Valentina Puccio di Spoleto Arte al Tgcom24: la Cyber Art e l’iperrealismo

19/giu/2020 16:51:20 UffStampaMilano Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 3 mesi fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

Valentina Puccio è una forza della natura. L’artista di Spoleto Arte porta il sole della sua Sicilia dentro e lo trasmette con una creatività contagiosa. Il suo percorso artistico è un insieme di sfumature che il Tgcom24 ha voluto raccontare per il format Arte in quarantena.

 

Selezionata per l’International Art Prize Frida Kahlo tenutosi alla Milano Art Gallery (dal 14 al 27 febbraio 2020) e successivamente per la Pro Biennale che sarà presentata da Vittorio Sgarbi a Venezia quest’estate, l’esperienza di Valentina Puccio insegna come da una cosa possa nascerne un’altra e, lasciandosi guidare dalle proprie passioni con le giuste idee, si possa arrivare al successo.

 

Nata a Palermo nel 1982, l’artista è cresciuta con una mentalità cosmopolita tra Messina, Milano e Bilbao. Dopo l’Accademia di Belle Arti di Palermo, la Universidad del Paìs Vasco e l’Istituto di Moda Burgo, la tesi di laurea “Marketing non convenzionale” è il primo passo verso il suo futuro. È il 2010 quando prende parte, come esperta di Marketing legato ai social, al cast del programma televisivo Social King, in onda su Rai 2. Dopo una breve parentesi nel campo dell’insegnamento, la svolta. Avviene nel 2019, quando visualizza alcune opere fra le pagine di Instagram: si approccia per la prima volta alla Cyber Art.

 

Apre così una pagina Instagram e da allora ha raggiunto 600 mila follower. Un successo che si spiega per la qualità dei contenuti. Tutorial di disegno digitale, una collana di ebook dedicati a questa tecnica e una community virtuale sempre più crescente. Tutto questo è Vally in the sea world.

 

Grazie a una tela virtuale, a una tavolozza di colori intangibile e a una gamma di pennelli digitali, Valentina crea dei quadri che, una volta stampati, sembrano delle vere e proprie foto. Il tempo di realizzazione varia dai due ai quattro mesi e il livello di perfezione raggiunto viene da lei definito “disegno iperrealista digitale”. Tra le sue principali fonti di ispirazione troviamo Miami in tutta la sua luce colorata, nel suo eclettismo affascinante.

    

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl