Comunicati.net - Comunicati pubblicati - Arte Comunicati.net - Comunicati pubblicati - Arte Sun, 20 Jan 2019 00:51:13 +0100 Zend_Feed_Writer 1.12.20 (http://framework.zend.com) http://content.comunicati.net/comunicati/arte/1 Since RuneScape has been round for over Sat, 19 Jan 2019 04:00:47 +0100 http://content.comunicati.net/comunicati/arte/musica/rock/517354.html http://content.comunicati.net/comunicati/arte/musica/rock/517354.html lolgaonline lolgaonline We've had lot of feedback on two cutting-edge RuneScape updates specifically: Squeal of Fortune and Solomon's General Store.I'd want to runescape mobile gold replace you on how we plan to assist fund the destiny development of the game you all know and love; how we are making sure that we do not undermine what makes it the journey pastime that thousands and lots people,global,experience on a daily foundation; and what we're doing to decorate on what we have released up to now.

Since RuneScape has been round for over eleven years,we certainly take severe care while introducing enormous modifications to its gameplay.This warning is a result of each the direct involvement that a lot of us at Jagex have had with the game at some stage in its information,and player feedback highlighting the concerns often related to such change.

In the case of the Squeal and Solomon's Store,this has been no one-of-a-type.We have concept out and carefully quantified the impact of those updates on the overall sport,and were searching anxiously at comments from all of our community.One precise distinction that does exist with these updates,but,is that micro-bills are regularly related to their potential to undermine the integrity of games in order that companies can profits in the brief-time period.As a end result,many players have questioned whether RuneScape is heading down this tragic path.

I want to say,categorically,that we are able to not skip down this avenue.In fact - and quite in assessment to this hypothesis - the advent of micro-bills to RuneScape has a high-quality function in making sure that we can hold to assist,increase and develop the sport for plenty greater future years.

The Best Place to Buy RuneScape Gold & Old School RS Mobile Gold : https://www.lolga.com/runescape-gold
]]>
Buy more Maple story M Mesos get more free on mmogo Sat, 19 Jan 2019 02:50:50 +0100 http://content.comunicati.net/comunicati/arte/musica/blues/517349.html http://content.comunicati.net/comunicati/arte/musica/blues/517349.html rsgoldfast2018 rsgoldfast2018 He has appeared on Ellen and Jimmy Fallon. Target is now selling his tops. He's omnipresent across all forms of media these days. Like, that's  Maple M Mesos what happens when you're the most popular man in your area, and I wouldn't anticipate Ninja to turn down any of those opportunities he could not have even dreamed of one year ago.I have been following Ninja's career closely annually and the only important"controversies"

 

I can even remember at this point are him furious at some enemy players from time to time, which is bound to occur when you flow 80+ hours of Fortnite a week, along with some weird thing where he explained that he does not flow with women because his Twitch audience would"ship" him and whomever he played and that isn't something he wants to introduce into his marriage. This week, some streamers were mad Ninja NYE Twitch ads were running on their streams, boosting a"rival." Yawn.

 

Generally, I've seen Ninja because a hugely positive influence in gambling and a good ambassador for streaming/esports to the wider public, as parents see in awe/horror as their kids dye their hair and don blue hoodies. In an industry full of more questionable influencers, Ninja is one of the tamest and most well equipped to be the surface of expert streaming and gambling. What will 2019 bring for Ninja, Fortnite and the industry at large?

 

We don't understand yet, but we will uh, have Ninja himself literally ringing in the New Year in a few days, and I don't think he's going anywhere any time soon.Epic Accidentally Leaks Its Own Holiday 'Fortnite' Skin Early. Something has shifted about Fortnite escapes the last few weeks, as there are hardly any. There's an whole sector of smart high school children digging through patch updates to try and find leaked makeup, but those escapes have slowed to a trickle as Epic is placing super encryption on top of a lot of its skins. Best online shop to buy cheap Maplestory M Mesos for all servers on MMOGO.COM

]]>
That's Amore Burlesque Festival Sat, 19 Jan 2019 00:27:02 +0100 http://content.comunicati.net/comunicati/arte/arte_popolare/517341.html http://content.comunicati.net/comunicati/arte/arte_popolare/517341.html WEBTVSTUDIOS WEBTVSTUDIOS Sabato 26 Gennaio è la serata della gara sempre al Kill Joy , le perfomer selezionate si contenderanno il titolo di King/Queen 


 

 👑of Amore, per noi tutte hanno comunque vinto e riceveranno in premio un bellissimo accessorio della La Chambre de Sophie Sapphire che verrà loro consegnato prima della proclamazione del vincitore. 
Giudici gara saranno Candy Rose BurlesqueBLACK BIJOU,Cristiana De Giglio , Alice Moon – Artist – e Lola Maldad Burlesque
Presenta la serata Amy Lee Scarlett che ci allieterà anche con la sua bellissima voce.

 

Il tutto sarà documentato attraverso le dirette fb dalle nuove figure di scena le Social Kitten Lady B.B. ed Elodie Vegliante, con interviste, back stage e quanto altro.

Nella serata di apertura del 25 gennaio 2019 al Kill Joy ci saranno le esibizioni di alcune scuole di Burlesque, e di Sophie Sapphire e Ann Da Loos. Sarà nostra ospite Cristiana De Giglio con la Retrò dance by Sweet Dolls Alessandria. Subito dopo ci scateneremo con il concerto dei Four Vegas ed il loro Grease Party. Presentano la serata Otto Passerotto direttore del Sulpalco QuindicinaleOnline insieme ad @Amy Lee Scarlett.

Domenica 27 Gennaio é la giornata dedicata allo studio con i workshop da noi organizzati( https://www.facebook.com/events/2149294688442159/?ti=cl
Si comincia alle 10 di mattina presso Appia Park Hotel con il riscaldamento ed il FitBurlesque di Cristiana De Giglio, a seguire Black Bijou con una lezione energica e travolgente, un piccolo break con un rinfresco per mangiare qualcosa insieme e si riprende lo studio con la passionale Candy Bloom ed a chiudere la meravigliosa Giuditta Sin

L’evento sara ripreso dalle telecamere della ” Web Tv Studios di Roma con le interviste della Presentatrice Maura Carotti ci potrete seguire sui nostri social e sul sito www.webtvstudios.it

Canale di Informazione Web Tv Studios 
https://www.facebook.com/webtvstudios
http://www.webtvstudios.it

News, Sport, Spettacolo, Teatro, Sfilate di Moda

Un’immagine illustra … Il Video ti emoziona!

]]>
Roberta Aguzzi Dalla Passerella Al Grande Schermo Fri, 18 Jan 2019 18:55:35 +0100 http://content.comunicati.net/comunicati/arte/cinema/517320.html http://content.comunicati.net/comunicati/arte/cinema/517320.html OFFICIAL MOVIDA NEWS OFFICIAL MOVIDA NEWS Si ringrazia Roberta Aguzzi  per la sua disponibilità per l’intervista su OfficialMovidanews

Chi sei? Sei un attrice modella?

Mi chiamo Roberta Aguzzi e sono prima di tutto una mamma, attiva da tanti anni nel mondo dello spettacolo come modella, fotomodella e da qualche anno anche presentatrice di eventi e attrice

 

Raccontaci di te di dove sei?

Sono romana di origini umbre

Che percorso di studi hai fatto?

Mi sono diplomata al liceo scientifico e frequento un corso di recitazione della Mainboard Producion

Come ti definisci in tre parole?

Mi definisco  come l’ultima delle romantiche perchè metto sempre l’amore al primo posto e di conseguenza una sognatrice ma anche una donna determinata.

Quali sono stati i tuoi eventi che ti hanno dato modo di farti conoscere?

Sicuramente ho avuto modo di farmi conoscere tanti anni fa con il programma televisivo Il lotto alle otto di cui facevo parte e successivamente con una copertina del mensile Fotografare dove ero protagonista.

Progetti futuri?

Ho in progetto a breve un ruolo importante per un film horror ma non voglio rivelare altro.

Hai un tuo idolo nel mondo della moda che ti ispiri?

Mi ispiro sicuramente a donne di classe, attrici e testimonial di moda come Julia Roberts e la nostra Monica Bellucci.

Hai partecipato a concorsi di bellezza e sfilate di moda? Di che genere?

Ho partecipato solo a Miss Pin Up nel 2016 vincendo la fascia di prima classificata e ho sfilato per vari eventi di moda tra cui World of Fashion – Alta Roma come testimonial della stilista Giuliana Guidotti.

Parlaci dei tuoi workshop, a che genere di foto e video sei disponibile?

Il genere di shooting che preferisco è sicuramente fashion e ritratto ma anche qualcosa di glamour. Amo i video pubblicitari per linee di abbigliamento, accessori, trucchi e gioielli. Sono stata testimonial fotografica di vari marchi e protagonista di un video per Katia Tasselli borse e accessori.

Roberta Aguzzi una vittima di violenza sulle donne  

continua con un messaggio sempre più forte a dire NO alla violenza sulle donne !

 

Indicaci i tuoi contatti social

Sono su Facebook con un profilo personale e una pagina pubblica instagram sempre come Roberta Aguzzi

 

E’ nata una nuova stella nel panorama del gossip romano…è” Official Movida News ” Sempre presente negli eventi più ” VIP ” della Capitale By Night, Spettacoli, Teatro, Moda, Sfilate Eventi, Cronaca Rosa, Gossip , Vip e super Vip vi aspettiamo seguiteci sui nostri Social #Officialmovidanews#GossipMovidanewsRoma

www.facebook.com/Officialmovidanews
www.officialmovidanews.it/

 

]]>
L’Arte delle donne: Maria Rita Parsi alla Milano Art Gallery per l’8 marzo Fri, 18 Jan 2019 18:05:51 +0100 http://content.comunicati.net/comunicati/arte/arti_figurative/517316.html http://content.comunicati.net/comunicati/arte/arti_figurative/517316.html UffStampaMilano UffStampaMilano Esiste un modo per valutare se un evento ha successo oppure no: quando lo stesso si ripropone. Torna così a Milano la mostra-evento L’arte delle donne alla Milano Art Gallery di via Alessi 11. Se il Premio Tamara de Lempicka ne ha spianato l’arrivo guardando a un’arte dal tratto influenzato dalla femminilità, L’arte delle donne promette di andare oltre. E infatti inaugura il giorno successivo alla chiusura della mostra dei vincitori del premio, venerdì 8 marzo. Una data perfetta, dedicata alla Festa delle donne. Il sipario si alzerà alle 18 e lo farà con un’ospite d’eccezione, la scrittrice e psicoterapeuta Maria Rita Parsi. Il tema trattato è tutt’altro che scontato e banale: la donna, le donne. Come vengono viste, come se ne parla, come sono le relazioni che le vedono coinvolte.

Ma non finisce qui. L’esposizione, ideata e organizzata dal direttore delle Milano Art Gallery Salvo Nugnes, manager di noti personaggi del mondo della cultura e dello spettacolo, riserva per questa occasione lo speciale contributo del soprano Katia Ricciarelli, della showgirl Alba Parietti e dello psichiatra Alessandro Meluzzi.

Per chi, come noi, fatica a controllare la propria curiosità, lasciamo questo breve assaggio, tratto da un recente commento di Maria Rita Parsi sull’argomento. Durante l’inaugurazione della personale dell’artista Renata Bertolini alla Milano Art Gallery, avvenuta l’11 gennaio, la psicoterapeuta è intervenuta così: «Se le donne stanno meglio, il mondo sta meglio, perché per le donne passa il mondo. E dato che le donne non stanno bene al mondo, e ovunque nel mondo i diritti delle bambine sono meno rispettati di quelli dei bambini, io direi che il rispetto che si deve alle donne e alle bambine è un rispetto che si deve agli uomini. […]Le donne sono potentissime. Però, attenzione: le donne la devono finire di essere nemiche delle donne. La devono piantare. Perché, se c’è una responsabilità grande che hanno le donne, è che le donne non sono amiche e rispettose fra loro e poiché il sentimento, l’emozione, l’origine, il piacere, la sessualità, la vita sono in mano alle donne, o le donne capiscono questo e si alleano tra loro, e si rispettano, o il mondo non cambierà».

 

Fino a mercoledì 27 marzo, la mostra sarà visitabile tutti i giorni dalle 14.30 alle 19, ad eccezione della domenica. Per ulteriori informazioni è possibile chiamare lo 0424 525190, il 388 7338297, scrivere a org@spoletoarte.it oppure visitare il sito www.milanoartgallery.it.

]]>
Ben Dj: rimandato il dj set al Ritual di Castellanza (VA) Fri, 18 Jan 2019 17:29:59 +0100 http://content.comunicati.net/comunicati/arte/musica/dance/517313.html http://content.comunicati.net/comunicati/arte/musica/dance/517313.html ltc lorenzo tiezzi comunicazione ltc lorenzo tiezzi comunicazione Per improrogabili impegni professionali, purtroppo sabato 19 gennaio 2019 Ben Dj non potrà essere in console al Ritual. Ben Dj augura intanto  buon compleanno a tutto lo staff e agli ospiti del locale... Sarà poi presto ospite con la sua musica e la sua energia al mixer del locale di Castellanza (VA).

 

Ben Abdallah Taoufik aka Ben Dj, è un dj italiano di origini tunisine molto conosciuto a livello nazionale ed internazionale. I suoi dj set lo portano sempre in giro per il mondo da Miami ad Ibiza, dall'Europa all'Asia, passando dall'Arabia Saudita e, ovviamente, per le console dei top club italiani. E' spesso il protagonista musicale delle feste di presentazione del Calendario Pirelli, party davvero esclusivo che ha fatto muovere a tempo diverse volte (è accaduto a New York, ad esempio, il 10 novembre 2017, quando si presentava The Cal 2018 ed è successo a Milano il 5 dicembre 2018 quando Pirelli ha organizzato un super party in onore di The Cal 2019)...

 

Soundcloud - https://soundcloud.com/ben-dj

Facebook - https://www.facebook.com/bendjfanpage/

Twitter - https://twitter.com/bendeejay

Instagram - https://instagram.com/btsound/

website - http://www.bendj.it

]]>
Promo special WHO IS THE KING da William Shakespeare dal 18 al 27 gennaio - YOGA TALES teatro danza per bambini 19-20 gennaio e tanto altro teatro Vascello Roma Fri, 18 Jan 2019 17:29:54 +0100 http://content.comunicati.net/comunicati/arte/teatro/517350.html http://content.comunicati.net/comunicati/arte/teatro/517350.html Teatro Vascello Teatro Vascello Promozione 10 euro a persona conferma dicendo della promo ai numeri 065898031 - 065881021 promozione@teatrovascello.it - promozioneteatrovascello@gmail.com

Teatro Vascello Via Giacinto Carini 78  Monteverde Roma

dal 18 al 27 gennaio 2019    
debutto venerdì  h 21 e dal  martedì al sabato h. 21 domenica h 18 (Prosa)  
WHO IS THE KING
da William Shakespeare, la serie 


da William Shakespeare, la serie

Episodi 1 e 2 da Riccardo II-Enrico IV parte prima, di W. Shakespeare

drammaturgia e regia Lino Musella, Paolo Mazzarelli 

con Massimo Foschi, Marco Foschi, Annibale Pavone, Valerio Santoro, Gennaro Di Biase, Alberto Paradossi, Laura Graziosi, Giulia Salvarani, Paolo Mazzarelli, Lino Musella

Studiando l'opera teatrale di William Shakespeare, ci siamo resi conto che il grande genio inglese, nell'arco della sua sconfinata produzione, ha saputo dar vita a qualcosa di realmente impressionante: egli ha infatti messo insieme una sequenza di otto opere (RICCARDO II, ENRICO IV parte I e II, ENRICO V, ENRICO VI parte I, II, III, RICCARDO III) che, messe in quest'ordine, raccontano poco più di un secolo della storia d'Inghilterra (dal 1370 al 1490 circa), precorrendo in modo geniale e sconvolgente esattamente i meccanismi narrativi delle migliori serie TV contemporanee. Messi l'uno dopo l'altro, gli otto drammi storici che vanno da Riccardo II a Riccardo III, si rivelano una grande saga di sconvolgente potenza e di inquietante attualità, una saga che indaga in particolare il rapporto fra uomo e potere


Teatro Vascello Spettacolo adatto per TUTTA LA FAMIGLIA, Via Giacinto Carini 78 Monteverde Roma info 065898031 - 065881021, promozione@teatrovascello.it - promozioneteatrovascello@gmail.com

prezzi 10 euro per tutti 

Abbonamento Family 40 euro 5 spettacoli cumulabili.

Card regalo 48 euro cumulabili 6 ingressi

19-20 gennaio 2019 sabato h 17 - domenica h 15 (Teatro e danza ragazzi)  
YOGA TALES


Spettacolo interattivo per i bambini

di e con

Maria Grazia Sarandrea e Basia Wajs

scenografie Maddalena Giansanti

musiche e costumi tradizionali orientali

 

Yoga Tales è uno spettacolo interattivo per bambini, ideato e interpretato da Maria Grazia Sarandrea e Basia Wajs, che prende spunto dalla millenaria cultura indiana dello yoga. Scenografie simboliche e colorate fanno da sfondo allo spettacolo. Fiabe magiche rievocano ai piccoli spettatori/protagonisti posizioni ispirate agli animali e alla natura.

Come personaggi giunti da un mondo lontano, le due protagoniste avvicinano i bambini al mondo dei suoni e delle danze orientali, li conducono in atmosfere fantastiche attraverso il canto, li fanno esercitare nell’esecuzione dei mudra indiani e nella ripetizione di termini in sanscrito e cinese. Infine li conducono al rilassamento secondo le tecniche dello yoga, che donano al corpo e alla mente equilibrio e armonia.

YogaTales rappresenta un primo approccio allo Yoga per la cura del corpo e della mente attraverso l’arte della musica, del canto e della danza. Yoga Tales rappresenta per i bambini un’esperienza significativa di arricchimento culturale e sviluppa una nuova consapevolezza corporea. E’ una grande magia che rimane custodita dentro di sé. Si ringrazia per il sostegno: balletto 90, IALS, Movimento Danza

fascia d'età consigliata per tutti - pubblico delle famiglie

Per ogni spettacolo si organizzano feste di compleanno presso il teatro abbinate agli spettacoli per i bambini, info ai numeri del teatro vascello. Per contattarci >>> Cristina D’Aquanno ufficio promozione 3405319449 (cellulare) Teatro Vascello 06 5881021 - 06 5898031   


Promozione 10 euro a persona conferma dicendo della promo ai numeri 065898031 - 065881021 promozione@teatrovascello.it - promozioneteatrovascello@gmail.com

Teatro Vascello Via Giacinto Carini 78  Monteverde Roma

Lunedì 21 gennaio  2019 h 21 (musica)   
La Paranza di Nando Citarella
Nando Citarella & Tamburi del Vesuvio 

TOUR-NAMM il viaggio,il ritmo,il canto ai piedi del vulcano

Noi siamo testimoni di questa tradizione cresciuti e andati via per vivere poi in essa dove la pietra liquida diventa il nostro fuoco. Questo progetto nasce dall'incontro tra musicisti studiosi  delle tradizioni  che ancora oggi praticano e ne vivono il continuo mutamento. Dal tocco vigoroso del suonatore di tamburi lontani e cantore di lingua madre che dalla Campania è approdato a Cuba per coniugare ed unire  antichi riti e nuove contaminazioni

 


Promozione 12 euro a persona compreso AperiShakespeare conferma ai numeri 065898031 - 065881021 promozione@teatrovascello.it - promozioneteatrovascello@gmail.com 

Teatro Vascello Via Giacinto Carini 78 Roma  

A seguire APERISHAKESPEARE

dal 17 gennaio al 14 marzo 2019 tutti i giovedì h.18

presso il Foyer letterario, per 10 appuntamenti
Vittorio Viviani in


QUEL COPIONE DI SHAKESPEARE 

Lettura espressiva delle novelle italiane che hanno ispirato il bardo
Vittorio Viviani interpreta :

L'AMANTE NELLO SCRIGNO
(Le allegre comari di  Windsor - G. F. Straparola) - 24 gennaio h 18

Ogni giovedì Viviani ci farà scoprire uno straordinario novelliere italiano da cui Shakespeare ha tratto le sue opere più famose

Seguiranno :

LA MOSSA DELL'ALFIERE
(Otello - G. B. Giraldi Cinzio) - 3 gennaio h 18


DUE PESI E DUE MISURE
(Misura per misura - G. B. Giraldi Cinzio) -  7 febbraio h 18


I DUE GEMELLI MARCHIGIANI
(La dodicesima notte - M. Bandello) -  14 febbraio h 18


AMORE A PEZZI
(Tito Andronico - M. Bandello)  - 21 febbraio h 18


APERTURA AL BUIO
(Tutto è bene quel che finisce bene - G. Boccaccio) -  28 febbraio h 18


LA INCONTRAI PER CASO A MESSINA
(Molto rumore per nulla - M. Bandello) - 7 marzo h 18


LA BUONA, IL BRUTTO E IL CATTIVO
(Cimbelino - G. Boccaccio) - 14 marzo h 18



Promozione 10 euro a personaconferma dicendo della promo ai numeri 065898031 - 065881021 promozione@teatrovascello.it - promozioneteatrovascello@gmail.com

Teatro Vascello Via Giacinto Carini 78 Monteverde Roma

dal 31 gennaio al 10 febbraio 2019  
debutto giovedì  h 21 e dal martedì al sabato h. 21 domenica h 18 (teatro) 
Centro di Produzione Teatrale La Fabbrica dell'Attore - Teatro Vascello (Roma)
Milleluci Entertainment
DOPO LA PROVA di Ingmar Bergman


con Ugo Pagliai, Manuela Kustermann e Arianna Di Stefano
regia Daniele Salvo

In un tempo sospeso, nella penombra di un vecchio palcoscenico, Henrik Vogler, grande regista e direttore di teatro, è seduto su una poltrona, immobile. Appare quasi imbalsamato. D'improvviso appare sulla scena Anna Egerman, giovane attrice interprete della Figlia di Indra nella pièce diretta da Vogler. Da questo momento inizia un confronto serrato tra i due che, sospesi in una zona di confine, in una sorta di limbo extra-quotidiano in cui tutto è concesso, si permettono finalmente di dire la verità. Le loro ansie, le loro paure, i loro desideri. Poi entra sulla scena di Rakel, attrice di mezza età che introduce altri temi bergmaniani di straordinaria pregnanza: la percezione del tempo, la paura della vecchiaia, la straordinaria fragilità dell'animo, quella di Rakel è una figura che si muove sul filo del rasoio, un'artista distrutta dal suo stesso talento.

 

Abbonamento Free Classic € 90,00: 10 spettacoli a scelta programmazione prosa, musica e danza
Abbonamento Love € 80,00: 4 spettacoli in coppia, a scelta programmazione prosa, musica e danza
Abbonamento Family € 40,00:
programmazione Vascello dei Piccoli 5 ingressi cumulabili per adulti e bambini

Card regalo del Teatro Vascello da € 48: 4 ingressi prosa, musica, danza o 6 ingressi vascello dei piccoli Come raggiungerci con mezzi privati: Parcheggio per automobili lungo Via delle Mura Gianicolensi, a circa 100 metri dal Teatro. Parcheggi a pagamento vicini al Teatro Vascello: Via Giacinto Carini, 43, Roma; Via Maurizio Quadrio, 22, 00152 Roma, Via R. Giovagnoli, 20,00152 Roma
Con mezzi pubblici : autobus 75 ferma davanti al teatro Vascello che si può prendere da stazione Termini, Colosseo, Piramide, oppure: 44, 710, 870, 871. Treno Metropolitano : da Ostiense fermata Stazione Quattro Venti a due passi dal Teatro Vascello. Oppure fermata della metro Cipro e Treno Metropolitano fino a Stazione Quattro Venti a due passi dal Teatro Vascello.
SOSTIENI LA CULTURA VIENI AL TEATRO VASCELLO
#Prosa #Danza #Musica #TeatroDanza #Performance #Readingletterari #Clownerie #Circo #Concerti #SpettacoliperBambini #FestivaL #Eventi #Laboratori

 

 

In qualsiasi momento potrete accedere ai vostri dati e chiederne la correzione, l'integrazione, la cancellazione o il blocco Ai sensi dell'articolo 13 del D.Lgs. n. 196/2003, rispondendo a questa e.mail e scrivendo all'interno del messaggio 'cancella'

]]>
Ben Dj: rimandato il dj set al Ritual di Castellanza (VA) Fri, 18 Jan 2019 17:12:18 +0100 http://content.comunicati.net/comunicati/arte/varie/517347.html http://content.comunicati.net/comunicati/arte/varie/517347.html ltc lorenzo tiezzi comunicazione ltc lorenzo tiezzi comunicazione
Ben Dj: rimandato il dj set al Ritual di Castellanza (VA) 

Per improrogabili impegni professionali, purtroppo sabato 19 gennaio 2019 Ben Dj non potrà essere in console al Ritual. Ben Dj augura intanto  buon compleanno a tutto lo staff e agli ospiti del locale... Sarà poi presto ospite con la sua musica e la sua energia al mixer del locale di Castellanza (VA).

Ben Abdallah Taoufik aka Ben Dj, è un dj italiano di origini tunisine molto conosciuto a livello nazionale ed internazionale. I suoi dj set lo portano sempre in giro per il mondo da Miami ad Ibiza, dall'Europa all'Asia, passando dall'Arabia Saudita e, ovviamente, per le console dei top club italiani. E' spesso il protagonista musicale delle feste di presentazione del Calendario Pirelli, party davvero esclusivo che ha fatto muovere a tempo diverse volte (è accaduto a New York, ad esempio, il 10 novembre 2017, quando si presentava The Cal 2018 ed è successo a Milano il 5 dicembre 2018 quando Pirelli ha organizzato un super party in onore di The Cal 2019)...
]]>
MENHIR ARTE CONTEMPORANEA | ARTEFIERA 2019 Fri, 18 Jan 2019 16:31:21 +0100 http://content.comunicati.net/comunicati/arte/arti_figurative/517346.html http://content.comunicati.net/comunicati/arte/arti_figurative/517346.html Menhir Arte Contemporanea Menhir Arte Contemporanea
We are pleased to announce our participation to ARTEFIERA 2019
WHERE

Quartiere Fieristico di Bologna 
Piazza della Costituzione, 40128 Bologna BO
WHEN
 
VIP PREVIEW
31.01.2019 
12:00 - 21:00

VERNISSAGE
31.01.2019

17:00 - 21:00

OPENING TIMES
01.02.2019 - 03.02.2019
11:00 - 19:00 
04.02.2019
11:00 - 17:00 
TICKETS

CLICK HERE TO GET YOUR DAILY PASS 
MENHIR ARTE CONTEMPORANEA
Via Giuriati, 9 
20129 Milano 

Martedì - Sabato, 11 - 13.30 e 14.00 - 18.30
Tuesday - Saturday, 11 am - 1.30 pm and 2 pm - 6.30 pm 
Menhir Arte Contemporanea �“ Via Mario Giuriati, 9 �“ 20129 Milano (MI) �“ tel. +39 02 36707295  info@menhirarte.com�“ www.menhirarte.com
Orari: martedì-sabato 11.00 �“ 13.30 e 14.00 �“ 18.30
Festivi e lunedì su appuntamento
Unsubscribe from this list.






This email was sent to pubblica@comunicati.net
why did I get this?    unsubscribe from this list    update subscription preferences
Menhir Arte Contemporanea · Via Mario Giuriati, 9 · Milano, MI 20129 · Italy

Email Marketing Powered by Mailchimp
]]>
Segnalazione_MATTA IN SCENA 2019 4.ED.2019 - Pescara Fri, 18 Jan 2019 16:21:11 +0100 http://content.comunicati.net/comunicati/arte/arti_figurative/517344.html http://content.comunicati.net/comunicati/arte/arti_figurative/517344.html RPpress RPpress Gentile Redazione Comunicati.it

siamo lieti di segnalarvi il ricco programma di MATTA IN SCENA 2019 TEATRO-DANZA-MUSICA e ALTRI LINGUAGGI.

La manifestazione, giunta alla sua 4° edizione, e quest'anno incentrata sul tema dell'IDENTITA', è stata illustrata
il 16 gennaio 2019, durante la conferenza stampa di presentazione presso il Comune di Pescara 
alla presenza 
dell'Assessore alla Cultura Giovanni Di Iacovo, Annamaria Talone
Anouska Brodacz (Rete Artisti per il Matta) 

Il primo appuntato dedicato al Teatro è in programma per domani sabato 19 gennaio 2019 alle ore 21.00.

 
ALDO MORTO [TRAGEDIA]
Testo, regia e interpretazione: Daniele Timpano; Disegno luci: Dario Aggioli e Marco Fumarola; 
Collaborazione artistica: Elvira Frosini; Produzione: Frosini/Timpano.
«Desolato, io non c’ero quando è morto Moro. Aldo è morto senza il mio conforto. Quando Moro è morto, non me ne sono accorto. 
Era il 9 maggio 1978.
Un attore nato negli anni ‘70, che di quegli anni non ha alcun ricordo o memoria personale, partendo dalla vicenda del tragico sequestro di Aldo Moro, trauma epocale che ha segnato la storia della Repubblica italiana».

A SEGUIRE: 
INCONTRO CON DANIELE TIMPANO, a cura di Nicola Maiale [storico].

 
CS doc. e PDF in allegato + imm. Aldo Morto

PROGRAMMA COMPLETTO www.artistiperilmatta.org

INFO E PRENOTAZIONI: 327 8668760 | info@artistiperilmatta.org
 

 


Maria Letizia Paiato
3483556821
letizia.paiato@rp-press.it
www.rp-press.it
FB: RPpress@russopaiatopress
]]>
Dario Argento ospite mercoledì 23 gennaio di "Ritorno in Pellicola", rassegna cinematografica in 35 mm al Teatro Palladium Fri, 18 Jan 2019 15:38:57 +0100 http://content.comunicati.net/comunicati/arte/musica/rock/517343.html http://content.comunicati.net/comunicati/arte/musica/rock/517343.html GDG Press GDG Press

          

presentano

Ritorno in pellicola - I classici del cinema italiano in 35 millimetri

Una rassegna organizzata da Università degli studi Roma Tre, CSC - Cineteca Nazionale e Quinlan.it

da un'idea di Alessandro Aniballi e Christian Carmosino

mercoledì 23 gennaio 2019

ore 20. 30

Teatro Palladium- Piazza Bartolomeo Romano 8, Roma

“Tenebre” di Dario Argento(1982)

alla presenza del regista

 

Mercoledì 23 gennaio alle ore 20.30 il Teatro Palladium ospita il primo appuntamento di Ritorno in pellicola, una rassegna a ingresso gratuito dedicata a grandi film della storia del cinema italiano da proiettare in 35mm, co-organizzata dall'Università di Roma Tre con il Centro Sperimentale di Cinematografia - Cineteca Nazionale e la rivista di critica cinematografica Quinlan.it.

