La Soffitta Spazio delle Arti presenta "a brandelli", una mostra che racconta il ciclo dei rifiuti

06/set/2017 11.54.17 La Soffitta Spazio delle Arti Contatta l'autore

Dal 16 settembre all'1 ottobre a Colonnata c'è

una mostra collettiva con 14 artisti emergenti


La Soffitta Spazio delle Arti

riparte... “a brandelli”:

quando l'arte racconta il ciclo dei rifiuti



Si apre con una proposta innovativa e attenta alle dinamiche sociali di oggi la stagione autunnale di esposizioni de La Soffitta Spazio delle Arti.

Dal 16 settembre all'1 ottobre la storica galleria d'arte del Circolo Arci Unione Operaia di Colonnata a Sesto Fiorentino ospiterà “a brandelli. Storie dal ciclo dei rifiuti”, una mostra collettiva nata con l’intento di aprire una discussione sulle problematiche del ciclo dei rifiuti all’ambito dell’arte contemporanea.

Le opere sono di Iuri Bagaladi, Alessandro Canu, Francesca Carità, Zahra Gadimian, Ottavia Lassi, Andrea Mancini, Rosanna Mattioli, Matilde Mazzoni, Mahnaz Kh. Motazedi, Sara Panicci, Miriam Poggiali, Marco Rocchi, Quasi Digi e Raha Zamani.

L'evento curatoda Lorenzo Ci è organizzato dall'associazione culturale dis.forme (www.facebook.com/disforme).La Soffitta Spazio delle Arti lo ha inserito con entusiasmo nel suo cartellone eventi che ha, come sempre, il sostegno del Comune di Sesto Fiorentino.

Lorenzo Ci è un regista, educatore e attivista ambientale. Lavora e vive nell'area di Firenze, pur dedicandosi molto spesso a progetti internazionali. Da anni è impegnato nella creazione di opere e progetti politici e sociali, sull'ambiente e sulla sostenibilità. Nel suo lavoro la componente ambientale ha acquistato progressivamente un ruolo maggiore, vista l'emergenza planetaria che si impone con i suoi risvolti di natura sociale, e racconta con passione come è nato questo progetto culturale: “In un contesto sociale ed ambientale pessimo, dove la gestione dei rifiuti viene ancora affidata a progetti anacronistici e pericolosi come gli inceneritori, per esempio quello di Firenze, è nata la necessità di confrontarsi, farsi domande sulle possibili soluzioni a questi problemi o più semplicemente esprimere, attraverso diversi linguaggi artistici, il proprio punto di vista ed emozioni su di un mondo sempre più, a brandelli. Nel mese di maggio 2016 ci siamo incontrati per la prima volta con il gruppo di artisti provenienti da Firenze e dintorni, con l'idea di lavorare a una mostra per discutere sui rifiuti e nello stesso momento ci siamo confrontati con il comitato 'Mamme No Inceneritore', che da anni è attivo a Firenze per la promozione di salde alternative all’incenerimento. Da questa proposta è partito un percorso artistico e formativo per tutti dove ognuno ha contribuito alla discussione elaborando opere diverse che hanno esplorato le varie fasi del ciclo dei rifiuti”.

La mostra �“ prosegue il curatore �“ è stata ideata da me e Juri Galli e vuole essere un viaggio nel ciclo dei rifiuti, dalla produzione di imballaggi, che nella maggior parte dei casi non è necessaria, si passa alla mala gestione di questi rifiuti, gli inceneritori, opere dannose per l’uomo e per l’ambiente, fino ad arrivare all’inquinamento prodotto dal consumo e dalla produzione sempre più spinta di materiali pericolosi come la plastica e i detriti visibili e invisibili che si disperdono nell'aria, nel mare e sulla terra. Infine si arriva a opere create con il riuso di rifiuti, per chiudere il ciclo parlando di riciclo e riuso. Tra l'altro la mostra chiuderà il primo ottobre in concomitanza con la Disco Soupe che si terrà alla Fiera della Economia Solidale e del Consumo Critico, evento organizzato anche dal portaledis.forme”.

Francesco Mariani, responsabile del gruppo La Soffitta Spazio delle Arti e presidente del Circolo Arci-Unione Operaia di Colonnata sottolinea a sua volta l'importanza dell'esposizione: “Noi siamo da sempre molto attenti alle dinamiche sociali, non a caso quest'anno siano stati i primi a dedicare un evento a una figura che ha indirizzato il pensiero del Novecento e mi riferisco a don Lorenzo Milani; stavolta, come primo appuntamento della stagione 2017-18, abbiamo voluto dare spazio e un progetto che guarda ai problemi quotidiani con occhi nuovi e costruttivi. 'A brandelli' è una collettiva dedicata a 14 giovani artisti che racconta in modo davvero originale la dinamica dei rifiuti e del loro riciclaggio. Siamo felici di poter dar voce alle nuove generazioni dell'arte contemporanea toscana e convinti che questa mostra incontrerà il gradimento del pubblico”.

L'inaugurazione è in programma sabato 16 settembre alle ore 18. La mostra - ad ingresso gratuito - sarà aperta sino al primo ottobre con i seguenti orari: 18-22 dal martedì al venerdì e 15-22 il sabato e la domenica; lunedì chiuso.

Per seguire giorno per giorno l'andamento dell'evento ecco il link alla pagina facebook ad esso dedicata: www.facebook.com/events/335224113601633.


La Soffitta Spazio delle Arti

c/o Circolo Arci-Unione Operaia di Colonnata - Piazza M. Rapisardi, 6 - Sesto Fiorentino (FI)

Ufficio stampa - ufficiostampa@lasoffittaspaziodellearti.it 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl