troppo presto. Rimasta orfana, viene ricoverata per problemi psichiatrici e cercherà di rendere l’ospedale il suo mondo.

La protagonista è una ragazza avversa alle imposizioni, ma curiosa e abile nel risolvere enigmi riuscendo a rispondere a molti misteri che la circondano. Per lei sarà difficile capire che non è l’unica a soffrire e che ribellarsi al mondo non la porterà da nessuna parte e che esiste sempre un modo per rialzarsi.

A piedi nudi è un romanzo che tratta dei quotidiani disagi adolescenziali, delle difficoltà di trovare la propria strada senza mai perdere la speranza.

 

 

 

Claudio Secci, nato nel 1979 a Torino, è un informatico di professione da vent’anni. Ama viaggiare con sua moglie Francesca e dal 2009 ha iniziato a pubblicare vecchi romanzi nel cassetto e nuove opere, di genere sempre diverso.

http://www.omniabuk.com/scheda-ebook/claudio-secci/a-piedi-nudi-9788899947736-557671.html]]>
Newslettter di Mangiaparole Thu, 04 Oct 2018 20:18:18 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/arte/letteratura/495123.html http://content.comunicati.net/comunicati/arte/letteratura/495123.html mangiaparole mangiaparole

     Newsletter ottobre

                                      Eventi mensili                                  

Cercaci sui social

 ven 5 | 18:30 | KALOWRY BUSINESS and COLORFOOD!

KalowRY’,nasce dall’idea ormai sempre più consapevole, che il mangiare sano equilibrato, rappresenti uno dei principi necessari del vivere bene. Tale concetto contiene in se molte argomentazioni e riflessioni, supportate da ricerche scientifiche che dimostrano la relazione tra il consumo di cibo e emozioni, per mantenerci sani, creativi e felici ma anche per ridurre lo stress, migliorare la nostra intelligenza emotiva, intuitiva e creativa.


gio 11 | 20:00 | Tandem linguistico Eat & Speak

Tandem linguistico Eat & Speak: buffet + 1 consumazione drink + scambio linguistico = 7 € Vieni a perfezionare le lingue straniere...Eventi Mangiaparole


Ven 12 | 18: 30 | Il grande libro dello scimmione di Lorenzo Pompeo

In un paese immaginario, un valente giornalista cercherà di svelare il vero movente di un terribile fatto di sangue: un personaggio politico ricco e potente è stato barbaramente ucciso dal suo maggiordomo. Un complotto, fallito a causa di avverse condizioni meteorologiche, a cui avrebbe preso parte l’intera città di Napoli, e che sarebbe stato ispirato da una singolare sceneggiatura scritta da un anonimo studente.


Sab 13 | 17:00 | Laboratorio di poesia Incontro tra i poeti del mangiaparole nel quale grazie a letture ed esercizi si fa insieme un percorso di approfondimento della poesia.


Sab 13 | 19:30 | Killing rock revolution, di Alessandro Bruni

Gli oscuri piani della CIA e dei servizi segreti inglesi per eliminare alcuni dei musicisti più scomodi della rock revolution: questa è la storia di Steve McBrown, giovane anglo-scozzese, e delle sue vicissitudini fra 1969 e 1971; dalla sua uscita di prigione alla rapida ascesa sull'olimpo delle rockstar come fotografo profes-sionista. Un saliscendi di accadimenti che ha come sfondo una Swinging London ormai al tramonto, i grandi concerti all'Isola di Wight, la Parigi esistenzialista del dopoguerra. Presenta Max M di Rockpolis. | Segue Apericena


Gio 18 | 17:00 | Prima Lezione di chitarra|

Lezione introduttiva sull'uso della chitarra per principianti. Scopo principale del corso è la composizione di musica.


ven 19 | 19:00 | Quattro passi nella storia

Quattro passi nella storia - Gli amanti di Madama Lucrezia nasce da un progetto realizzato dalla cooperativa “Il Grande Carro” e il Centro Diurno Monteverde del Dipartimento di Salute Mentale della ASL Roma 3.Si tratta di una particolare e surreale guida alla città di Roma che ci permette di unire la storia, la storia dell’arte e la narrativa. Il nostro modus operandi è di raccontare il passato, con particolare attenzione alle leggende, facendo interagire le sei famose statue parlanti di Roma.


Sab 20 | 18:00 | Via Ultima Costa Copertina, romanzo di Massimo Marinelli

Nel mese di dicembre degli anni Settanta un orribile fatto di sangue sconvolge e divide la comunità di Bosa che si appresta a festeggiare l'imminente e atteso Carnevale. L'indagine è affidata all'ispettore Priamo Melis, uomo dotato di acume investigativo ma di scarso apprezzamento da parte dei notabili del luogo. Nel corso delle indagini l'ispettore Melis dovrà fare i conti con i numerosi tentativi di depistaggio e con l'omertà di alcuni personaggi; questo complicherà ancor di più la vicenda che avrà sviluppi oltremisura tragici.


Dom | 21 | 18:00 | Incontro di Cabaret e scienza

Dialogheranno con il pubblico sul tema 'Depressione e pregiudizi: Luce sul  male oscuro': Il Dott Giuseppe Taormina; la Dott.ssa Marina Santocchio; la Dott.ssa Annarita Sidari. Segue intrattenimento cabarettistico con Cario Belmondo e Claudio insegno ed aperitivo


Gio 25 | 20:00 | Tandem linguistico Eat & Speak

Tandem linguistico Eat & Speak: buffet + 1 consumazione drink + scambio linguistico = 7 € Vieni a perfezionare le lingue straniere...


sab 27 | 17:00 | Laboratorio di poesia

Incontro tra i poeti del mangiaparole nel quale grazie a letture ed esercizi si fa insieme un percorso di approfondimento della poesia.


Dom 28 | 17:30 | Paris, Tango , romanzo di Giancarlo Maria Conti

Questo romanzo si sviluppa in una realtà storica ben definita. Alcuni dei personaggi che lo animano sono realmente esistiti ma tutto ciò che viene narrato è pura immaginazione. Soprattutto, gli eventi descritti non vogliono essere un tentativo di revisione delle atrocità commesse dai nazisti contro il genere umano, tantomeno un tentativo per giustificarle, sono solo un pretesto per raccontare il dramma dellavita e le sue contraddizioni.”