Il primo, grande ospite è il maestro del brivido Dario Argento, che introdurrà la visione del suo film “Tenebre” (1982). Con lui dialogheranno Vito Zagarrio (Università di Roma Tre), Daniela Currò (conservatore della Cineteca Nazionale) e Daria Pomponio (Quinlan.it)

Protagonista della pellicola, lo scrittore americano Peter Neal (Anthony Franciosa), che approda a Roma per presentare il suo nuovo best seller: "Tenebre". Giunto nella Capitale, si ritrova coinvolto in una serie di omicidi ispirati al suo romanzo e che hanno per vittime delle donne i cui comportamenti sono, a parere del killer, "aberranti". Contattato prontamente dal detective Germani (Giuliano Gemma), Neal stesso, minacciato di morte dall'assassino che lo definisce "il grande corruttore", si metterà a indagare.

In un’epoca in cui la pellicola è pressoché scomparsa, travolta dalla rivoluzione digitale, è fondamentale piuttosto riproporre il vecchio e inossidabile 35mm, riscoprendo il piacere di vedere sul loro supporto originale alcuni dei grandi capolavori del nostro cinema e dando così la possibilità al pubblico, di giovani e non, di assaporare di nuovo la bellezza di questo tipo di visione.

Già nel maggio scorso, in occasione del Roma Tre Film Festival, è stato proiettato, nello splendore del cinemascope, C’era una volta il west di Sergio Leone. Questo grazie al proiettore 35mm che il Palladium, già mitico cinema della Garbatella, ha conservato nella sua cabina di proiezione. Si tratta di ribadire il fascino di quello che è stato per la maggior parte della sua storia l'unico modo di fruizione del cinema, un modo che inevitabilmente oggi ha un sapore vintage e cinefilo, ma che allo stesso tempo deve diventare un indispensabile strumento didattico per le varie leve di studenti del Dams, oltre che per tutte le nuove generazioni che magari non hanno mai avuto modo di vedere un film in 35mm.

Infatti, accanto a proiezioni serali e a master class con registi e tecnici, il Palladium intende recuperare nel prossimo futuro anche la formula delle matinée per i giovani, con titoli che rappresentino l’indispensabile presupposto per costruire una competenza in ambito cinematografico. E’ il vecchio sogno del fondatore del Dams, Lino Miccichè, che si batteva per il Cinema-Cinema, in pellicola e in sala. Questo sogno è ancora vivo, pur senza nulla togliere alle intriganti - e inevitabili - mutazioni digitali.

Daniela Currò, conservatrice della Cineteca Nazionale, ha dichiarato: “Il CSC - Cineteca Nazionale porta avanti da anni la missione di diffondere la cultura cinematografica a livello nazionale ed internazionale tramite la proiezione di pellicole d’archivio e film restaurati. Diffondere il cinema vuol anche dire anche educare il pubblico all’immagine ed alla sua corretta fruizione: con Ritorno in pellicola, iniziativa in collaborazione con Università di Roma Tre - Teatro Palladium e Quinlan.it, la maggiore cineteca d’Italia offre al pubblico la possibilità di rivedere classici del cinema sul medium che li ha originati, la pellicola, e capire, assieme a registi, direttori della fotografia, archivisti e restauratori, la storia di quei film, delle pellicole che li hanno consegnati a noi e perché è importante conservarle e valorizzarle. Nel gergo del restauro cinematografico il “ritorno in pellicola” è la fase in cui le immagini, restaurate digitalmente, vengono riportate su pellicola, l’unico mezzo in grado di garantirne la sopravvivenza nel lungo termine. Con questa iniziativa la Cineteca Nazionale mette a disposizione le preziose copie del proprio archivio per dare al pubblico, ormai abituato alle immagini digitali, la possibilità di effettuare metaforicamente lo stesso percorso, scoprendo il fascino delle copie d’epoca o lo splendore dei restauri 35mm e provando quella che, nel caso dei più giovani, è una nuova esperienza.”

Quinlan.it - "Fin dalla sua creazione, oltre cinque anni fa, Quinlan.it ha lavorato sia da un punto di vista critico che di ricerca alla valorizzazione della riscoperta della pellicola, dalla preservazione del 35mm alla proiezione pubblica. Una resistenza culturale attiva per la tutela della memoria del cinema e la rivendicazione di una sua perenne attualità. La rivista è dunque lieta di prendere parte a un'iniziativa come quella del Palladium, dove sarà possibile addentrarsi nel concetto di conservazione e permettere agli spettatori di vedere i film sul grande schermo così come sono stati creati, in alcuni casi anche alla presenza degli autori."

 

SCARICA IL COMUNICATO STAMPA

SCARICA LA LOCANDINA

SCARICA TUTTE LE FOTO

I PROSSIMI APPUNTAMENTI DELLA RASSEGNA

mercoledì 13 febbraio 2019

ore 20.30

Teatro Palladium

Prima della rivoluzione di Bernardo Bertolucci, 1964

alla presenza di Roberto Perpignani

_____

mercoledì 13 marzo 2019

ore 20.30

Teatro Palladium 

Pane e cioccolata di Franco Brusati, 1973

alla presenza di Luciano Tovoli

INFO

Teatro Palladium
piazza Bartolomeo Romano, 8 �“ Roma - Tel: 06 5733 2772
http://teatropalladium.uniroma3.it/ - teatro@uniroma3.it - https://www.facebook.com/teatropalladium/

Ufficio stampa GDG press
www.gdgpress.com  

Michela Rossetti: 3479951730 rossetti.michela1@libero.it;
Giulia Zanichelli: 3401808965 giulia.zanichelli@gdgpress.com
Alessandro Gambino: 3208366055 alessandro@gdgpress.com;
Ilenia Visalli: 3293620879 ilenia.visalli@gdgpress.com;
Giulia Di Giovanni: 3341949036 giulia.digiovanni@gdgpress.com

Se non desideri ricevere comunicazioni di questo tipo in futuro puoi disiscriverti cliccando qui

]]>
19/1 #Bomber Dress Code Football Player party fa muovere a tempo LIBE Winter Club - Como Fri, 18 Jan 2019 15:35:19 +0100 http://content.comunicati.net/comunicati/arte/musica/dance/517274.html http://content.comunicati.net/comunicati/arte/musica/dance/517274.html ltc lorenzo tiezzi comunicazione ltc lorenzo tiezzi comunicazione  

Riparte il divertimento al LIBE Winter CLub di Como. Il party del 19 gennaio è Bomber, la festa perfetta per chi ha voglia di muoversi a tempo sentendosi una star del football, ovvero del calcio di serie A. Al mixer c'è Cants Dj, come guest dj arriva Keys.

 

 

LIBE WINTER CLUB

Via S. Abbondio, 7 - Como

348 751 4196

https://www.facebook.com/LibeWinterClubComo/

 

In seguito al grande successo dell'estate appena trascorsa, Lido di Bellagio ha deciso di regalare al proprio pubblico una nuova esperienza, all'insegna di grandi party ed emozioni senza fine: LIBE Winter CLUB (EX MADE CLUB COMO). A due passi dal centro di Como, in Via S.Abbondio, 7 per l'esattezza... da fine settembre, LIBE Winter CLUB farà ballare  tutti i weekend, in una struttura storica che ha fatto sognare intere generazioni, in collaborazione con brand consolidati come m2o, Vida Loca, MTV e tante nuove realtà. Il gruppo Lido di Bellagio conferma la volontà di offrire un servizio di qualità curato nei minimi dettagli, non solo nel periodo estivo, ma dodici mesi l'anno, per creare un rapporto di costante fiducia con tutti gli amici affezionati e desiderosi di sano divertimento.  LIBE Winter Club 2018-2019... 

]]>
Lo spettacolare Carnevale di Aruba, la festa più grande e attesa dell'anno Fri, 18 Jan 2019 15:26:42 +0100 http://content.comunicati.net/comunicati/arte/varie/517272.html http://content.comunicati.net/comunicati/arte/varie/517272.html jennifferglobal jennifferglobal  

 

Ecco perché il Carnevale è la festa più spettacolare di Aruba

(e come partecipare da vero arubano!)

 

 

Aruba, gennaio 2019 - Con oltre un mese di festeggiamenti, parate, feste e competizioni, il Carnevale è la festa più spettacolare di Aruba. In questa piccola isola dei Caraibi del Sud, la tradizione del Carnevale ha avuto inizio negli anni ’50 con piccoli festival di strada, fino ad arrivare alla creazione di un Ente Ufficiale del Carnevale costituito l’11/11/66 alle ore 11:22. E così che, ogni anno alla stessa ora, la stagione del Carnevale ha ufficialmente inizio.

 

Mesi di preparativi, di ricerca dei materiali e di lavorazione dei costumi sono più che necessari perché un vero arubano sa che festeggiare è indispensabile per migliorare la qualità della vita. Pronti? È l’ora di divertirsi come un vero professionista del Carnevale.

 

Prendere parte alla festa

Le competizioni di musica Tumba, Calypso, Roadmarch e Soca non servono solo ad intrattenere il pubblico. Questi eventi musicali sono un appuntamento fisso per famiglie e amici che ogni anno si ritrovano per festeggiare insieme. Memorizzare i testi dei vincitori e imparare le mosse di ballo è fondamentale: restare a guardare immobili e con le labbra sigillate è inutile quando si può ballare e cantare liberamente. Partecipare è importantissimo durante il Carnevale di Aruba.

 

Vestirsi per impressionare

Ogni cosa viene travestita: ballerine, artisti di strada, carri da parata, spettatori grandi e piccini. Non c’è un modo giusto o sbagliato di carnevalizzare, perché ad Aruba la regola è che non ci sono regole! Sfoggiare t-shirt coordinate con frasi divertenti è una scelta molto popolare, basta aggiungere una parrucca stravagante o un cappello vistoso e si è pronti. Tuttavia, per attirare davvero la folla, ci vuole qualche idea in più: gli artisti locali del make-up sono pronti a utilizzare i loro pennelli glitterati per creare look su misura (e a prova di caldo). I truccatori iniziano a preparare i partecipanti all’alba per riuscire ad accontentare tutti prima dell’inizio della parata.