 

Informazioni

Novità nel menù.

Come ogni anno mangiaparole riapre con novità culinarie ispirate a scrittori e alla loro terra. Questa volta è il turno della Sardegna. Ti aspettiamo per assaggiare la lasagna di pane carasu e verdure, oppure il pane guttiau per accompagnare una birra ginevra.

Inoltre abbiamo anche sperimentato zuppa di legumi fusion (con udon), e una zuppa di yogurt.

E come dolci Mangia, prega, ama e Il giardino dei ciliegi.


Mangiaparole organizza il tuo evento.

Che sia un compleanno, una laurea, qualsiasi ricorrenza puoi trovare un servizio completo per un aperitivo o una cena a buffet!


Mangiaparole organizza la tua mostra

Chiedi al banco come poter organizzare la tua mostra d'arte (fotografie, disegni, pitture, illustrazioni...)


Book crossing

Vieni a scambiare i libri da noi, il bancone dispensa libri ti aspetta!


Appuntamenti fissi


t Ogni giovedì | 17,30 | Laboratorio insieme per scrivere | Incontro settimanale diretto da Lisa che rende la scritture un atto sociale da condividere


t A giovedì alterni vi aspetta il Tandem linguistico Eat & Speak: buffet + 1 consumazione drink + scambio linguistico = 7 . Si parte giovedì 27 sett dalle 20:00


? mar dalle 16 | corso di disegna dal vero

Incontro a cura del Maestro Cristiano Quagliozzi


 




Copyright © 2017 Mangiaparole - Libreria caffè letterario Roma - Via Manlio Capitolino 7/9 - 00181 Roma | 0697841027

Cancellati da questa news letter

]]>
Intervista di Alessia Mocci a Luc Vancheri: la pubblicazione italiana del saggio francese Cinema e Pittura Wed, 03 Oct 2018 20:40:33 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/arte/letteratura/494818.html http://content.comunicati.net/comunicati/arte/letteratura/494818.html Alessia Mocci Alessia Mocci Come ogni evoluzione tecnologica, la computer graphics ha sconvolto l’economia delle immagini sostituendo un medium a un altro. Il passaggio dall’analogico al digitale ha profondamente turbato il modello ontologico dell’immagine fotografica – alcuni vi hanno visto una morte del cinema, prima che i cineasti stessi si siano messi a pensare i loro film a partire delle possibilità del digitale – ma ha anche liberato delle potenze plastiche fin ad ora inaccessibili.‒ Luc Vancheri

Pubblicato nel 2007 dalla casa editrice francese Armand Colin, “Cinema e pittura” è stato diffuso in Italia il 30 giugno 2018 con la casa editrice Negretto Editore per la collana editoriale Studi cinematografici, diretta dal prof. Alberto Scandola, docente di Storia e Critica del Cinema presso l’Università di Verona. 

L’autore, Luc Vancheri, è docente di Studi Cinematografici nel dipartimento di Cinema e Studi Audiovisual presso l’Università Lumière di Lione.

Il saggio, con progetto grafico di Ornella Ambrosio, si presenta in copertina con un fotogramma del film del grande regista francese Jean-Luc Godard “Passion” (1982) che presagisce la posizione avanguardistica del suo contenuto.

Suddiviso in quattro capitoli, “Cinema e Pittura” è composto di tre parti fondamentali dedicate alla questione dell’estetica, della poetica e di analisi ‒ plasmate dal confronto fra l’immagine e l’arte ‒ che aprono lo sguardo verso la letteratura, lo studio teorico e l’analisi filmica.

Dando alla metafisica il senso stesso della sua storia e quasi l’immagine del suo ribaltamento, il nichilismo di Nietzsche ha lasciato aperta all’artista (l’artista-filosofo chiamato ad essere il medico della civiltà) la possibilità di essere nel pensiero così come nell’opera, anche se Heidegger si sente ancora troppo debole per assumere «che davvero un dire poetico possa essere anche l’opera di un pensiero». Poiché Nietzsche considera l’arte «il grande stimolante della vita» (Af. 851, 1888) e il valore supremo, di questo privilegio costante dell’artista rispetto alla vita permane l’affermazione di un regime del soggetto e dell’arte che non può ridursi alle sole regole e maniere, e quasi lo sviluppo di un’affermazione vitale dell’opera, vale a dire che essa è effettivamente connessa agli stati fisici, agli stati creatori dell’artista.” ‒ “Cinema e Pittura”

Il Professor Luc Vancheri si è mostrato molto disponibile nel rispondere ad alcune domande di presentazione dei concetti esposti sul saggio “Cinema e Pittura”. L’intervista è stata redatta in francese con traduzione in lingua italiana di Francesca Capasso.

 

A.M.: Professor Vancheri sono lieta di presentarla ai lettori italiani con questa intervista. Come prima domanda mi piacerebbe che ci raccontasse di com’è nata la passione per il cinema, se da ragazzo o da adulto.

Luc Vancheri: Come molte persone della mia generazione vengo dalla cinefilia, cioè un’epoca in cui si scopre il cinema nelle cinemateche e nei cinema d’essai. Ad ogni modo, quando iniziai a interessarmi al cinema, alla fine degli anni ’70, la tradizione critica dei Cahiers du Cinéma e di Positif non è più sola, ma è accompagnata ormai da una teorizzazione sul cinema influenzata dalle scienze umane. Dal lato della critica, sono stato segnato dal pensiero di André Bazin e della nuova guardia dei Cahiers che avrebbe poi formato la Nouvelle Vague (Godard e Truffaut che sono stati dei critici estremamente brillanti, ma anche Rohmer e Rivette). Tuttavia, sono stato particolarmente sensibile al momento politico dei Cahiers dopo il maggio sessantotto e alla radicalità teorica di una critica militante. Alla fine degli anni ‘70, quando Daney e Toubiana operano quello che si chiama il ritorno al film, comincio a misurare la complessità del cinema come fatto estetico e sociale. Sotto il profilo teorico, se in Francia, alla fine degli anni ’60, la letteratura accademica sul cinema resta ancora influenzata dalle opere-somma di Sadoul e Mitry, le cose cambiano all’inizio degli anni ‘70 con i lavori ispirati dallo strutturalismo, dalla semiologia e dalla psicanalisi. Vengo così influenzato da Christian Metz e i suoi lavori sul linguaggio cinematografico (Il significante immaginario, 1977) che diedero un impulso essenziale al pensiero teorico, ma anche dai primi libri di Pierre Sorlin (Sociologia del Cinema, 1977), da Raymond Bellour sul cinema americano (1980), Jean-Louis Schefer sulla condizione dello spettatore (L’uomo comune del cinema, 1980) e da Pascal Bonizer sulla forma filmica (Il campo cieco, 1982). Inoltre, alla fine degli anni ’70, ha luogo il rinnovamento della storia cinematografica (Congresso di Brighton, 1978) che fa posto al “cinema dei primi tempi”. Vari fenomeni cambiano il mio rapporto col cinema, che da cinefilia diventa ricerca universitaria. La creazione del primo dipartimento di studi cinematografici in Francia alla Sorbonne Nouvelle nel 1969 segna un cambiamento decisivo nella maniera in cui il cinema sarà ormai pensato. Come è stato già osservato da Francesco Casetti (Teoria del Cinema, 1993), il cinema è ormai oggetto di un triplo investimento. È accettato come fatto di cultura divenuto finalmente legittimo; è sottoposto ad una specializzazione del discorso che subisce l’influenza delle scienze umane; e, infine, il fenomeno si diffonde su scala internazionale. Paradossalmente, non sono mai stato tentato dalla critica cinematografica, poiché fin da subito attirato dal versante teorico. Questo forse è dovuto alla mia formazione universitaria dove si affiancano filosofia, storia dell’arte e letteratura moderna. I miei primi testi sono quindi fin da subito analitici e teorici. Il mio primo saggio sul cinema Figurazione dell’inumano (1992), edito dal Presses Universitaires Vincennes nella collezione Hors Cadre diretta da Marie-Claire Ropars, è dedicato alle possibilità plastiche della figurazione umana nel cinema. Non mi sono mai allontanato da questo approccio ragionato al cinema: il mio ultimo libro, edito presso le Presses Universitaires de Rennes in questo mese di agosto, Le cinéma ou le dernier des arts, presenta un panorama storico dedicato alla maniera in cui il significante cinema è stato risemantizzato dalla teoria nel corso della sua breve storia. È chiaro come io abbia conservato lo stesso gusto per la teoria.

 

A.M.: La copertina del saggio “Cinema e Pittura” omaggia il film del 1982 “Passion” di uno dei più grandi registi francesi Jean-Luc Godard. Film che ritroviamo esaminato nel quarto capitolo con il sottotitolo: “l’elogio dei classici”. Possiamo affermare che ancora oggi Godard non è stato superato in quanto a ricerca estetica in connessione con la settima arte?

Luc Vancheri: Jean-Luc Godard è innanzi tutto un modello e un mito. La sua opera, che è al tempo stesso critica, teorica e filmica, costituisce, per portata storica, per profondità estetica ed esistenziale, per forza audiovisiva (È uno dei rari cineasti ad aver fatto del rapporto tra questi il punto di partenza di una teoria politica del cinema durante il periodo del gruppo Dziga Vertov) e per potenza teorica (penso alle Histoire(s) du Cinéma) un’opera totale senza pari. Con Eisenstein, Vertov, Welles, Pasolini, Tarkovski, appartiene a quella cerchia di rari artisti che hanno pensato il cinema come un fatto di civiltà al quale hanno attribuito un messianismo estetico e politico, cosa che non ha comunque evitato un profondo pessimismo, come per Pasolini alla fine della sua vita. I film di Godard hanno, del resto, raccontato i momenti essenziale della seconda metà del XX secolo, sono stati sintomi delle metamorfosi culturali e politiche che hanno scandito questo pezzo di storia. Prendiamo, ad esempio, Le Petit Soldat sulla guerra di Algeria, o La Chinoise, che anticipa la svolta rivoluzionaria del Maggio ’68, o Je vous salue, Marie, che riprende la problematica religiosa della società occidentale, etc. Tuttavia, il suo rapporto con l’arte è largamente preparato dal classicismo degli anni da critico ai Cahiers – lo si è dimenticato, ma i primi riferimenti sono a Poussin, Crébillon, e Madame Lafayette, come si è dimenticato che a quell’epoca Godard non esitava a definire anticinematografica la modernità di Bresson e Welles. Solamente più tardi farà posto alla pittura di Goya, Manet e Delacroix, che non cesseranno più di abitare la sua opera. Ma anche in questo caso i riferimenti teorici sono in fondo piuttosto classici. Jean-Paul Belmondo legge Elie Faure in Pierrot le Fou. Jacques Aumont ha del resto giustamente osservato che con Histoire(s) du cinéma, realizzato tra il 1988 a 1998, Godard diviene egli stesso l’Elie Faure del cinema. Il solo vero cambiamento consiste nel passaggio all’installazione e all’esposizione museale con Voyages en Utopie (2006) a lui commissionata da Domenique Païni per il Centre Pompidou. Agnès Varda, Claire Denis, Apichtpong Weerasethakul, Tsai Ming Liang, David Lynch, Abbas Kiarostami approdano tutti all’arte contemporanea e presentano delle installazioni in spazi museali. Vediamo allora come Godard sia stato un osservatore estremamente lucido: allo stesso tempo una Cassandra di un secolo traumatizzato dalle sue guerre e un infaticabile profeta della potenza redentrice del cinema.

 

A.M.: L’introduzione intitolata “L’arte alla prova del cinema” cita ampiamente “Blow Up” di Michelangelo Antonioni. Se ai primordi del cinema la contaminazione tra cinema italiano e cinema francese era estesa e proficua, come vede la situazione odierna?