 

Scegliete la vostra regina del Carnevale preferita

L’elezione della regina del Carnevale è uno degli eventi più amati del Carnevale di Aruba: dal 1955 ad oggi le giovani ragazze dell’isola si sono messe in gara per il titolo più prestigioso della stagione, il Carnival Queen. Dal momento in cui viene eletta in poi, il suo ruolo è quello di guidare le parate del Carnevale e rappresentare Aruba all’estero fino all’elezione della prossima regina l’anno successivo. Oltre all’ambito ruolo di Carnival Queen, conteso tra giovani ragazze tra i 17 e i 25 anni, durante la stessa giornata viene anche eletta la Mrs. Carnival, che coinvolge invece partecipanti più mature (ma giovani di spirito e orgogliosamente arubane) che rappresentano distretti, scuole o club dell’isola. Entrambi i ruoli vengono votati da una giuria di giudici locali e internazionali.

 

Street food e snack tipici

Gli arubani amano mangiare, e questo si sa. Durante il Carnevale, il cibo non deve solo riempire le pance, ma anche essere facile da prendere e sgranocchiare mentre si assiste ai festeggiamenti! Secondo i locali, caffè e pastechi sono il modo migliore di iniziare la giornata (anche se, sempre secondo i locali, il sapore del pastechi è perfetto ad ogni ora del giorno, caldo o freddo). Si può proseguire con finger-food fritti come croquette, dedito e empanada, oppure panini al tonno e uova alla diavola, disponibili nei vari food truck sparsi lungo i percorsi delle sfilate. A fine giornata, quando tutti i liquidi ingeriti sono stati danzati via, si accendono le griglie per concludere la giornata con una grigliata collettiva.

 

La 65esima edizione del Carnevale di Aruba si svolgerà dal 5 gennaio al 5 marzo 2019. Alcuni tra i momenti più spettacolari includono la Lightling Parade, una scintillante parata notturna di costumi luminosi, le Children’s Parades pomeridiane dove sfilano i protagonisti più piccini del Carnevale, e infine la Grand Carnival Parade nella capitale Oranjestad, la più lunga, partecipata e spettacolare parata di tutto il Carnevale. Il falò di mezzanotte di King Momo, la rappresentazione dello spirito del carnevale, segna la fine dei festeggiamenti, anche se in realtà sull’Isola della Felicità, c’è sempre un buon motivo per continuare a festeggiare!

 

Per scoprire di più sulle tradizioni del carnevale di Aruba:

https://www.aruba.com/it/la-nostra-isola/storia-e-cultura/carnevale-ad-aruba

 

L’Isola di Aruba, perla dei Caraibi del Sud, è situata fuori dalla rotta degli uragani e gode di una temperatura media di 28 gradi tutto l’anno. Circondata dal mare turchese e costantemente baciata dal sole, Aruba ospita ampie spiagge di sabbia bianca e panorami mozzafiato. Le numerose attività praticabili sull’Isola, la sicurezza di cui gode, le sue meraviglie naturali e l’alta qualità dell’offerta turistica la rendono una destinazione perfetta per i viaggi di nozze e non solo. Grazie al suo clima ideale e al sorriso della sua gente, Aruba è considerata la One Happy Island dei Caraibi: venite voi stessi a scoprire perché. www.aruba.com

 

Per maggiori informazioni su Aruba:

Global Tourist - Ufficio del Turismo di ARUBA in Italia

Tel: 011 – 4546557

Email: aruba@globaltourist.it

 

]]>
Lo spettacolare Carnevale di Aruba, la festa più grande e attesa dell'anno Fri, 18 Jan 2019 15:24:18 +0100 http://content.comunicati.net/comunicati/arte/varie/517271.html http://content.comunicati.net/comunicati/arte/varie/517271.html jennifferglobal jennifferglobal  

 

Ecco perché il Carnevale è la festa più spettacolare di Aruba

(e come partecipare da vero arubano!)

 

 

Aruba, gennaio 2019 - Con oltre un mese di festeggiamenti, parate, feste e competizioni, il Carnevale è la festa più spettacolare di Aruba. In questa piccola isola dei Caraibi del Sud, la tradizione del Carnevale ha avuto inizio negli anni ’50 con piccoli festival di strada, fino ad arrivare alla creazione di un Ente Ufficiale del Carnevale costituito l’11/11/66 alle ore 11:22. E così che, ogni anno alla stessa ora, la stagione del Carnevale ha ufficialmente inizio.

 

Mesi di preparativi, di ricerca dei materiali e di lavorazione dei costumi sono più che necessari perché un vero arubano sa che festeggiare è indispensabile per migliorare la qualità della vita. Pronti? È l’ora di divertirsi come un vero professionista del Carnevale.

 

Prendere parte alla festa

Le competizioni di musica Tumba, Calypso, Roadmarch e Soca non servono solo ad intrattenere il pubblico. Questi eventi musicali sono un appuntamento fisso per famiglie e amici che ogni anno si ritrovano per festeggiare insieme. Memorizzare i testi dei vincitori e imparare le mosse di ballo è fondamentale: restare a guardare immobili e con le labbra sigillate è inutile quando si può ballare e cantare liberamente. Partecipare è importantissimo durante il Carnevale di Aruba.

 

Vestirsi per impressionare

Ogni cosa viene travestita: ballerine, artisti di strada, carri da parata, spettatori grandi e piccini. Non c’è un modo giusto o sbagliato di carnevalizzare, perché ad Aruba la regola è che non ci sono regole! Sfoggiare t-shirt coordinate con frasi divertenti è una scelta molto popolare, basta aggiungere una parrucca stravagante o un cappello vistoso e si è pronti. Tuttavia, per attirare davvero la folla, ci vuole qualche idea in più: gli artisti locali del make-up sono pronti a utilizzare i loro pennelli glitterati per creare look su misura (e a prova di caldo). I truccatori iniziano a preparare i partecipanti all’alba per riuscire ad accontentare tutti prima dell’inizio della parata.

 

Scegliete la vostra regina del Carnevale preferita

L’elezione della regina del Carnevale è uno degli eventi più amati del Carnevale di Aruba: dal 1955 ad oggi le giovani ragazze dell’isola si sono messe in gara per il titolo più prestigioso della stagione, il Carnival Queen. Dal momento in cui viene eletta in poi, il suo ruolo è quello di guidare le parate del Carnevale e rappresentare Aruba all’estero fino all’elezione della prossima regina l’anno successivo. Oltre all’ambito ruolo di Carnival Queen, conteso tra giovani ragazze tra i 17 e i 25 anni, durante la stessa giornata viene anche eletta la Mrs. Carnival, che coinvolge invece partecipanti più mature (ma giovani di spirito e orgogliosamente arubane) che rappresentano distretti, scuole o club dell’isola. Entrambi i ruoli vengono votati da una giuria di giudici locali e internazionali.

 

Street food e snack tipici

Gli arubani amano mangiare, e questo si sa. Durante il Carnevale, il cibo non deve solo riempire le pance, ma anche essere facile da prendere e sgranocchiare mentre si assiste ai festeggiamenti! Secondo i locali, caffè e pastechi sono il modo migliore di iniziare la giornata (anche se, sempre secondo i locali, il sapore del pastechi è perfetto ad ogni ora del giorno, caldo o freddo). Si può proseguire con finger-food fritti come croquette, dedito e empanada, oppure panini al tonno e uova alla diavola, disponibili nei vari food truck sparsi lungo i percorsi delle sfilate. A fine giornata, quando tutti i liquidi ingeriti sono stati danzati via, si accendono le griglie per concludere la giornata con una grigliata collettiva.

 

La 65esima edizione del Carnevale di Aruba si svolgerà dal 5 gennaio al 5 marzo 2019. Alcuni tra i momenti più spettacolari includono la Lightling Parade, una scintillante parata notturna di costumi luminosi, le Children’s Parades pomeridiane dove sfilano i protagonisti più piccini del Carnevale, e infine la Grand Carnival Parade nella capitale Oranjestad, la più lunga, partecipata e spettacolare parata di tutto il Carnevale. Il falò di mezzanotte di King Momo, la rappresentazione dello spirito del carnevale, segna la fine dei festeggiamenti, anche se in realtà sull’Isola della Felicità, c’è sempre un buon motivo per continuare a festeggiare!

 

Per scoprire di più sulle tradizioni del carnevale di Aruba:

https://www.aruba.com/it/la-nostra-isola/storia-e-cultura/carnevale-ad-aruba

 

L’Isola di Aruba, perla dei Caraibi del Sud, è situata fuori dalla rotta degli uragani e gode di una temperatura media di 28 gradi tutto l’anno. Circondata dal mare turchese e costantemente baciata dal sole, Aruba ospita ampie spiagge di sabbia bianca e panorami mozzafiato. Le numerose attività praticabili sull’Isola, la sicurezza di cui gode, le sue meraviglie naturali e l’alta qualità dell’offerta turistica la rendono una destinazione perfetta per i viaggi di nozze e non solo. Grazie al suo clima ideale e al sorriso della sua gente, Aruba è considerata la One Happy Island dei Caraibi: venite voi stessi a scoprire perché. www.aruba.com

 

Per maggiori informazioni su Aruba:

Global Tourist - Ufficio del Turismo di ARUBA in Italia

Tel: 011 – 4546557

Email: aruba@globaltourist.it

 

]]>
Lo spettacolare Carnevale di Aruba, la festa più grande e attesa dell'anno Fri, 18 Jan 2019 15:21:51 +0100 http://content.comunicati.net/comunicati/arte/varie/517270.html http://content.comunicati.net/comunicati/arte/varie/517270.html jennifferglobal jennifferglobal  

 

Ecco perché il Carnevale è la festa più spettacolare di Aruba

(e come partecipare da vero arubano!)

 

 

Aruba, gennaio 2019 - Con oltre un mese di festeggiamenti, parate, feste e competizioni, il Carnevale è la festa più spettacolare di Aruba. In questa piccola isola dei Caraibi del Sud, la tradizione del Carnevale ha avuto inizio negli anni ’50 con piccoli festival di strada, fino ad arrivare alla creazione di un Ente Ufficiale del Carnevale costituito l’11/11/66 alle ore 11:22. E così che, ogni anno alla stessa ora, la stagione del Carnevale ha ufficialmente inizio.

 

Mesi di preparativi, di ricerca dei materiali e di lavorazione dei costumi sono più che necessari perché un vero arubano sa che festeggiare è indispensabile per migliorare la qualità della vita. Pronti? È l’ora di divertirsi come un vero professionista del Carnevale.

 

Prendere parte alla festa

Le competizioni di musica Tumba, Calypso, Roadmarch e Soca non servono solo ad intrattenere il pubblico. Questi eventi musicali sono un appuntamento fisso per famiglie e amici che ogni anno si ritrovano per festeggiare insieme. Memorizzare i testi dei vincitori e imparare le mosse di ballo è fondamentale: restare a guardare immobili e con le labbra sigillate è inutile quando si può ballare e cantare liberamente. Partecipare è importantissimo durante il Carnevale di Aruba.

 

Vestirsi per impressionare

Ogni cosa viene travestita: ballerine, artisti di strada, carri da parata, spettatori grandi e piccini. Non c’è un modo giusto o sbagliato di carnevalizzare, perché ad Aruba la regola è che non ci sono regole! Sfoggiare t-shirt coordinate con frasi divertenti è una scelta molto popolare, basta aggiungere una parrucca stravagante o un cappello vistoso e si è pronti. Tuttavia, per attirare davvero la folla, ci vuole qualche idea in più: gli artisti locali del make-up sono pronti a utilizzare i loro pennelli glitterati per creare look su misura (e a prova di caldo). I truccatori iniziano a preparare i partecipanti all’alba per riuscire ad accontentare tutti prima dell’inizio della parata.

 

Scegliete la vostra regina del Carnevale preferita

L’elezione della regina del Carnevale è uno degli eventi più amati del Carnevale di Aruba: dal 1955 ad oggi le giovani ragazze dell’isola si sono messe in gara per il titolo più prestigioso della stagione, il Carnival Queen. Dal momento in cui viene eletta in poi, il suo ruolo è quello di guidare le parate del Carnevale e rappresentare Aruba all’estero fino all’elezione della prossima regina l’anno successivo. Oltre all’ambito ruolo di Carnival Queen, conteso tra giovani ragazze tra i 17 e i 25 anni, durante la stessa giornata viene anche eletta la Mrs. Carnival, che coinvolge invece partecipanti più mature (ma giovani di spirito e orgogliosamente arubane) che rappresentano distretti, scuole o club dell’isola. Entrambi i ruoli vengono votati da una giuria di giudici locali e internazionali.

 

Street food e snack tipici

Gli arubani amano mangiare, e questo si sa. Durante il Carnevale, il cibo non deve solo riempire le pance, ma anche essere facile da prendere e sgranocchiare mentre si assiste ai festeggiamenti! Secondo i locali, caffè e pastechi sono il modo migliore di iniziare la giornata (anche se, sempre secondo i locali, il sapore del pastechi è perfetto ad ogni ora del giorno, caldo o freddo). Si può proseguire con finger-food fritti come croquette, dedito e empanada, oppure panini al tonno e uova alla diavola, disponibili nei vari food truck sparsi lungo i percorsi delle sfilate. A fine giornata, quando tutti i liquidi ingeriti sono stati danzati via, si accendono le griglie per concludere la giornata con una grigliata collettiva.

 

La 65esima edizione del Carnevale di Aruba si svolgerà dal 5 gennaio al 5 marzo 2019. Alcuni tra i momenti più spettacolari includono la Lightling Parade, una scintillante parata notturna di costumi luminosi, le Children’s Parades pomeridiane dove sfilano i protagonisti più piccini del Carnevale, e infine la Grand Carnival Parade nella capitale Oranjestad, la più lunga, partecipata e spettacolare parata di tutto il Carnevale. Il falò di mezzanotte di King Momo, la rappresentazione dello spirito del carnevale, segna la fine dei festeggiamenti, anche se in realtà sull’Isola della Felicità, c’è sempre un buon motivo per continuare a festeggiare!

 

Per scoprire di più sulle tradizioni del carnevale di Aruba:

https://www.aruba.com/it/la-nostra-isola/storia-e-cultura/carnevale-ad-aruba

 

L’Isola di Aruba, perla dei Caraibi del Sud, è situata fuori dalla rotta degli uragani e gode di una temperatura media di 28 gradi tutto l’anno. Circondata dal mare turchese e costantemente baciata dal sole, Aruba ospita ampie spiagge di sabbia bianca e panorami mozzafiato. Le numerose attività praticabili sull’Isola, la sicurezza di cui gode, le sue meraviglie naturali e l’alta qualità dell’offerta turistica la rendono una destinazione perfetta per i viaggi di nozze e non solo. Grazie al suo clima ideale e al sorriso della sua gente, Aruba è considerata la One Happy Island dei Caraibi: venite voi stessi a scoprire perché. www.aruba.com

 

Per maggiori informazioni su Aruba:

Global Tourist - Ufficio del Turismo di ARUBA in Italia

Tel: 011 – 4546557

Email: aruba@globaltourist.it

 

 

]]>
Lo spettacolare Carnevale di Aruba, la festa più grande e attesa dell'anno Fri, 18 Jan 2019 15:21:16 +0100 http://content.comunicati.net/comunicati/arte/varie/517269.html http://content.comunicati.net/comunicati/arte/varie/517269.html jennifferglobal jennifferglobal  

Ecco perché il Carnevale è la festa più spettacolare di Aruba

(e come partecipare da vero arubano!)

 

 

Aruba, gennaio 2019 - Con oltre un mese di festeggiamenti, parate, feste e competizioni, il Carnevale è la festa più spettacolare di Aruba. In questa piccola isola dei Caraibi del Sud, la tradizione del Carnevale ha avuto inizio negli anni ’50 con piccoli festival di strada, fino ad arrivare alla creazione di un Ente Ufficiale del Carnevale costituito l’11/11/66 alle ore 11:22. E così che, ogni anno alla stessa ora, la stagione del Carnevale ha ufficialmente inizio.

 

Mesi di preparativi, di ricerca dei materiali e di lavorazione dei costumi sono più che necessari perché un vero arubano sa che festeggiare è indispensabile per migliorare la qualità della vita. Pronti? È l’ora di divertirsi come un vero professionista del Carnevale.

 

Prendere parte alla festa

Le competizioni di musica Tumba, Calypso, Roadmarch e Soca non servono solo ad intrattenere il pubblico. Questi eventi musicali sono un appuntamento fisso per famiglie e amici che ogni anno si ritrovano per festeggiare insieme. Memorizzare i testi dei vincitori e imparare le mosse di ballo è fondamentale: restare a guardare immobili e con le labbra sigillate è inutile quando si può ballare e cantare liberamente. Partecipare è importantissimo durante il Carnevale di Aruba.

 

Vestirsi per impressionare

Ogni cosa viene travestita: ballerine, artisti di strada, carri da parata, spettatori grandi e piccini. Non c’è un modo giusto o sbagliato di carnevalizzare, perché ad Aruba la regola è che non ci sono regole! Sfoggiare t-shirt coordinate con frasi divertenti è una scelta molto popolare, basta aggiungere una parrucca stravagante o un cappello vistoso e si è pronti. Tuttavia, per attirare davvero la folla, ci vuole qualche idea in più: gli artisti locali del make-up sono pronti a utilizzare i loro pennelli glitterati per creare look su misura (e a prova di caldo). I truccatori iniziano a preparare i partecipanti all’alba per riuscire ad accontentare tutti prima dell’inizio della parata.

 

Scegliete la vostra regina del Carnevale preferita

L’elezione della regina del Carnevale è uno degli eventi più amati del Carnevale di Aruba: dal 1955 ad oggi le giovani ragazze dell’isola si sono messe in gara per il titolo più prestigioso della stagione, il Carnival Queen. Dal momento in cui viene eletta in poi, il suo ruolo è quello di guidare le parate del Carnevale e rappresentare Aruba all’estero fino all’elezione della prossima regina l’anno successivo. Oltre all’ambito ruolo di Carnival Queen, conteso tra giovani ragazze tra i 17 e i 25 anni, durante la stessa giornata viene anche eletta la Mrs. Carnival, che coinvolge invece partecipanti più mature (ma giovani di spirito e orgogliosamente arubane) che rappresentano distretti, scuole o club dell’isola. Entrambi i ruoli vengono votati da una giuria di giudici locali e internazionali.

 

Street food e snack tipici

Gli arubani amano mangiare, e questo si sa. Durante il Carnevale, il cibo non deve solo riempire le pance, ma anche essere facile da prendere e sgranocchiare mentre si assiste ai festeggiamenti! Secondo i locali, caffè e pastechi sono il modo migliore di iniziare la giornata (anche se, sempre secondo i locali, il sapore del pastechi è perfetto ad ogni ora del giorno, caldo o freddo). Si può proseguire con finger-food fritti come croquette, dedito e empanada, oppure panini al tonno e uova alla diavola, disponibili nei vari food truck sparsi lungo i percorsi delle sfilate. A fine giornata, quando tutti i liquidi ingeriti sono stati danzati via, si accendono le griglie per concludere la giornata con una grigliata collettiva.

 

La 65esima edizione del Carnevale di Aruba si svolgerà dal 5 gennaio al 5 marzo 2019. Alcuni tra i momenti più spettacolari includono la Lightling Parade, una scintillante parata notturna di costumi luminosi, le Children’s Parades pomeridiane dove sfilano i protagonisti più piccini del Carnevale, e infine la Grand Carnival Parade nella capitale Oranjestad, la più lunga, partecipata e spettacolare parata di tutto il Carnevale. Il falò di mezzanotte di King Momo, la rappresentazione dello spirito del carnevale, segna la fine dei festeggiamenti, anche se in realtà sull’Isola della Felicità, c’è sempre un buon motivo per continuare a festeggiare!

 

Per scoprire di più sulle tradizioni del carnevale di Aruba:

https://www.aruba.com/it/la-nostra-isola/storia-e-cultura/carnevale-ad-aruba

 

L’Isola di Aruba, perla dei Caraibi del Sud, è situata fuori dalla rotta degli uragani e gode di una temperatura media di 28 gradi tutto l’anno. Circondata dal mare turchese e costantemente baciata dal sole, Aruba ospita ampie spiagge di sabbia bianca e panorami mozzafiato. Le numerose attività praticabili sull’Isola, la sicurezza di cui gode, le sue meraviglie naturali e l’alta qualità dell’offerta turistica la rendono una destinazione perfetta per i viaggi di nozze e non solo. Grazie al suo clima ideale e al sorriso della sua gente, Aruba è considerata la One Happy Island dei Caraibi: venite voi stessi a scoprire perché. www.aruba.com

 

Per maggiori informazioni su Aruba:

Global Tourist - Ufficio del Turismo di ARUBA in Italia

Tel: 011 – 4546557

Email: aruba@globaltourist.it

]]>
Lo spettacolare Carnevale di Aruba, la festa più grande e attesa dell'anno Fri, 18 Jan 2019 15:20:28 +0100 http://content.comunicati.net/comunicati/arte/varie/517268.html http://content.comunicati.net/comunicati/arte/varie/517268.html jennifferglobal jennifferglobal  

Ecco perché il Carnevale è la festa più spettacolare di Aruba

(e come partecipare da vero arubano!)