Luc Vancheri: Blow up (1966) è un film paradossale, realizzato e prodotto da due italiani, Michelangelo Antonioni e Carlo Ponti, che è riuscito a imporre l’immagine della Swinging London degli anni 1960. Il film segna del resto una svolta nella carriera del regista che girerà quello successivo negli Stati Uniti (Zabriskie Point, 1970). Il modernismo colto di Antonioni incrocia la modernità della pop culture. Non dimentichiamo che fu lo studio di John Cowan, al 39 Prince’s Place, che servì da appartamento a Thomas, il personaggio interpretato da David Hemmings. Non dimentichiamo nemmeno il suo arredamento: delle poltrone di John Wright (Dodo Design), delle stampe di John Cowan, una tela di Alan Davie, Joy Joy Stick, un'altra di Ian Stephenson, Still Life Abstraction (1957). Antonioni non si accontenta semplicemente di ispirarsi alle fotografie di moda di David Bailey, Brian Duffy, Terence Donovan e David Montgomery per la seduta di shooting di Thomas; ha anche intuito che il cinema poteva essere l’arte che avrebbe documentato la rivoluzione culturale e artistica degli anni ’60. È precisamente quello che descrive Antonioni in un’intervista al giornale Playboy nel novembre del 1967, dove dichiara “tutto quello che so è che siamo schiacciati da un’accozzaglia di cose vecchie e logore – abitudini, costumi, attitudini radicate, già morte e passate. La forza dei giovani inglese in Blow Up risiede nella loro capacità di gettare a mare tutto ciò” (A candid conversation with Italy’s master of cinematic anomie). Quanto alle prime fotografie che Thomas porta al suo editore all’inizio del film, sono delle stampe di Don McCullin, Man about Time, che aveva realizzato un reportage fotografico sui poveri dell’East London nel 1961. Blow up non si è solamente imposto come l’emblema chic della pop culture (le modelle posano con vestiti di Courrège e Mary Quant) o come una reinterpretazione teorica della pop art; è riuscito a legare due fenomeni estetici differenti. Uno ha a che vedere con il vecchio conflitto fenomenologico tra fotografia e realtà, qui riletto a partire dai saggi sull’astrazione in pittura (a questo titolo Still Life Abstraction è proprio il doppione astratto della fotografia ingrandita nei dettagli di Thomas). L’altro verte sulla tensione etica che oppone i difensori dell’art pour l’art e i sostenitori di un’arte sociale e politica (si tratta di una ripresa della querelle estetica nata in Francia verso il 1830). Ciò che è interessante in tutto questo è il fatto che sia un erede del neorealismo a riprendere i fili di questa svolta estetica, fenomeno ben lontano dall’essere isolato visto che il giallo che nasce nella stessa epoca in Italia è inseparabile da una riappropriazione della pittura degli anni ’60. Mario Bava e Dario Argento non hanno semplicemente inventato un nuovo genere cinematografico, ma hanno profondamente rinnovato i rapporti tra pittura e cinema. Pauline Mari ha lasciato su questa questione un saggio importante alle Presses Universitaires de Rennes (Le Voyeur et l’Halluciné, 2018). È evidente che stiamo parlando di un film-manifesto che ha sintetizzato la sua epoca, un po’ come L’inumano di Marcel L’Herbier per gli anni venti, o Passione di Godard per gli anni ’80, o ancora Visage di Tsai Ming Liang per gli anni 2000. Questi film costituiscono un evento non soltanto perché sono riusciti a pensare visualmente la loro epoca, ma anche perché hanno identificato i problemi estetici che questa si pone.

 

A.M.: Sotto quali aspetti gli studenti che hanno seguito i suoi corsi presso l’Università di Lyon 2 hanno ispirato “Cinema e Pittura”?

Luc Vancheri: Questo libro che le Edizioni Negretto hanno appena tradotto è assai vecchio. L’ho scritto dieci anni fa e posso dire che costituisce la prima fase di un approccio teorico che ho poi portato avanti e arricchito con un approccio figurale e iconologico dell’immagine tipico dei miei ultimi libri. Se Les Pensées figurales de l’image (2011, Armand Colin) è un’esplorazione teorica dell’apporto freudiano a una nuova analisi dell’immagine che è ormai accettata nel campo degli studi cinematografici, Psycho. La lezione di iconologia di Alfred Hitchcock (Vrin, 2013) e La Grande Illusione. Il museo immaginario di Jean Renoir (Presses Universitaire du Septentrion, 2015) sono due studi monografici condotti sulle orme di Aby Warburg, autore che Carlo Ginzburg ha diffuso in Italia ben prima che lo scoprissimo in Francia (Miti, Emblemi e Spie, 1986). Le mie ultime opere hanno cercato, quindi, di verificare negli studi cinematografici l’euristica di nozioni elaborate nel campo della psicanalisi e della storia dell’arte. Mi sono allora interessato alla figurabilità freudiana così come alle nozioni warburghiane di pathosformel e nachleben perché esse ci permettono di ripensare la relazione cinema/pittura considerando la pittura come un archivio visuale delle forme, un repertorio di motivi, di gesti e di figure delle espressioni umane che il cinema ha reinvestito e di cui ci importa riprendere la storia. Per precisare un po’meglio il senso di questa ricerca, posso rapidamente ritornare su Psycho d’Alfred Hitchcock. È un film saturato di interpretazioni al quale sembra difficile oggi aggiungere qualcosa. Tuttavia, quando ho cominciato a interessarmene, fui colpito dal fatto che il quadro che Norman Bates solleva per spiare Marion Crane non fosse mai stato identificato. Non soltanto non si sapeva ancora chi aveva dipinto questa variazione di Susanna e i vecchi, ma soprattutto non ci si era mai domandati cosa la gestualità di Susanna poteva dirci su quella di Marion Crane durante il suo assassinio nella la doccia. I due gesti non erano mai stati avvicinati, ma la soluzione di messa in scena adottata da Hitchcock è una reinterpretazione calcolata della scenografia del quadro di Willem van Mieris che dipinse la sua Susanna nel 1731. Ciò che apparentemente sembra essere solo un dettaglio di un’immagine, cioè l’artificio di un dispositivo voyeurista, è in definitiva la chiave ermeneutica di un film che si iscrive in una lunga tradizione teologica, liturgica, letteraria e iconografica. Questa tradizione rivisita il motivo di una Susanna tratta dal libro di Daniele, allo stesso tempo santa, orante e figura della Chiesa. Ma se riprendiamo la celebre scena dell’assassinio di Marion Crane sotto la doccia, ci si rende conto che la sua maniera di lottare contro l’aggressore, Norman Bates, è estremamente vicina a quella che l’iconografia di Susanna ha largamente popolarizzato. Marion si dibatte contro Norman Bates come Suzanne si difendeva dai due vecchi. Il legame tra Susanna e Marion è dunque proprio quella formula di pathos che ci è mostrata dal quadro posseduto da Norman. Alfred Hitchcock fa di Susanna il principio di una lezione morale che ci informa su Marion, che è, per dirla tutta, una cristiana alla quale la grazia è mancata. Possiamo osservare allora, come, a partire da un solo quadro, l’iconografia di Susanna e l’ermeneutica biblica sono sopravvissute nel film di Alfred Hitchcock, come queste si sono legate insieme, cosicché questa intensa retorica visuale ha giocato un ruolo in una lettura dell’America tra modernità sociale e arcaismo culturale. Lo studio delle relazioni tra cinema e pittura è entrato oggi in una fase estremamente ricca di lavori originali e eruditi che lasciano intravedere un orizzonte di ricerca appassionante. Sono felice di constatare che i nostri studenti abbiano scelto di dedicarvisi e che ci siano sempre più tesi su questo tema.