 

 

Aruba, gennaio 2019 - Con oltre un mese di festeggiamenti, parate, feste e competizioni, il Carnevale è la festa più spettacolare di Aruba. In questa piccola isola dei Caraibi del Sud, la tradizione del Carnevale ha avuto inizio negli anni ’50 con piccoli festival di strada, fino ad arrivare alla creazione di un Ente Ufficiale del Carnevale costituito l’11/11/66 alle ore 11:22. E così che, ogni anno alla stessa ora, la stagione del Carnevale ha ufficialmente inizio.

 

Mesi di preparativi, di ricerca dei materiali e di lavorazione dei costumi sono più che necessari perché un vero arubano sa che festeggiare è indispensabile per migliorare la qualità della vita. Pronti? È l’ora di divertirsi come un vero professionista del Carnevale.

 

Prendere parte alla festa

Le competizioni di musica Tumba, Calypso, Roadmarch e Soca non servono solo ad intrattenere il pubblico. Questi eventi musicali sono un appuntamento fisso per famiglie e amici che ogni anno si ritrovano per festeggiare insieme. Memorizzare i testi dei vincitori e imparare le mosse di ballo è fondamentale: restare a guardare immobili e con le labbra sigillate è inutile quando si può ballare e cantare liberamente. Partecipare è importantissimo durante il Carnevale di Aruba.

 

Vestirsi per impressionare

Ogni cosa viene travestita: ballerine, artisti di strada, carri da parata, spettatori grandi e piccini. Non c’è un modo giusto o sbagliato di carnevalizzare, perché ad Aruba la regola è che non ci sono regole! Sfoggiare t-shirt coordinate con frasi divertenti è una scelta molto popolare, basta aggiungere una parrucca stravagante o un cappello vistoso e si è pronti. Tuttavia, per attirare davvero la folla, ci vuole qualche idea in più: gli artisti locali del make-up sono pronti a utilizzare i loro pennelli glitterati per creare look su misura (e a prova di caldo). I truccatori iniziano a preparare i partecipanti all’alba per riuscire ad accontentare tutti prima dell’inizio della parata.

 

Scegliete la vostra regina del Carnevale preferita

L’elezione della regina del Carnevale è uno degli eventi più amati del Carnevale di Aruba: dal 1955 ad oggi le giovani ragazze dell’isola si sono messe in gara per il titolo più prestigioso della stagione, il Carnival Queen. Dal momento in cui viene eletta in poi, il suo ruolo è quello di guidare le parate del Carnevale e rappresentare Aruba all’estero fino all’elezione della prossima regina l’anno successivo. Oltre all’ambito ruolo di Carnival Queen, conteso tra giovani ragazze tra i 17 e i 25 anni, durante la stessa giornata viene anche eletta la Mrs. Carnival, che coinvolge invece partecipanti più mature (ma giovani di spirito e orgogliosamente arubane) che rappresentano distretti, scuole o club dell’isola. Entrambi i ruoli vengono votati da una giuria di giudici locali e internazionali.

 

Street food e snack tipici

Gli arubani amano mangiare, e questo si sa. Durante il Carnevale, il cibo non deve solo riempire le pance, ma anche essere facile da prendere e sgranocchiare mentre si assiste ai festeggiamenti! Secondo i locali, caffè e pastechi sono il modo migliore di iniziare la giornata (anche se, sempre secondo i locali, il sapore del pastechi è perfetto ad ogni ora del giorno, caldo o freddo). Si può proseguire con finger-food fritti come croquette, dedito e empanada, oppure panini al tonno e uova alla diavola, disponibili nei vari food truck sparsi lungo i percorsi delle sfilate. A fine giornata, quando tutti i liquidi ingeriti sono stati danzati via, si accendono le griglie per concludere la giornata con una grigliata collettiva.

 

La 65esima edizione del Carnevale di Aruba si svolgerà dal 5 gennaio al 5 marzo 2019. Alcuni tra i momenti più spettacolari includono la Lightling Parade, una scintillante parata notturna di costumi luminosi, le Children’s Parades pomeridiane dove sfilano i protagonisti più piccini del Carnevale, e infine la Grand Carnival Parade nella capitale Oranjestad, la più lunga, partecipata e spettacolare parata di tutto il Carnevale. Il falò di mezzanotte di King Momo, la rappresentazione dello spirito del carnevale, segna la fine dei festeggiamenti, anche se in realtà sull’Isola della Felicità, c’è sempre un buon motivo per continuare a festeggiare!

 

Per scoprire di più sulle tradizioni del carnevale di Aruba:

https://www.aruba.com/it/la-nostra-isola/storia-e-cultura/carnevale-ad-aruba

 

L’Isola di Aruba, perla dei Caraibi del Sud, è situata fuori dalla rotta degli uragani e gode di una temperatura media di 28 gradi tutto l’anno. Circondata dal mare turchese e costantemente baciata dal sole, Aruba ospita ampie spiagge di sabbia bianca e panorami mozzafiato. Le numerose attività praticabili sull’Isola, la sicurezza di cui gode, le sue meraviglie naturali e l’alta qualità dell’offerta turistica la rendono una destinazione perfetta per i viaggi di nozze e non solo. Grazie al suo clima ideale e al sorriso della sua gente, Aruba è considerata la One Happy Island dei Caraibi: venite voi stessi a scoprire perché. www.aruba.com

 

Per maggiori informazioni su Aruba:

Global Tourist - Ufficio del Turismo di ARUBA in Italia

Tel: 011 – 4546557

Email: aruba@globaltourist.it

]]>
Lo spettacolare Carnevale di Aruba, la festa più grande e attesa dell'anno Fri, 18 Jan 2019 15:20:00 +0100 http://content.comunicati.net/comunicati/arte/varie/517267.html http://content.comunicati.net/comunicati/arte/varie/517267.html jennifferglobal jennifferglobal  

Ecco perché il Carnevale è la festa più spettacolare di Aruba

(e come partecipare da vero arubano!)

 

 

Aruba, gennaio 2019 - Con oltre un mese di festeggiamenti, parate, feste e competizioni, il Carnevale è la festa più spettacolare di Aruba. In questa piccola isola dei Caraibi del Sud, la tradizione del Carnevale ha avuto inizio negli anni ’50 con piccoli festival di strada, fino ad arrivare alla creazione di un Ente Ufficiale del Carnevale costituito l’11/11/66 alle ore 11:22. E così che, ogni anno alla stessa ora, la stagione del Carnevale ha ufficialmente inizio.

 

Mesi di preparativi, di ricerca dei materiali e di lavorazione dei costumi sono più che necessari perché un vero arubano sa che festeggiare è indispensabile per migliorare la qualità della vita. Pronti? È l’ora di divertirsi come un vero professionista del Carnevale.

 

Prendere parte alla festa

Le competizioni di musica Tumba, Calypso, Roadmarch e Soca non servono solo ad intrattenere il pubblico. Questi eventi musicali sono un appuntamento fisso per famiglie e amici che ogni anno si ritrovano per festeggiare insieme. Memorizzare i testi dei vincitori e imparare le mosse di ballo è fondamentale: restare a guardare immobili e con le labbra sigillate è inutile quando si può ballare e cantare liberamente. Partecipare è importantissimo durante il Carnevale di Aruba.

 

Vestirsi per impressionare

Ogni cosa viene travestita: ballerine, artisti di strada, carri da parata, spettatori grandi e piccini. Non c’è un modo giusto o sbagliato di carnevalizzare, perché ad Aruba la regola è che non ci sono regole! Sfoggiare t-shirt coordinate con frasi divertenti è una scelta molto popolare, basta aggiungere una parrucca stravagante o un cappello vistoso e si è pronti. Tuttavia, per attirare davvero la folla, ci vuole qualche idea in più: gli artisti locali del make-up sono pronti a utilizzare i loro pennelli glitterati per creare look su misura (e a prova di caldo). I truccatori iniziano a preparare i partecipanti all’alba per riuscire ad accontentare tutti prima dell’inizio della parata.

 

Scegliete la vostra regina del Carnevale preferita

L’elezione della regina del Carnevale è uno degli eventi più amati del Carnevale di Aruba: dal 1955 ad oggi le giovani ragazze dell’isola si sono messe in gara per il titolo più prestigioso della stagione, il Carnival Queen. Dal momento in cui viene eletta in poi, il suo ruolo è quello di guidare le parate del Carnevale e rappresentare Aruba all’estero fino all’elezione della prossima regina l’anno successivo. Oltre all’ambito ruolo di Carnival Queen, conteso tra giovani ragazze tra i 17 e i 25 anni, durante la stessa giornata viene anche eletta la Mrs. Carnival, che coinvolge invece partecipanti più mature (ma giovani di spirito e orgogliosamente arubane) che rappresentano distretti, scuole o club dell’isola. Entrambi i ruoli vengono votati da una giuria di giudici locali e internazionali.

 

Street food e snack tipici

Gli arubani amano mangiare, e questo si sa. Durante il Carnevale, il cibo non deve solo riempire le pance, ma anche essere facile da prendere e sgranocchiare mentre si assiste ai festeggiamenti! Secondo i locali, caffè e pastechi sono il modo migliore di iniziare la giornata (anche se, sempre secondo i locali, il sapore del pastechi è perfetto ad ogni ora del giorno, caldo o freddo). Si può proseguire con finger-food fritti come croquette, dedito e empanada, oppure panini al tonno e uova alla diavola, disponibili nei vari food truck sparsi lungo i percorsi delle sfilate. A fine giornata, quando tutti i liquidi ingeriti sono stati danzati via, si accendono le griglie per concludere la giornata con una grigliata collettiva.

 

La 65esima edizione del Carnevale di Aruba si svolgerà dal 5 gennaio al 5 marzo 2019. Alcuni tra i momenti più spettacolari includono la Lightling Parade, una scintillante parata notturna di costumi luminosi, le Children’s Parades pomeridiane dove sfilano i protagonisti più piccini del Carnevale, e infine la Grand Carnival Parade nella capitale Oranjestad, la più lunga, partecipata e spettacolare parata di tutto il Carnevale. Il falò di mezzanotte di King Momo, la rappresentazione dello spirito del carnevale, segna la fine dei festeggiamenti, anche se in realtà sull’Isola della Felicità, c’è sempre un buon motivo per continuare a festeggiare!