 

A.M.: La proiezione delle immagini. Possiamo affermare che la connessione e la contaminazione descritta nel suo libro parta dalla considerazione secondo la quale, sin dall’uomo primitivo, proiettare immagini (nelle caverne per esempio) è un fatto necessario ed indispensabile per l’essere umano per autodefinire la propria esistenza?

Luc Vancheri: Si ha l’abitudine di descrivere l’invenzione tecnica del cinema ricordando una sequenza storica che comincia grosso modo con il Taumatropio del dottor Fitton (1826) prima di trovare la soluzione con il cinematografo Lumière (1895), passando per il Fenachitiscopio di Plateau (1832), lo Zootropio di Horner (1834), il teatro ottico di Emile Reynaud (1888) e il Kinetoscopio di Edison (1981). Ma il procedimento di Edison è stato rapidamente differenziato da quello di Lumière facendo valere la proiezione cinematografica come la condizione essenziale del dispositivo. A partire da questo, ci si è interrogati sul legame tra proiezione e immagine, poiché si tratta di qualcosa che ritroviamo già al Rinascimento con la costruzione di una rappresentazione prospettica. Ci si è persino domandati se l’allegoria della caverna di Platone descritta nel Libro VII della Repubblica non sia stato il primo riferimento cinematografico. Ma una tale rilettura della storia del cinema si fonda su un malinteso. Non bisogna infatti confondere quello che chiamiamo storia del cinema con la storia degli elementi che costituiscono il suo dispositivo. Possiamo quindi scrivere due storie distinte se ci si interessa alla filiazione scientifica che adegua l’immagine cinematografica alle leggi dell’ottica e della chimica o se si ritraccia la genealogia del pensiero magico che giudica l’immagine come illusione, spettro o fantasma. La lanterna magica segna questa esitazione tra un ordine della ragione che deve tutto alla tecnica e un disordine dei sensi abbandonati a un’incertezza fenomenologica. Quando si accetta l’allegoria della caverna come “origine possibile” del cinema, ci si dimentica che per Platone l’immagine è in primo luogo sottomessa a un giudizio di verità. È sotto la condizione di verità e di ciò che la filosofia può dirne che l’immagine e la proiezione si ritrovano legati. Il problema non è quello di Edison e dei fratelli Lumière. Ciò che conta è porsi la domanda di che cosa si fa la storia quando si attribuiscono al cinema delle origini che superano largamente il momento della sua invenzione tecnica.

 

A.M.: Se l’indagine armonica e la connessione con la pittura è un fattore determinante per i film descritti nel suo libro, come valuta l’avvento della computer graphics?

Luc Vancheri: Come ogni evoluzione tecnologica, la computer graphics ha sconvolto l’economia delle immagini sostituendo un medium a un altro. Il passaggio dall’analogico al digitale ha profondamente turbato il modello ontologico dell’immagine fotografica – alcuni vi hanno visto una morte del cinema, prima che i cineasti stessi si siano messi a pensare i loro film a partire delle possibilità del digitale – ma ha anche liberato delle potenze plastiche fin ad ora inaccessibili. A parità di condizioni, è ciò che aveva compreso Eisenstein quando si interessava ai film d’animazione e alle produzioni Disney a partire dall’idea di plasmaticità che dà via libera a un’autonomia figurativa delle forme, comprendendo come il film d’animazione possa offrire delle risorse per riflettere sulle potenze formali del cinema. Ritroviamo una tale volontà di esplorazione figurativa presso dei cineasti assai diversi come Jean-François Laguionie (Le Tableau, 2011) o Wes Anderson (L’isola dei cani, 2018). Questa evoluzione tecnologica ci dice che la tecnica è necessariamente il luogo di un pensiero estetico, cosa che sapevano bene i primi teorici italiani della prospettiva. Con il De pictura (1435), Leon Battista Alberti non solamente scrive un trattato di pittura per i pittori, ma rinnova la retorica di Cicerone attraverso le matematiche e introduce la pittura in un’era nuova, come osservava C. Dionisotti che riconosceva in Alberti “l’impronta dell’uomo nuovo, dell’artista e dell’umanista laico, signore del suo mondo, capace di rappresentare, giudicare e modificare la realtà in ogni suo aspetto, anche umile” (Chierici e laici, 1977).

 

A.M.: La casa editrice Negretto Editore ha recentemente pubblicato in traduzione “Cinema e Pittura”. Ritiene che il saggio possa aver mercato anche in Italia?

Luc Vancheri: Lo spero. E ad essere sincero, lo credo. L’Italia è stata il crogiolo della nostra cultura dell’immagine. Sono dunque molto felice di poter essere letto in italiano. Ma il mio libro non è che uno dei tanti saggi dedicati alle relazioni tra cinema e pittura, e mi rallegro che queste siano ancora oggetto di lavori monografici. Penso ai libri di Moscariello Angelo, Pier Marco De Santi, Silva Marina Nironi o Mathias Balbi. Penso anche ai miei colleghi in Francia che proseguono questa riflessione, a Jacques Aumont e alla sua opera essenziale che ha aperto la via a numerose ricerche – L’occhio interminabile –, a Jean-Michel Durafour che prosegue un lavoro originale su ciò che definisce l’econologia (Cinema e cristalli. Trattato d’econologia, 2018), e ai miei dottorandi – Francesca Capasso, Sébastien David, Aurel Rotival o Pascale Deloche che ha appena terminato una formidabile tesi sul processo giudiziario sul film La Ricotta di P.P.Pasolini – che prolungano questa riflessione sull’immagine allargandola al cinema politico. La letteratura accademica sul cinema è molto cambiata in questi ultimi vent’anni. Si è notevolmente arricchita ed ha raggiunto un livello scientifico molto alto. È una bella novità per il cinema e per gli studi cinematografici in generale.

 

A.M.: Attualmente sta lavorando ad una nuova pubblicazione? Può anticipare qualcosa?

Luc Vancheri: Nel mio ultimo libro Il cinema o l’ultima delle arti (2018), mi sono interessato alle variazioni storiche del significante “cinema”, cosa che mi ha portato a rivedere la nostra maniera di pensare la storia del cinema sottolineando tre momenti strutturali che implicano tre concezioni del cinema molto diverse. Distinguendo la fase Lumière, la fase Canudo e la fase Youngblood, ho cercato di mostrare che il cinema, in ciascuno dei suoi momenti, è esistito secondo rapporti diversi: rapporti sociali, culturali, economici, politici che disegnano ogni volta una condizione del cinema irriducibile. La tesi che difendo è questa: riconoscere il cinema come il settimo nella sequenza delle arti, è accettare l’idea che l’arte sia la condizione storica del cinema. Ma dire ciò significa, da un lato, considerare che la cinematografia-attrazione descritta dalla scuola di Montréal designa un’alternativa al pensiero del cinematografo, dall’altro, che l’expanded cinema esiste senza dovere niente all’idea di arte come ciò che assicura la regolazione sociale del dispositivo cinematografico e propone un’altra alternativa, direttamente sottomessa al regime contemporaneo dell’arte. Il malinteso che oppone i sostenitori del dispositivo storico ai difensori del cinema allargato si basa precisamente su questo nodo: se si modifica l’idea di arte che regola il funzionamento dell’industria e delle istituzioni cinematografiche, è l’idea stessa di cinema che cambia. E questo genera il cinema di installazione dei musei e delle biennali di arte contemporanea. Ma questo tipo di cinema è ancora contestato, anche se alcuni cineasti rivendicano ciò. Mi sembra dunque importante ritornare sulla maniera di pensare il cinema e di farne la storia. Quanto al mio lavoro più recente, ho appena finito il manoscritto. Si tratta di uno studio monografico dedicato a un film di Philippe Faucon, Fatima (2015). Ho cercato di dimostrare che il film non va ridotto semplicemente al suo tema sociale, l’immigrazione e la sofferenza sociale dei suoi personaggi, perché dispiega tutto un insieme di situazioni estetiche che funzionano come occasioni per riaffermare i legami che vanno dal cinema alla filosofia, alla storia, alla politica e alla pittura. Ho dunque tentato, a partire dalla polemica scatenatesi quando il film ha ricevuto il César (2016), di descrivere la maniera in cui il cinema si introduce nella storia del pensiero, ne modifica le coordinate e le forme, ne riprende problematiche più vecchie per rileggere quelle di cui è contemporaneo. Così mi sono deciso a analizzare alcune sequenze del film ricorrendo ai frammenti filosofici di Eraclito, al De lingua latina di Varrone, al testo di Benjamin su Nicolas Leskov o ancora al Was ist Aufklarung? di Kant. Dovrebbe essere pubblicato nella primavera 2019.

 

A.M.: Salutiamoci con una citazione…

Luc Vancheri: Bisogna immaginare Saskia morente e lui nel suo atelier, appostato su delle scale, cambiando la composizione de La ronda di Notte. Se crede in Dio? Non quando dipinge.

Ciò che è rimasto di un Rembrandt strappato in piccoli quadratini regolari, e buttato al cesso”.

Jean Genet, Rembrandt, Paris, Gallimard, 1995, p.77

 

Traduzione in lingua italiana a cura di Francesca Capasso (PhD student at Lyon 2 University. Her thesis focuses on the relationship between cinema and messianism)

 

Written by Alessia Mocci

Ufficio Stampa Negretto Editore

 

Info

Nella fonte dell’articolo troverete l’intervista in inglese e francese.

Facebook Negretto Editore

https://www.facebook.com/negrettoeditoremantova/

Sito Negretto Editore

https://www.negrettoeditore.it/

Acquista Cinema e Pittura

https://www.ibs.it/cinema-pittura-condivisioni-presenze-contaminazioni-libro-luc-vancheri/e/9788895967325

 

Fonte

http://oubliettemagazine.com/2018/09/25/intervista-di-alessia-mocci-a-luc-vancheri-la-pubblicazione-italiana-del-saggio-francese-cinema-e-pittura/

]]>
Edizioni Leucotea insieme alla collana Project annuncia l’uscita del libro “Immacolata di sangue” di Fabio Mazzari Tue, 02 Oct 2018 09:39:26 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/arte/letteratura/494392.html http://content.comunicati.net/comunicati/arte/letteratura/494392.html Edizioni Leucotea Edizioni Leucotea  

Cosa si nasconde dietro a quel quadro di famiglia perfetta?

 

Genova, 8 dicembre del 1956, è il giorno dell’Immacolata. La vita scorre felice e tranquilla per Tarcisio Greco, noto imprenditore cittadino del settore alimentare. È un giorno di festa, siamo a poco più di due settimane dal Natale. L’uomo è in giro per la città in compagnia del figlio pre-adolescente Alberico, in cerca di regali di Natale per i parenti e i conoscenti. Finalmente, libero dagli impegni lavorativi può passare una giornata insieme al figlio. Quella giornata però sarà destinata a trasformarsi in tragedia. Giunto a casa scopre che la moglie Elena è stata uccisa, freddata con due colpi di fucile, nel salotto di casa, davanti al televisore acceso a pieno volume.