 

Per scoprire di più sulle tradizioni del carnevale di Aruba:

https://www.aruba.com/it/la-nostra-isola/storia-e-cultura/carnevale-ad-aruba

 

L’Isola di Aruba, perla dei Caraibi del Sud, è situata fuori dalla rotta degli uragani e gode di una temperatura media di 28 gradi tutto l’anno. Circondata dal mare turchese e costantemente baciata dal sole, Aruba ospita ampie spiagge di sabbia bianca e panorami mozzafiato. Le numerose attività praticabili sull’Isola, la sicurezza di cui gode, le sue meraviglie naturali e l’alta qualità dell’offerta turistica la rendono una destinazione perfetta per i viaggi di nozze e non solo. Grazie al suo clima ideale e al sorriso della sua gente, Aruba è considerata la One Happy Island dei Caraibi: venite voi stessi a scoprire perché. www.aruba.com

 

Per maggiori informazioni su Aruba:

Global Tourist - Ufficio del Turismo di ARUBA in Italia

Tel: 011 – 4546557

Email: aruba@globaltourist.it

]]>
Lo spettacolare Carnevale di Aruba, la festa più grande e attesa dell'anno Fri, 18 Jan 2019 15:19:33 +0100 http://content.comunicati.net/comunicati/arte/varie/517266.html http://content.comunicati.net/comunicati/arte/varie/517266.html jennifferglobal jennifferglobal  

Ecco perché il Carnevale è la festa più spettacolare di Aruba

(e come partecipare da vero arubano!)

 

 

Aruba, gennaio 2019 - Con oltre un mese di festeggiamenti, parate, feste e competizioni, il Carnevale è la festa più spettacolare di Aruba. In questa piccola isola dei Caraibi del Sud, la tradizione del Carnevale ha avuto inizio negli anni ’50 con piccoli festival di strada, fino ad arrivare alla creazione di un Ente Ufficiale del Carnevale costituito l’11/11/66 alle ore 11:22. E così che, ogni anno alla stessa ora, la stagione del Carnevale ha ufficialmente inizio.

 

Mesi di preparativi, di ricerca dei materiali e di lavorazione dei costumi sono più che necessari perché un vero arubano sa che festeggiare è indispensabile per migliorare la qualità della vita. Pronti? È l’ora di divertirsi come un vero professionista del Carnevale.

 

Prendere parte alla festa

Le competizioni di musica Tumba, Calypso, Roadmarch e Soca non servono solo ad intrattenere il pubblico. Questi eventi musicali sono un appuntamento fisso per famiglie e amici che ogni anno si ritrovano per festeggiare insieme. Memorizzare i testi dei vincitori e imparare le mosse di ballo è fondamentale: restare a guardare immobili e con le labbra sigillate è inutile quando si può ballare e cantare liberamente. Partecipare è importantissimo durante il Carnevale di Aruba.

 

Vestirsi per impressionare

Ogni cosa viene travestita: ballerine, artisti di strada, carri da parata, spettatori grandi e piccini. Non c’è un modo giusto o sbagliato di carnevalizzare, perché ad Aruba la regola è che non ci sono regole! Sfoggiare t-shirt coordinate con frasi divertenti è una scelta molto popolare, basta aggiungere una parrucca stravagante o un cappello vistoso e si è pronti. Tuttavia, per attirare davvero la folla, ci vuole qualche idea in più: gli artisti locali del make-up sono pronti a utilizzare i loro pennelli glitterati per creare look su misura (e a prova di caldo). I truccatori iniziano a preparare i partecipanti all’alba per riuscire ad accontentare tutti prima dell’inizio della parata.

 

Scegliete la vostra regina del Carnevale preferita

L’elezione della regina del Carnevale è uno degli eventi più amati del Carnevale di Aruba: dal 1955 ad oggi le giovani ragazze dell’isola si sono messe in gara per il titolo più prestigioso della stagione, il Carnival Queen. Dal momento in cui viene eletta in poi, il suo ruolo è quello di guidare le parate del Carnevale e rappresentare Aruba all’estero fino all’elezione della prossima regina l’anno successivo. Oltre all’ambito ruolo di Carnival Queen, conteso tra giovani ragazze tra i 17 e i 25 anni, durante la stessa giornata viene anche eletta la Mrs. Carnival, che coinvolge invece partecipanti più mature (ma giovani di spirito e orgogliosamente arubane) che rappresentano distretti, scuole o club dell’isola. Entrambi i ruoli vengono votati da una giuria di giudici locali e internazionali.

 

Street food e snack tipici

Gli arubani amano mangiare, e questo si sa. Durante il Carnevale, il cibo non deve solo riempire le pance, ma anche essere facile da prendere e sgranocchiare mentre si assiste ai festeggiamenti! Secondo i locali, caffè e pastechi sono il modo migliore di iniziare la giornata (anche se, sempre secondo i locali, il sapore del pastechi è perfetto ad ogni ora del giorno, caldo o freddo). Si può proseguire con finger-food fritti come croquette, dedito e empanada, oppure panini al tonno e uova alla diavola, disponibili nei vari food truck sparsi lungo i percorsi delle sfilate. A fine giornata, quando tutti i liquidi ingeriti sono stati danzati via, si accendono le griglie per concludere la giornata con una grigliata collettiva.

 

La 65esima edizione del Carnevale di Aruba si svolgerà dal 5 gennaio al 5 marzo 2019. Alcuni tra i momenti più spettacolari includono la Lightling Parade, una scintillante parata notturna di costumi luminosi, le Children’s Parades pomeridiane dove sfilano i protagonisti più piccini del Carnevale, e infine la Grand Carnival Parade nella capitale Oranjestad, la più lunga, partecipata e spettacolare parata di tutto il Carnevale. Il falò di mezzanotte di King Momo, la rappresentazione dello spirito del carnevale, segna la fine dei festeggiamenti, anche se in realtà sull’Isola della Felicità, c’è sempre un buon motivo per continuare a festeggiare!

 

Per scoprire di più sulle tradizioni del carnevale di Aruba:

https://www.aruba.com/it/la-nostra-isola/storia-e-cultura/carnevale-ad-aruba

 

L’Isola di Aruba, perla dei Caraibi del Sud, è situata fuori dalla rotta degli uragani e gode di una temperatura media di 28 gradi tutto l’anno. Circondata dal mare turchese e costantemente baciata dal sole, Aruba ospita ampie spiagge di sabbia bianca e panorami mozzafiato. Le numerose attività praticabili sull’Isola, la sicurezza di cui gode, le sue meraviglie naturali e l’alta qualità dell’offerta turistica la rendono una destinazione perfetta per i viaggi di nozze e non solo. Grazie al suo clima ideale e al sorriso della sua gente, Aruba è considerata la One Happy Island dei Caraibi: venite voi stessi a scoprire perché. www.aruba.com

 

Per maggiori informazioni su Aruba:

Global Tourist - Ufficio del Turismo di ARUBA in Italia

Tel: 011 – 4546557

Email: aruba@globaltourist.it

]]>
Csa Brancaleone: invito conferenza stampa| martedì 22 gennaio | ore 11 | Brancaleone - Via Levanna 11 Fri, 18 Jan 2019 14:46:25 +0100 http://content.comunicati.net/comunicati/arte/musica/rock/517336.html http://content.comunicati.net/comunicati/arte/musica/rock/517336.html GDG Press GDG Press Buongiorno a tutti,

vi inoltriamo l'invito degli organizzatori alla conferenza stampa del Csa Brancaleone.
La conferenza sarà martedì 22 Gennaio alle ore 11 presso il Brancaleone a Via Levanna 11 (Montesacro).
A seguire il comunicato stampa.
Per qualsiasi altra informazione vi preghiamo di rivolgervi a Marco Iannuzzi, iannuzzi.marco@gmail.com |+39 339 767 46 35
Grazie mille per l'attenzione, buon lavoro e buona giornata.
***

Il BRANCALEONE è tornato.

Martedì 15 Gennaio il Municipio III, unitamente agli uffici tecnici del patrimonio, hanno dato seguito alla sentenza definitiva con la quale si sanciva l'illegalità del sequestro avvenuto ai danni del csa Brancaleone ormai più di due anni fa. Le chiavi sono di nuovo nelle mani dell'associazione legittima assegnataria dell'immobile.

Due anni nei quali gli attivisti e le attiviste dello spazio hanno combattuto una battaglia per rivendicare la legittimità del proprio percorso associativo, sociale e culturale lungo oltre vent'anni.

Due anni di abbandono forzato e di buio, di assenza di iniziative e eventi, senza servizi e spazi per il quartiere. Due anni che hanno ferito il centro sociale deteriorando la struttura e causando danni (fortunatamente non strutturali) alle attrezzature e a parte delle strutture faticosamente costruite. In queste ore, inoltre, ci giunge la notizia dell'arresto del giudice Nardi che firmò l'ordine di sequestro; il nostro garantismo ci impone di rivendicare sempre la presunta innocenza ma le accuse di associazione a delinquere, corruzione e falso in atti giudiziari alimentano un'ombra importante sulla genuinità delle sentenze emesse. Anche alla luce, come nel nostro caso, della loro totale inesattezza.

La lunga storia dell’autogestione non merita di essere gestita come un problema di ordine pubblico o come un paragrafo del bilancio economico comunale. E' una storia viva di riscatto sociale, di difesa dei beni comuni e anche di creazione di ricchezza per la collettività.

Gli spazi sociali hanno rappresentato e rappresentano il riscatto di interi quartieri e intere comunità. Meritano rispetto e ascolto.

Ora si apre una nuova storia con radici profonde che già nelle prossime ore sarà al lavoro per restituire lo spazio al quartiere. Invitiamo tutte e tutti a passare, a venire a vedere cosa è successo in due anni di abbandono, a sostenere il percorso di autogestione e recupero che già è in corso. Abbiamo bisogno del protagonismo, delle idee e della voglia di tutte e tutti, perché oggi cominciamo a curare questa ferita ingiusta.

Il Brancaleone è tornato a casa.

Se non desideri ricevere comunicazioni di questo tipo in futuro puoi disiscriverti cliccando qui

]]>