Un omicidio inspiegabile, compiuto alla perfezione al punto che i vicini di casa non si sono resi conto di nulla, apparentemente senza alcun movente logico.

Dall’abitazione non è stato portato via nulla e, cosa ancora più strana, l’omicida è sparito nel nulla senza alcuna traccia e la stanza del delitto era chiusa sia dall’interno che dall’esterno!

Elena Greco era una donna irreprensibile, moglie e madre affettuosa, apparentemente senza macchie. Chi aveva quindi desiderio di ucciderla e perché?

Il Commissario Poggi, poliziotto di vecchio stampo e un po’ burbero inizierà a scavare nel passato della famiglia Greco, cercando di scoprire cosa si nasconde dietro a quel quadro di famiglia perfetta.

 

Fabio Mazzari nasce e vive a Genova.

Giornalista iscritto all’Albo, è direttore responsabile del periodico “Inchiostro Fresco” e della rivista culturale “Segnali di Confine”. Collabora con diverse realtà editoriali.

 

Tra le sue passioni vi sono i romanzi gialli. “Immacolata di sangue”, nato per una scommessa con amici, è il suo primo romanzo.

 

http://www.edizionileucotea.it/it/home.php?s=0,1,2&dfa=do25&pg=&diditem=3428

 

]]>
Titanium Alloy Market | Industry Trends, Growth, Revenue, Statistics, Share, & 2025 Forecast Research Mon, 01 Oct 2018 15:43:26 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/arte/letteratura/494311.html http://content.comunicati.net/comunicati/arte/letteratura/494311.html Dipak Batav Dipak Batav Titanium Alloy Market Research Report 2018 offers a detailed analysis of market growth, development trends, regional outlook, the top player in the global market, industry share and 2025 forecasts. The report also provides information about production cost, chain structure, statistical data, challenges, global demand, investment plans and development status analysis with expert’s opinions.Get Sample Copy at https://www.orianresearch.com/request-sample/645587

Development policies and plans are discussed as well as growth rate, manufacturing processes, economic growth are analyzed. This research report also states import/export data, industry supply and consumption figures as well as cost structure, price, industry revenue (Million USD) and gross margin by regions like North America, Europe, Japan, China and other countries (India, Southeast Asia, Central & South America, Middle East & Africa etc.).

Key Companies Analyzed in this Report are:

·         Arcam AB

·         Tekna

·         United Titanium

·         DAIDO STEEL

·         ATI Metals

·         Smiths Advanced Metals

·         Titanium Industries

·        

No. of Pages: 113

Inquire more or share questions if any before the purchase on this report @     https://www.orianresearch.com/enquiry-before-buying/645587

Titanium Alloy Industry research report is a meticulous investigation of the current scenario of the Titanium Alloy global and regional market, which covers several industry dynamics. The Titanium Alloy market research report is a resource, which provides current as well as upcoming technical and financial details with market risk, growing demand and raw materials. The thorough analysis in this report enables investors, CEOs, regional traders, suppliers, top vendors to understand the market in a better way and based on that knowledge make well-informed decisions.

Titanium Alloy Market Important Factors:

·         Market Environment: Government Policies, Technological Changes, Market Risks.

·         Market Drivers: Growing Demand, Reduction in Cost, Market Opportunities and Challenges.

·         Industry Trends: United States and Other Regions Revenue, Status and Outlook.

·         Competitive Landscape: By Manufacturers, Development Trends, Marketing Area

·         Product Revenue for Top Players: Market Share, Growth Rate, Current Market Situation Analysis.

·         Market Segment: By Types, By Applications, By Regions/ Geography.

·         Sales Revenue: Market Share, Growth Rate, Current Market Analysis.

Order a copy of Global Titanium Alloy Market Report 2018 @ https://www.orianresearch.com/checkout/645587

Titanium Alloy Market Covered Major 15 Points in Table of Contents:

1 Titanium Alloy Report Overview

2 Global Titanium Alloy Growth Trends

3 Titanium Alloy Market Share by Key Players

4 Titanium Alloy Breakdown Data by Type and Application

5 Titanium Alloy in United States

6 Titanium Alloy Market Europe

7 Titanium Alloy Market China

8 Titanium Alloy Market Japan

9 Titanium Alloy Market Southeast Asia

10 Titanium Alloy Market India

11 Titanium Alloy Market Central & South America

12 Titanium Alloy International Players Profiles

13 Titanium Alloy Market Forecast 2018-2025

14 Analyst's Viewpoints/Conclusions

15 Appendix

Some Points List of Tables and Figures:

Figure Titanium Alloy Product Picture

Table Titanium Alloy Key Market Segments in This Study

Table Key Manufacturers Titanium Alloy Covered in This Study

Table Global Titanium Alloy Market Size Growth Rate by Type 2018-2025 (K Units) & (Million US$)

Figure Global Titanium Alloy Production Market Share 2013-2025

Figure Ceramics Titanium Alloy Product Picture

Table Major Manufacturers of Ceramics Titanium Alloy

Figure Metal Titanium Alloy Product Picture

Table Major Manufacturers of Metal Titanium Alloy

Figure Others Product Picture

Table Major Manufacturers of Others

Table Global Titanium Alloy Market Size Growth Rate by Application 2018-2025 (K Units) Table Global Manufacturers Market Concentration Ratio (CR5 and HHI)

Table Titanium Alloy Manufacturing Base Distribution and Headquarters

Table Manufacturers Titanium Alloy Product Offered

Table Date of Manufacturers Enter into Titanium Alloy Market

Table Global Titanium Alloy Production by Manufacturers (2013-2018) (K Units)

Table Global Titanium Alloy Production Share by Manufacturers (2013-2018)

Figure Global Titanium Alloy Production Share by Manufacturers in 2017

Table Titanium Alloy Revenue by Manufacturers (2013-2018) (Million US$)

Table Titanium Alloy Revenue Share by Manufacturers (2013-2018)

Table Titanium Alloy Price by Manufacturers 2013-2018 (USD/Unit)

Continue …

Note: If you have any special requirements, please let us know and we will offer you the report as you want.

]]>
Global Aquaculture Vaccines Market was Valued at US$ 328.6 Mn in 2017, Drvien by Increase in the Prevalence of Aquaculture Diseases Mon, 01 Oct 2018 15:14:12 +0200 http://content.comunicati.net/comunicati/arte/letteratura/494285.html http://content.comunicati.net/comunicati/arte/letteratura/494285.html sai krishna sai krishna Global Aquaculture Vaccines Market was Valued at US$ 328.6 Mn in 2017, Drvien by Increase in the Prevalence of Aquaculture Diseases

 

The Global Aquaculture Vaccines Market was valued around US$ 328.6 Mn in 2017 and growing at a significant CAGR over eight years forecast period 2018-2025 owing to increase in prevalence of various aquaculture diseases

 

Precision Business Insights (PBI) in its report titled “Global Aquaculture Vaccines Market: Market Estimation, Dynamics, Regional Share, Trends, Competitor Analysis 2013-2017 and Forecast 2018-2025” assesses the market performance over eight years forecast period. The report analyses the market value forecast and provides the strategic insights into the market driving factors, challenges that are hindering the market revenue growth over forecast period.

 

Free sample of this report is available upon request @

 

https://www.precisionbusinessinsights.com/market-reports/global-aquaculture-vaccines-market/#ulp-4H8Z4LpNMLEuOnnx

 

 

The global aquaculture vaccines market was valued at US$ 328.6 Mn in 2017 and growing at a significant CAGR over the forecast period owing to increase in the bacterial and viral infections among the aquaculture species. In addition, increase in aquaculture farming, growing in R&D activities for the development of innovative products, funding from government for the aquaculture development are anticipated to propel the global aquaculture vaccines market. However, stringent regulations for the vaccine approval, complexity in the storage of vaccines, lack awareness about aquaculture vaccines and diseases in underdeveloped countries are expected to hinder the growth of global aquaculture vaccines market over forecast years.

 

Global aquaculture vaccines market segmented on the basis of vaccine type, application, route of administration, species, and region

 

Inactivated Aquaculture Vaccines Accounted for Higher Revenue Share

 

Based on vaccine type, global aquaculture vaccines market segmented into inactivated vaccines, attenuated live vaccines, DNA vaccines, and others. Inactivated vaccines market accounted for larger revenue share in 2017 and projected to dominate over the forecast period owing to product launchings by the market players. However, DNA vaccines segment projected exhibit lucrative growth, which is mainly attributed to adaption of newer technologies to develop the innovative vaccines to prevent genetic disorders among various aquaculture species.

Free TOC of this report is available upon request @

 

https://www.precisionbusinessinsights.com/market-reports/global-aquaculture-vaccines-market/#ulp-c654SbFYO64MsOhu

 

Europe Leads the Global Aquaculture Vaccines market

 

PBI’s global aquaculture vaccines market report analyses the market in different regions such as North America, Europe, Asia Pacific, Latin America, and Middle East and Africa. According to regional analysis, Europe accounted for larger revenue share through 2013-2017 and the trend is projected to follow over 2018-2025 owing to increase in the adoption of aquaculture vaccines in Norway, Russia, U.K, Greece, and other European countries owing to increase in the aquaculture farming in the region. Latin America market projected to exhibit significant growth owing launch of newer products into the Chile, Mexico, Brazil, and other Latin America countries, which is expected to enhance the market growth.

 

Launch of newer products and strategic alliances are the key strategies adopted by market players

 

Global aquaculture vaccines market report further reveals that the key players increasingly adopting strategies such as launch of newer products and long term alliance to improve market revenue share and gaining significant geographic presence across the region. For instance. In January 2017, Pharmaq acquired fish vaccination company Nordland Sett Vaks to strengthen its fish vaccine portfolio. In addition, In May 2018, HIPRA launched its well-known ICTHIOVAC VR/PD vaccine, an injectable vaccine registered for sea bass against Vibriosis and Pasteurellosis in Turkish market

 

Need more information about this report @

 

https://www.precisionbusinessinsights.com/market-reports/global-aquaculture-vaccines-market/#ulp-14mlyhjMGhVjZqa3

 

 

Key player’s profiles in the report are Pharmaq AS (Zoetis, LLC) (Norway), Merck Animal Health (Merck & Co., Inc.) (U.S.), KoVax Ltd. (Israel), Hipra (Spain), Tecnovax SA (Argentina), Veterquimica S.A. (Chile), and Nisseiken Co. Ltd. (Japan) among others

 

Detailed Segmentation

 

By Vaccine Type

o   Inactivated Vaccine

o   Attenuated Live Vaccine

o   DNA Vaccine

o   Others

 

By Application

o   Bacterial Infection

o   Viral Infection

o   Combined Bacterial and Viral Infections

o   Others

 

By Route of Administration

o   Immersion Vaccines

o   Injection Vaccines

o   Oral Vaccines

 

By Species

o   Salmon

o   Seabass and Seabream

o   Tilapia

o   Trout

o   Turbot

o   Carp

 

Geography

 

o     North America

·         U.S

·         Canada

o     Europe

·         Norway

·         Russia

·         United Kingdom

·         Greece

·         Spain

·         Rest of Europe

o     Asia-Pacific

·         China

·         Indonesia

·         Bangladesh

·         Philippines

·         Rest of Asia-Pacific

o     Latin America

·         Chile

·         Brazil

·         Mexico

·         Peru

·         Rest of Latin America

o     Middle East and Africa (MEA)

·         Egypt

·         Iran

·         Turkey

·         Uganda

·         Rest of MEA

 

Get access to full summary @

 

https://www.precisionbusinessinsights.com/market-reports/global-aquaculture-vaccines-market/

About Precision Business Insights

Precision Business Insights is one of the leading market research and business consulting firm, which follow a holistic approach to solve needs of the clients. We adopt and implement proven research methodologies to achieve better results. We help our clients by providing actionable insights and strategies to make better decisions. We provide consulting, syndicated and customised market research services based on our client needs.

Contact to Precision Business Insights,

Kemp House,

152 – 160 City Road,

London EC1V 2NX

Email: sales@precisionbusinessinsights.com

Toll Free (US):+1-866-598-1553

Website @https://www.precisionbusinessinsights.com

 

 

]]>